breve di cronaca
Appello della marcia di Barbiana 2007
Salire insieme a Barbiana il 20 maggio assume quest'anno un significato speciale. Sono trascorsi infatti quaranta anni da quando l'esperienza e la vita di Don Lorenzo Milani toccavano il culmine. Da qui partì in quel lontano maggio del 1967 il messaggio della "Lettera ad una professoressa", che seppe intercettare l'ansia di cambiamento che muoveva le coscienze di educatori e studenti, colpire con la forza essenziale del suo linguaggio e attivare processi che avrebbero segnato una generazione di uomini e donne appassionati di scuola e impegnati a costruire nuovi orizzonti per il futuro. La "Lettera" diventò il manifesto del rifiuto della selezione che mortificava i più deboli e dell'impegno per la trasmissione dei saperi critici attraverso i quali formare "cittadini sovrani" e affermare principi di equità e solidarietà.
Molto è cambiato da allora, nella scuola come nella società. Barbiana continua però ad esercitare un attrazione che sembra intensificarsi nel tempo. Marciare insieme a Barbiana ha assunto in questi ultimi anni il valore di un appuntamento non rituale per interrogarsi sulle prospettive educative in un mondo che cambia, cercare risposte ai sempre nuovi dubbi ed incertezze, mandare messaggi forti e impegnativi, come è avvenuto lo scorso anno con la presenza del neo-Ministro Fioroni, il messaggio e la successiva visita del Presidente della Camera Bertinotti.
In questo quarantesimo anniversario salire insieme a Barbiana significa riconoscere il valore dell'esperienza storica che da qui ha saputo irradiarsi, toccare nel profondo le coscienze e divenire un riferimento simbolico per tutti coloro che hanno a cuore la scuola di tutti e di ciascuno. Incamminarsi verso Barbiana può così essere l'occasione di mettersi in moto per segnare la necessità di impegnare prima di tutto noi stessi nella ricerca di uno spazio e di un tempo per riflettere sulla propria direzione di marcia verso una sorgente dove rigenerare la nostra forza e il nostro impegno.
C'è ancora da fare molta strada per costruire una scuola ed una comunità educante capaci di coniugare lo sviluppo delle conoscenze con quello delle coscienze, affermare insieme i principi di solidarietà e libertà, pluralismo ed equità, far coesistere ansia di pace e lotta contro le ingiustizie, dare la parola e imparare da chi è abituato a tacere.
Verso Barbiana, dunque, per rinnovare la fiducia e la speranza in una società che guarda al suo futuro e ai suoi figli e impegna per questo le sue migliori risorse.

Il Sindaco del Comune di Vicchio Elettra Lorini
Il Sindaco del Comune di Calenzano Giuseppe Carovani ,
Il Sindaco del Comune di Montespertoli Antonella Chiavacci,
Il Sindaco del Comune di Firenze Leonardo Domenici,
Il Presidente della Comunità Montana Mugello Stefano Tagliaferri ,
Il Presidente della Provincia di Firenze Matteo Renzi,
Il Presidente della Regione Toscana Claudio Martini.


discussione chiusa  condividi pdf