Per una finanziaria a favore della scuola
Precariscuola - 18-10-2007
LE ASSOCIAZIONI DEI DOCENTI PRECARI ADERISCONO ALLA MANIFESTAZIONE DEL 20 OTTOBRE

Le associazioni CIPNA, Forum Precariscuola, Forum PrecariSalerno, aderiscono alla manifestazione del 20 Ottobre ed invitano tutti gli operatori della scuola, gli studenti e le loro famiglie a partecipare.
La bozza di finanziaria scritta da questo governo, fortemente voluto e votato dai docenti precari, continua a non tutelare questa categoria di lavoratori e a danneggiare pesantemente la scuola pubblica, mentre vengono aumentati i finanziamenti alle scuole private.
Le nostre richieste sono:

1) NESSUN TAGLIO AGLI ORGANICI ED AI FINANZIAMENTI DELLE SCUOLE
Una scuola che sia veramente di qualità non può prescindere da organici e finanziamenti adeguati: la finanziaria prevede il taglio di 33000 cattedre in 3 anni, con conseguenze drammatiche per il diritto allo studio e la qualità della didattica.
L' attuale governo non considera la scuola pubblica gratuita ed aperta a tutti come una risorsa vitale per lo sviluppo del Paese su cui investire risorse e professionalità, ma solo come un peso, mentre i finanziamenti alle scuole private "per ricchi" vengono aumentati.
Evidente l'intenzione del governo di aumentare il divario sociale tra le classi privilegiate e quelle disagiate.

2) RESTITUZIONE DELLE CATTEDRE TAGLIATE SUL SOSTEGNO IN TUTTA ITALIA
Il taglio fatto quest'anno di circa 5000 cattedre sul sostegno lede irrimediabilmente i diritti degli studenti disabili impedendone la piena integrazione scolastica.
La situazione è destinata a peggiorare nei prossimi anni: il numero di posti di sostegno attivati aumenta di circa 3.000 unità l'anno, nella finanziaria si prevede che per l'anno scolastico 2008/2009 i posti da attivare saranno circa 94.500.
La norma fissata dalla finanziaria prevede un tetto per il numero di posti, tale tetto si ottiene dividendo per 4 il numero di classi in organico di diritto di quest'anno, cioè 93.930. Nei prossimi anni non potranno esserci più di 93.930 insegnanti di sostegno, indipendentemente dal numero delle richieste. Il prossimo anno, pur essendo necessari, non saranno attivati 570 posti, l'anno successivo 3570 e così via di 3.000 in 3.000.
La finanziaria è destinata a penalizzare gli studenti più deboli, già svantaggiati dalla vita.

3) IMMISSIONE IN RUOLO DI TUTTI I PRECARI PRESENTI NELLA GRADUATORIA AD ESAURIMENTO CON UN PIANO PLURIENNALE DI ASSUNZIONI
E' necessario portare a termine il piano triennale di 150000 immissioni in ruolo per poi prevedere un successivo piano di assunzioni che esaurisca definitivamente le GE

4) TUTTI GLI SPEZZONI ORARIO ASSEGNATI AI PRECARI
Il regolamento delle supplenze affida gli spezzoni orario sotto le 7 ore a personale già in servizio nella scuola.
Quindi aumentano le spese per l'amministrazione, visto che gli spezzoni devono essere retribuiti in base allo stipendio percepito, e molti precari restano disoccupati.

5) SCIOGLIMENTO IMMEDIATO DELLA RISERVA PER I DOCENTI ABILITATI DM 85
I docenti che si sono abilitati con i corsi attivati con il DM 85 non hanno ancora potuto sciogliere la riserva, quindi non hanno potuto accedere alle recenti 50000 immissioni in ruolo ed alle supplenze annuali.
Sono necessari quindi i seguenti provvedimenti:
- Ruolo: nomina giuridica dal 1° settembre 2007 per chi si fosse già abilitato e fosse collocato in posizione utile per il ruolo;
- Data fine corsi: tassativamente entro 31/12/2007 incluso esame di Stato, con sanzioni per chi non rispetti tale scadenza;
- Scioglimento della riserva: immediato per tutti coloro che abbiano già conseguito l'abilitazione e contestuale al conseguimento dell'abilitazione per tutti coloro i cui corsi debbano ancora terminare, in modo tale da poter concorrere almeno alle rimanenti supplenze brevi da assegnare nel corrente A.S. 2007-08;
- Corsi non ancora attivati: attivazione immediata.

6) UN NUOVO SISTEMA DI RECLUTAMENTO CHE PROIBISCA QUALSIASI FORMA DI CHIAMATA DIRETTA CLIENTELARE E NEPOTISTICA
Nella finanziaria,a proposito del reclutamento degli insegnanti, si parla di "valutazione degli esiti dell'attività didattica al termine della formazione in servizio", frase ambigua che potrebbe aprire uno spiraglio alla chiamata diretta dei docenti da parte dei presidi: il reclutamento degli insegnanti deve essere effettuato con concorsi pubblici, come del resto previsto dalla Costituzione.


I docenti delle associazioni:

CIPNA (Comitato Insegnanti Precari Non Abilitati - www.cipna.it)
Forum Precariscuola (www.precariscuola.135.it)
Forum Precari Salerno (http://precarisalerno.forumup.it)
_________________

interventi dello stesso autore  discussione chiusa  condividi pdf