breve di cronaca
Stato di agitazione a Cariati
sindacato SAB - 14-03-2007
Prot. 12/3 sg Lì, 12/03/2007

Al Sig. PREFETTO
COSENZA

Al Direttore Generale
Ufficio Scolastico Regionale
Per la Calabria
CATANZARO Lido

Al Coordinatore Responsabile
Ufficio Scolastico Provinciale
COSENZA

Al Dirigente Scolastico
Alla RSU, All'Albo Sindacale
A tutto il Personale
Direzione Didattica 1° Circolo
CARIATI

e p.c. Alla Commissione di Garanzia sugli Scioperi
ROMA

e p.c. Alla Stampa e TV -Loro Sedi-


Oggetto: Formale proclamazione dello stato di agitazione territoriale per tutto il personale
docente ed ATA con contratto a tempo indeterminato e determinato in servizio nei
vari plessi della Direzione Didattica del 1° C. di CARIATI, compreso il plesso ubicato
nel comune di Terravecchia.

Il Sindacato Autonomo di Base SAB, nella persona del segretario generale e legale rappresentante prof. Francesco SOLA, presente nell'istituzione scolastica in indirizzo con propria RSU iscritta al SAB nonché rappresentante sindacale accreditato
P R E M E S S A
-Che, con nota prot. n. 625 del 13/02/07 il dirigente scolastico della D.D. 1° C. di Cariati andava a comunicare l'ipotesi di organico di diritto della scuola primaria relativo all'a.s. 2007/08 ed in particolare veniva evidenziato che, per il prossimo anno scolastico, non ricorrevano più le condizioni per la conferma di ben 4 posti di sostegno per alunni diversamente abili (2 posti già in organico di diritto +2 posti in deroga autorizzati sull'organico adeguato alla situazione di fatto), atteso che non erano state attivate le procedure di cui al DPCM n. 185 del 23/02/2006, per cui, a nessuno dei 9 alunni già frequentanti ridotti a 7 per il prossimo anno scolastico, alcuni in situazione di gravità, veniva garantito ed assegnato l'insegnante e l'insegnamento differenziato di sostegno;
-che, con successiva nota prot. 649 del 19/2/07, lo stesso dirigente scolastico, non considerando più gli alunni diversamente abili e le condizioni richiamate dal D.M. n. 141/99 in materia di formazione delle classi con alunni diversamente abili, procedeva all'accorpamento di 2 quarte classi;
-che, nell'ipotesi di organico trasmessa venivano soppressi, oltre ai 4 posti di sostegno, 2 posti di scuola comune e 2 posti di lingua Inglese L2, con titolari specialisti già in organico in quanto, a parere del dirigente scolastico, detto insegnamento potrà essere impartito dagli insegnanti che conseguiranno la relativa certificazione richiesta per l'insegnamento della lingua inglese che hanno iniziato il corso di formazione linguistico-comunicativa;
-che, al momento, non risulta al sindacato SAB l'esistenza di detta disponibilità di insegnanti anzi, dalla riduzione di organico, risulta che i titolari specialisti saranno impegnati in insegnamenti comuni ed alcuni già in possesso del titolo per l'insegnamento della lingua Inglese, di fatto sono stati già individuati soprannumerari e quindi saranno trasferiti;
-che, complessivamente, c/o la predetta istituzione scolastica, si registra una contrazione di organico di oltre 1/5 rispetto ai 30 posti già in organico (soprannumerari: n. 2 posto comune, 2 lingua Inglese, 2 sostegno, + 2 posti di sostegno in deroga = -8 ) con grave ricaduta sul servizio scolastico da garantire e sullo stato occupazionale del personale docente ed ATA (non docente);
-che la scrivente O.S. sindacato SAB in data 21/2/07 aveva già posto rilievi sindacali su tale ipotesi di organico senza ottenere riscontri di merito;
-che c/o la predetta istituzione scolastica esiste già contenzioso in merito al mancato pagamento delle funzioni strumentali per l'a.s. 2005/06, nonché per la mancata liquidazione del fondo d'istituto per tutte le varie attività progettuali, aggiuntive e/o funzionali all'insegnamento effettivamente svolte per l'a.s. 2005/06, dal personale docente e di incarichi specifici del personale ATA atteso che, a tutt'oggi, pare siano stati liquidati solo i compensi ai collaboratori del dirigente scolastico.
C O N S T A T A T O
-Che, a tutt'oggi, i rilievi sindacali sull'ipotesi di organico di diritto per l'a.s. 2007/08 non sono stati presi in considerazione e che i docenti sono stati individuati soprannumerari e quindi sottoposti a mobilità d'ufficio;
-che le richieste dei lavoratori tendenti al pagamento delle attività oggetto di contrattazione e deliberati riferite alla liquidazione del fondo d'istituto dell'a.s. 2005/06 non sono state esaudite;
-che, gli organi gerarchici, chiamate in causa, non sono intervenuti al fine di dirimere il contenzioso in materia di organici e liquidazione del fondo d'istituto.
P R O C L A M A
Ai sensi della Legge n. 146/1990 come modificata dalla Legge n. 83/2000, lo stato di agitazione territoriale del personale docente della scuola dell'infanzia, primaria ed ATA, sia con contratto a tempo indeterminato, sia a tempo determinato, in servizio nei vari plessi della direzione didattica del 1° C. di Cariati, compreso quello in servizio nel plesso del comune di Terravecchia.


