Forum - anno scolastico 2006-2007
Forum Precariscuola e Precarisalerno - 30-08-2007
Il malcontento e la delusione nel mondo della Scuola sono sempre più tangibili, se questa maggioranza perdesse ulteriormente il consenso del blocco sociale che più di tutti ha contribuito alla vittoria dello scorso anno potrebbe considerare finita la sua permanenza al Governo del paese.
Forum Insegnanti - 29-08-2007
Il 3 settembre, secondo quanto preannunciato dal Ministro della Pubblica Istruzione Giuseppe Fioroni, sarà ufficializzata la presentazione delle Nuove Indicazioni Nazionali per il primo ciclo e verranno distribuiti opuscoli ai docenti nelle scuole.
Nell'imminenza del lancio di queste cosiddette "nuove" indicazioni che, però, lasciano sostanzialmente immutato l'impianto delle prececedenti, soprattutto, ma non solo, per ciò che attiene alla formazione storica, per cui è conservata la stessa articolazione, basata su un unico ciclo tra terza elementare e terza media, abbiamo rivolto alcune domande nel merito ad un autorevole esperto, il Prof. Rolando Dondarini, Docente di Didattica della Storia all'Università di Bologna e promotore della Festa della Storia, che anche quest'anno si svolgerà a Bologna e provincia nel periodo dal 13 al 21 ottobre 2007 , il quale ci ha gentilmente concesso la seguente intervista...
Forum Precariscuola - 28-08-2007
I docenti del forum Precariscuola esprimono la loro più grande indignazione per le affermazioni rese dal ministro Fioroni al meeting di Rimini. L'ineffabile ministro ha annunciato un roseo futuro per le casse delle scuole private, visto che presto - grazie alla sussidiarietà - si aggiungerà la parità economica a quella giuridica sancita ai tempi di Berlinguer.
Fioroni, mentre prepara nuovi regali per gli istituti privati, taglia gli organici della scuola statale proprio nei settori più delicati come il sostegno. E' questa la "nuova" politica per la scuola pubblica che il centrosinistra aveva sbandierato alle elezioni di un anno fa? Come già troppe volte è accaduto, il governo Prodi dimentica che è al potere grazie anche al voto di tanti docenti della scuola statale che oggi si sentono nuovamente presi in giro da comportamenti che denotano come molte promesse siano state soltanto uno specchietto per le allodole.... che si sono recate alle urne.
Forum Insegnanti - 23-08-2007
Scambio di vedute con Enrico Panini, Segretario Nazionale FLC Cgil

Lettera del Forum Insegnanti a Enrico Panini

Gent.mo Enrico Panini,

siamo profondamente delusi nel constatare che le Indicazioni per il curricolo non hanno risolto i nodi critici dell'impianto morattiano e sconcertati dalle affermazioni contraddittorie della Flc Cgil, se confrontate con le Sue dichiarazioni di appena un anno fa.

In un comunicato del 31 agosto 2006, Lei personalmente affermò che "le Indicazioni Nazionali sono uno strumento pesantemente criticato dalla comunità scientifica del nostro Paese (basti ricordare che lo studio della storia dell'età moderna e del Novecento, è previsto solo a partire dai tredici anni di età dei ragazzi). Inoltre, le Indicazioni sono state bocciate dagli insegnanti dal punto di vista professionale."

Rimaniamo perciò esterrefatti nel leggere i primi commenti del Sindacato in cui le Nuove Indicazioni Nazionali vengono salutate come una svolta culturale chiara rispetto all'impostazione morattiana , quando, invece, ripropongono ancora una volta il ciclo unico d'insegnamento della storia e della geografia.

Le ricordiamo inoltre che dal mondo della scuola si sono elevate critiche fortissime e puntuali alla bozza di documento ministeriale e che sono state inviate numerose lettere di protesta al Ministro, alla commissione e agli stessi sindacati e ai partiti di governo

Le saremmo grati se, con la Sua consueta cortesia, volesse darci delle spiegazioni.

