A proposito di 16 aprile
CIP Associazione Nazionale - 03-04-2007
I CIP ADERISCONO ALLO SCIOPERO GENERALE DELLA SCUOLA DEL 16 APRILE 2007

I CIP aderiscono allo sciopero del 16 aprile contro la politica governativa in materia d'istruzione e precariato. Ma non solo. Contestano il mancato rispetto degli impegni del governo sulla scuola e denunciano il narcisismo del ministro, fatto di quotidiane esternazioni tanto vacue quanto contraddittorie.

A un anno dal cambio di maggioranza, al quale la scuola ha dato un contributo senza precedenti, nessuno degli impegni elettorali è stato onorato. Restano, purtroppo, solo i mis-fatti: il mancato rinnovo del contratto, la drastica contrazione dei fondi per le attività didattiche ed amministrative; l'assenza delle disponibilità economiche per le retribuzioni del personale supplente (da vari mesi) e dei commissari degli esami di stato (dal 2005/06); l'ulteriore diminuzione del tempo scuola; l'aumento degli alunni per classe; la netta contrazione delle cattedre. <>. Nessuna iniziativa, inoltre, è stata attuata contro il linciaggio mediatico rivolto al mondo della scuola, tranne quelle, estemporanee e inconcludenti, per raccattare popolarità di bassa lega e nessun effetto pratico.

I CIP, infine, deplorano l'intenzione manifestata dall'onorevole Fioroni di partecipare al Family day, sia perché promosso da organismi confessionali sia perché contraddice il principio della laicità delle istituzioni (ivi compresa la scuola) e la necessità di essere ministro della scuola di tutti e per tutti, di una scuola pubblica e pluralista per davvero.

Roma, 31 marzo 2007 CIP - Direttivo Nazionale

  discussione chiusa  condividi pdf