C H I E D E
L'esperimento della procedura conciliativa prevista dalle citate leggi tramite convocazione delle parti.
A V V E R T E
Che, in mancanza di convocazione o di conciliazione, sarà proclamato, con le modalità previste dalle citate leggi, lo
SCIOPERO TERRITORIALE
Per tutto il personale indicato nella proclamazione per la prima ora di funzionamento antimeridiano dell'istituzione scolastica.

A tale scopo questa O.S. resta disponibile per ricevere comunicazioni in merito facendo riferimento alla segreteria generale SAB via Roma n. 100 cap 87012 CASTROVILLARI (CS) tel. e fax 0981/27736 E-mail: sindacato.sab@sabcs.191.it


Prof. Francesco SOLA
Segretario Generale SAB





discussione chiusa  condividi pdf

 Sindacato Sab    - 15-03-2007
Convocate le parti a seguito dell'agitazione indetta dal SAB

Prot. 15/3 sg -Comunicato Sindacale- Lì, 15/03/2007

Alla Stampa e TV -Loro Sedi-

Oggetto: A seguito dello stato di agitazione indetto dal SAB per il personale scolastico del 1°C.
di Cariati e Terravecchia, l’Amministrazione convoca le parti per il 20 marzo.

In riferimento allo stato di agitazione con eventuale azione di sciopero indetto dal sindacato SAB per tutto il personale scolastico della direzione didattica del 1° Circolo di Cariati e del plesso funzionante nel comune di Terravecchia, il segretario generale del SAB prof. Francesco Sola, al fine di dare massima informativa tra il personale scolastico interessato ed alle proteste delle famiglie dopo che sono venute a conoscenza dei tagli sull’organico di diritto del prossimo anno, informa che l’USP (ex Provveditorato agli Studi ) di Cosenza ha convocato le parti per il 20 marzo alle ore 10 per esperire il tentativo di conciliazione.
Il SAB prende atto della tempestività della convocazione al fine del raffreddamento del conflitto posto in essere dal SAB, procedura obbligatoria prevista dalle leggi di regolamentazione del diritto di sciopero, riguardante sia il taglio di ben otto posti in organico di diritto di cui quattro relativi a posti di sostegno, sia la mancata liquidazione del fondo dell’istituzione scolastica del precedente anno per tutte le attività progettuali, funzioni strumentali, attività aggiuntive e/o funzionali all’insegnamento ed incarichi specifici per il personale ATA.
E’ auspicabile che le parti possano trovare una forma conciliativa al fine di rendere stabile l’organico con il blocco dei trasferimenti d’ufficio, dare tranquillità alle famiglie attraverso la garanzia della continuità del diritto allo studio e certezze al personale di vedersi liquidate le spettanze dovute.
Nella stessa nota di convocazione delle parti, il dirigente scolastico, è stato invitato ad astenersi, durante tutto il periodo e fino alla conclusione del tentativo di conciliazione, di adottare qualsiasi iniziativa prima della conclusione del confronto.
Il SAB valuta positivamente quanto disposto dall’Amministrazione scolastica che già da tempo era a conoscenza della situazione al 1° Circolo di Cariati per i rilievi mossi dal solo SAB sull’organico di diritto e nulla ha fatto per cercare di comporre, per tempo, il conflitto.


Prof. Francesco SOLA
Segretario Generale SAB