Cordialmente

Il Forum Insegnanti

----------------------------------------

Risposta di Enrico Panini, Segretario Nazionale FLC Cgil..................................
Forum Insegnanti - 09-08-2007
Gent.mo Enrico Panini,

siamo profondamente delusi nel constatare che le Indicazioni per il curricolo non hanno risolto i nodi critici dell'impianto morattiano e sconcertati dalle affermazioni contraddittorie della Flc Cglil, se confrontate con le Sue dichiarazioni di appena un anno fa.

In un comunicato del 31 agosto 2006, Lei personalmente affermò che "le Indicazioni Nazionali sono uno strumento pesantemente criticato dalla comunità scientifica del nostro Paese (basti ricordare che lo studio della storia dell'età moderna e del Novecento, è previsto solo a partire dai tredici anni di età dei ragazzi). Inoltre, le Indicazioni sono state bocciate dagli insegnanti dal punto di vista professionale."

Rimaniamo perciò esterrefatti nel leggere i primi commenti del Sindacato in cui le Nuove Indicazioni Nazionali vengono salutate come una svolta culturale chiara rispetto all'impostazione morattiana , quando, invece, ripropongono ancora una volta il ciclo unico d'insegnamento della storia e della geografia...
I docenti precari del forum www.precariscuola.135.it - 09-08-2007
Assolutamente inaccettabili le dichiarazioni rilasciate dal viceministro Bastico riportate da Italia Oggi del 7 Agosto.
La Bastico afferma: "Che si debbano ridurre le cattedre rispetto allo scorso anno è un dato di fatto. La Finanziaria ne prevedeva 19 mila in meno. Abbiamo concordato con l'Economia che doveva essere ridimensionato a 11.600. E poi con un decreto, di cui i sindacati erano stati informati, abbiamo agito per 7 mila sull'organico di diritto e 4.600 sul quello di fatto. Ma passando alla fase attuativa, ci siamo resi conto che qualcosa non quadrava."
Ancora una volta, prevale un'idea della scuola come costo e non come investimento sul futuro: come si pensa di migliorare la qualità della scuola tagliando così radicalmente il numero di docenti? E' inutile nascondersi, anche se si farà di tutto per fare bene il proprio lavoro, che il docente sarà fortemente penalizzato da classi numerose che nelle zone a rischio saranno santa barbara pronte ad esplodere.
Forum Precariscuola - 02-08-2007
I docenti precari restano sconcertati di fronte alle inaccettabili risposte fornite dal ministro Fioroni nel corso del question time alla Camera del 1/8/2007

Di fronte alle puntuali contestazioni dell' onorevole Sasso riguardo alla inspiegabile decisione di assegnare gli spezzoni orario inferiori alle 7 ore al personale di ruolo con un forte aggravio di spesa il ministro si arrampica sugli specchi sostenendo che "le supplenze nel personale a tempo indeterminato vengono prevalentemente accettate da chi ha meno di dieci anni di lavoro e non è al termine della carriera e costoro costano meno di quelli che entrano".
In pratica il ministro si affida a dati statistici di dubbia veridicità per giustificare il sicuro aggravio di spesa causato dalla sua decisione, visto che i docenti con meno di dieci anni di servizio costano in modo quasi uguale ai precari, mentre i docenti con molti anni di servizio costano molto di più.
Quindi maggiori spese per il ministero e migliaia di docenti precari che resteranno a spasso il prossimo anno, proprio un bel risultato, Ministro Fioroni !!!
Ma l' attuale maggioranza non aveva fatto della lotta alla precarietà uno dei punti fondamentali del suo programma ?
Lottare contro la precarietà vuol dire assumere il personale precario, non licenziarlo negandogli gli spezzoni orario !!!
Forum Precariscuola - 25-07-2007
Il ministro della Pubblica Istruzione Fioroni a fine luglio ha tirato fuori dal cilindro della commissione, che ha lavorato finora in gran segreto, il testo delle Nuove Indicazioni Nazionali. Un' autentica delusione! Viene riconfermato l'impianto ...
Forum insegnanti - 25-07-2007
Tempestiamo di e-mail i nostri sindacati affinchè chiedano l'immediato ritiro delle nuove indicazioni nazionali, le quali ripropongono gli stessi contenuti che il mondo della scuola, della cultura e delle scienze avevano ampiamente criticato e ...
Forum Insegnanti - 02-07-2007
L'Intesa sulla Conoscenza è un memorandum, cioè rappresenta la base su cui le parti si impegnano a trattare per trovare poi le forme e i modi tali da rendere legalmente prescrittivo il contenuto su cui c'è l'accordo di massima. Le firme apposte dai Sindacati e dal Governo hanno valore politico, eccome!
Forum Insegnanti - 28-06-2007
ll 27 giugno a Palazzo Vidoni - alla presenza dei ministri Nicolais, Fioroni, Padoa-Schioppa e Mussi - Flc Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gilda hanno firmato "l'intesa governo-sindacati sulla scuola". Nei giorni scorsi avevamo avviato una campagna di e-mail di protesta diffidando i sindacati dal sottoscrivere accordi senza mandato da parte dei lavoratori e a scuole chiuse.
La protesta non si ferma!
Manifestiamo in massa il nostro sdegno di fronte ad un comportamento palesemente antidemocratico, sommergiamoli di e-mail!

