Ecco le bugie della propaganda pro tagli
Libero Tassella - 21-10-2008
Ecco tutte le BUGIE del Ministro dell'Istruzione Gelmini, smentite puntoper punto con DATI certi e verificabili:

1) La spesa è fuori controllo. NON E' VERO !!!! In questi anni la spesa per la scuola è costantemente diminuita. Dati MPI dicono che negli anni '90 era il 4,0% del PIL, ora è del 2,8% del PIL!!!! L'ITALIA SPENDE PER L'ISTRUZIONE MENO DELLA MEDIA dei Paesi OCSE (dati CENSIS), IN ITALIA SPENDIAMO PER LA SCUOLA: il 9,9 % della Spesa Pubblica, contro il 13,3 OCSE, come ribadito da una recentissima inchiesta OCSE (PUBBLICATA DA TUTTA LA STAMPA.).

2) Aumentano i docenti, diminuiscono i bambini. NON E' VERO !!!! Dall'anno scolastico 2001/02 fino all'anno scolastico 2007/08 gli alunni sono costantemente cresciuti mentre i docenti sono calati del 4,5% (dati del Ministero Pubblica Istruzione).

3) In Italia ci sono TROPPI Insegnanti. E' FALSO !!!! Ricordiamoci che in Italia abbiamo circa 50.000 Insegnanti di Sostegno per gli Alunni Diversamente Abili (che svolgono una importantissima funzione educativa e sociale) e che SOLO IN ITALIA RIENTRANO NEL COMPUTO DEL BILANCIO DEL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE !!! Una serie di figure professionali che in Italia sono conteggiate tra gli "insegnanti", altrove sono svolte da ALTRE figure a carico di ALTRI MINISTERI. Ad esempio in Francia dal conteggio dei Docenti a carico della Ministero dell'EDUCAZIONE NAZIONALE sono ESCLUSI i docenti di Educazione Fisica pagati dal Ministero della Gioventù e dello Sport) e quelli che insegnano nel corrispettivo dei nostri Istituti agrari (pagati dal Ministero dell'Agricoltura) !!!
Inoltre, in nessun altro paese esistono 25.000 insegnanti di Religione cattolica , CHE SOLO IN ITALIA SONO A CARICO DEL BILANCIO DELLO STATO !!! Dunque, l'affermazione secondo cui IN ITALIA IL RAPPORTO ALUNNI / DOCENTI E' PIU' BASSO CHE NEL RESTO DELL'EUROPA è scorretta e nasconde un vero e proprio TRUCCO CONTABILE perchè i Paesi Europei PAGANO ALTRE FIGURE (le cui funzioni in Italia sono svolte dagli insegnanti) o iscrivono figure di docenti nel Bilancio di ALTRI Ministeri !!!!

4) Il 97% della Spesa per la scuola è destinata agli stipendi. NON E' VERO !!!! La spesa per l'istruzione è composta da 42 mld dello stato, più 10 mld di regioni ed enti locali, in totale 52 mld. Per lo stipendio del personale si spendono 41 mld, che su 52 mld complessivi rappresentano il 78% del totale, una percentuale al disotto del 79%, che è la media europea.

5) Nelle Graduatorie Permanenti ci sono 300.000 Docenti Precari. E' FALSO !!!! Gran parte dei docenti precari sono inseriti in 5-6 graduatorie diverse, ci sono docenti che hanno superato più Concorsi nei vari gradi di scuola e nelle varie Classi di Concorso (infanzia-elementare- media-secondaria, sostegno infanzia, sostegno elementare, sostegno media, sostegno superiore). Ciò significa che lo stesso docente compare per ben 6 volte in GRADUATORIE e CLASSI diverse. Inoltre un numero elevato di docenti sono stati GIA' IMMESSI IN RUOLO in un certo grado di scuola ma continuano a permanere nelle altre graduatorie (ci chiediamo, se hanno già un lavoro perchè devono continuare a permanere nelle stesse ???). Ancora ci sono docenti che sono in fondo alla graduatoria di merito (che hanno superato il Concorso nel 1999) ma che svolgono STABILMENTE UN ALTRO LAVORO o insegnano nelle Paritarie a tempo indeterminato. Svuotiamo le Graduatorie dei 300.000 Iscritti, consentendo il mantenimento dell'iscrizione solo a coloro che sono realmente Precari, consentendo così un VERO incontro tra Domanda & Offerta di Lavoro nella Scuola Pubblica !!!!

FACCIAMO CONOSCERE QUESTI DATI, PER RISTABILIRE UN MINIMO DI VERITA' NEL DIBATTITO SULLA SCUOLA PUBBLICA !!!

interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf