breve di cronaca
Una passione per la scuola laica e pluralista, due Ministri in campo
IUniScuola - 12-06-2008
L'impegno assunto dal nuovo Ministro dell'Istruzione,dell'Università e della Ricerca Mariastella Gelmini, attraverso le rituali dichiarazioni di intenti, a parere di molti sono state fatte con maggiore passione rispetto al passato. Secondo tali dichiarazioni la ministra intende adeguare gli stipendi dei docenti italiani ai livelli previsti dall'Ocse, anche mediante la meritocrazia. Ben vengano tali propositi, la questione degli stipendi in particolare non è più rinviabile. Nel corso di questi primi trenta giorni di governo dalla Ministra Gelmini, molti sono stati gli interventi che hanno interessato il mondo della scuola, ma tutti noi auspichiamo che tali propositi non restino lettera morta e non si limitino alla sola enunciazione, in modo particolare la TRASPARENZA SU WEB prevista dal ministro Brunetta, che è molto importante per consentire in tempo utile la partecipazione alla definizione e, a livello di gradimento, delle comunicazioni e dei decreti di competenza dei Dirigenti Scolastici Regionali. Il punto è che gli Uffici Scolastici Regionali non sembrano intenzionati a voler ascoltare tali indicazioni di trasparenza, basta infatti "navigare" on line tra i siti dei vari USR e USP per farsi un'idea del tipo di ciò che pubblicano tali uffici a tutti i livelli, e quel poco che viene reso pubblico è sempre nel vago.


discussione chiusa  condividi pdf