breve di cronaca
Sedi per trasferimenti
Sindacato Sab - 27-01-2007
Alla Stampa e TV - Loro Sedi -


Oggetto: Conciliazione positiva del sindacato SAB. Le tabelle di viciniorità dei comuni da porre a base per i trasferimenti o la mobilità, anche d'ufficio, del personale scolastico devono sempre rispecchiare la reale distanza chilometrica fra i medesimi.


La Commissione di Conciliazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali istituita presso la Direzione Provinciale del Lavoro di Cosenza - Servizio Politiche del Lavoro - presieduta dal dott. Giuseppe Nigro ha accolto, conciliando positivamente, la richiesta di un docente rappresentato in seno al Collegio dal sindacato SAB nella persona del segretario generale prof. Francesco Sola, che lamentava la mancata assegnazione in un comune più vicino a quello di ricongiungimento al familiare rispetto a quello più distante assegnato dall'USP (ex Provveditorato Studi) di Cosenza.

Nel merito, per i trasferimenti, anche d'ufficio e la mobilità del personale scolastico, in caso di mancanza di insegnamenti richiedibili nelle scuole del comune di ricongiungimento alla famiglia o per altre cause, è possibile far valere la richiesta di precedenze o di ricongiungimento per i comuni viciniori dov'è presente l'insegnamento, sulla base di tabelle di viciniorità tra i vari comuni, all'uopo predisposte e pubblicizzate dai vari Uffici Scolastici Provinciali.

Spesso dette tabelle non rispecchiano la reale distanza chilometrica tra i comuni presi in considerazione per cui può accadere, come spesso accade, che comuni vicini e facilmente raggiungibili, in dette tabelle sono inseriti in posizioni più distanti dal comune preso in considerazione perché non tengono conto della reale distanza la cui competenza è in capo agli Enti Locali (Comuni o Province), deputati a certificarla.

Nel caso di specie il docente aveva richiesto di ricongiungersi alla famiglia residente a San Sosti ed aveva richiesto come comune più vicino, Castrovillari, dov'era presente il proprio insegnamento, in quanto titolare di classe insegnata solo negli istituti alberghieri; l'USP di Cosenza invece, applicando le predette tabelle, assegnava il docente a Cassano-Sibari riportato come più vicino a San Sosti.

In fase di conciliazione, invece è stato dimostrato che l'assegnazione doveva avvenire per Castrovillari e non Sibari, atteso che Castrovillari è più vicino a San Sosti rispetto a Cassano-Sibari; a sostegno di ciò veniva richiamata giurisprudenza consolidata ed esibita attestazione dell'ente comunale la quale confermava quanto sostenuto dal sindacato SAB che contestava, nuovamente, le tabelle di viciniorità utilizzate dall'USP di Cosenza che non rispecchiano più le reali distanze chilometriche tra i vari comuni della provincia.

L'Amministrazione, al fine di evitare contenzioso presso il Tribunale di Castrovillari con rischio di soccombere, aderisce alla proposta conciliativa del SAB che produrrà gli effetti auspicati con l'assegnazione del docente all'istituto alberghiero di Castrovillari.

Prof. Francesco SOLA
Segretario Generale SAB


discussione chiusa  condividi pdf