tam tam |  sociale  |
Azione pane, bene comune
I care ancora - 03-04-2009
"PANE 1 EURO=1KG"


Dal 2005 grazie ad un accordo con COOP Adriatica è disponibile in tutti i punti vendita COOP in Emilia Romagna, Marche , Veneto, Abruzzo , un tipo di pane fresco di qualità al prezzo di 1 EURO al Kilo .

Febbraio 2008, anche CONAD aderisce all'iniziativa. Il punto vendita di Rastignano(Bo) è operativo da giorni; è possibile richiedere il pane al prezzo di 1 euro 1 kilo anche presso tutti i punti vendita sul territorio

Marzo 2008, "Azione Pane 1 euro=1kg" diventa progetto della Regione Emilia Romagna; dal 26 gennaio 2009 l'accordo viene rinnovato per tutto l'anno.

4 aprile 2008, la Provincia di Milano aderisce al progetto "Azione Pane 1 euro=1kg": ascolta la conferenza stampa: HTML; 56K.

Il pane ad 1 euro 1KG è un diritto


Documentazione:

- L' intervista, in formato wmv, realizzata dalla Redazione di Bologna di ArcoirisTV a p.Ottavio Raimondo, direttore editrice EMI, e a Marco Gaiba, direttore Politiche sociali Coop Adriatica nel settembre 2007.

- Il progetto, in formato pdf, come riportato dal Resto del Carlino del 20 settembre 2007.



Centro Formazione e Ricerca Don L. Milani e Scuola di Barbiana

discussione chiusa  condividi pdf

 Gianni Zappoli    - 04-04-2009
Anche la Provincia di Torino aderisce al progetto AZIONE PANE 1KG=1EURO

Grazie a tutti coloro che hanno collaborato per il raggiungimento di questo importante risultato

Pane ad 1 euro al chilo


Torino, 3 apr. - (Adnkronos) - Pane a 1 euro al chilo in tutti i supermercati Coop e un 'paniere' di 100 prodotti di prima necessità a prezzi ribassati del 20% presso tutti i punti vendita NovaCoop e Codé-Crai per i prossimi sei mesi, a cui si aggiunge lo sconto del 25% a tutti i pensionati su 50 prodotti di largo consumo a proprio marchio e borsa della spesa a prezzo bloccato su 5 prodotti di prima necessita'.

Sono alcune delle misure anticrisi che la Provincia di Torino, nell'ambito del programma Fragili orizzonti per contrastare la vulnerabilità sociale, ha messo in campo a seguito di un'intesa con Novacoop, Cgil, Cisl e Uil di Torino.

L'accordo che dà il via libera all'iniziativa sarà firmato lunedì dal presidente Antonio Saitta e dall'assessore provinciale alla solidarietà sociale, con i rappresentanti delle tre confederazioni sindacali e dei gruppi della grande distribuzione coinvolti nell'iniziativa