SPEDISCI ANCHE TU LA SEGUENTE EMAIL A:

flc cgil, cisl.scuola, uilscuola, snals, gilda...

Forum Precariscuola - 26-06-2007
Se in Italia ci fosse la certezza del diritto, non ci sarebbero grossi problemi ma, dopo la sentenza della Corte Costituzionale che ha di fatto dichiarato incostituzionale l'attribuzione del doppio punteggio per i servizi prestati nelle scuole di montagna, ecco arrivare la sospensiva del TAR Lazio sul ricorso dei precari che avevano prestato servizio nelle scuole di montagna ad alimentare dubbi per quanto riguarda la compilazione delle Graduatorie ad Esaurimento.
Vero è che il TAR Agrigento ha affermato che le graduatorie ripulite dal doppio punteggio sono da ritenersi valide; tuttavia in attesa che il Consiglio di Stato si pronunci, su richiesta del MPI, sulla sospensiva decisa dal TAR Lazio, incertezze e dubbi permangono.
Forum Insegnanti - 25-06-2007
Vorremmo poter considerare ancora i sindacati come organizzazioni dei lavoratori fondate sul principio della rappresentanza, ma constatiamo che la loro dirigenza, coinvolta nella trattativa, sta agendo senza sentire alcun dovere di chiedere il parere dei lavoratori, operando come una casta chiusa che sceglie come unico interlocutore la controparte, dimenticando di trattare su mandato dei lavoratori che rappresentano e ignorando quei metodi democratici che dovrebbero costituire uno strumento essenziale della propria identità e della propria funzione.

In questa sede non entriamo approfonditamente nel merito dell'intesa sulla scuola del 16 giugno, riservandoci di pubblicare prossimamente un' analisi dettagliata delle criticità in essa contenute . Notiamo tuttavia, ad una prima lettura del documento, che si muove in senso diametralmente opposto alle richieste avanzate in questi anni dal mondo della scuola e anche, in particolare, da quelle da noi formulate nella Lettera ai Sindacati della Scuola , che invitiamo a sottoscrivere in massa e a diffondere.
ADACO-CIP-CIPNA-FORUM PRECARI SCUOLA - 16-06-2007
A - Sistema di reclutamento

1.
Il reclutamento a qualsiasi titolo del personale docente deve avvenire esclusivamente dalle Graduatorie di Merito (GM) e dalle Graduatorie ad Esaurimento (GE). Fermo restando il carattere ad esaurimento delle stesse, è preclusa ogni nuova inclusione ma il solo aggiornamento del punteggio degli iscritti. Eventuali attivazioni di nuove procedure abilitanti devono avvenire esclusivamente per le classi di concorso e nelle province le cui corrispondenti GE risultino esaurite. In assenza di comprovata necessità è preclusa qualsiasi attivazione di nuove procedure abilitanti di personale docente. Le nuove procedure abilitanti saranno attivate solo dopo aver stabilito gli aventi diritto, i titoli d'ammissione, le finalità, i tempi e le modalità di svolgimento delle stesse.

2. Differimento sine die (superamento) dell'art. 5 della riforma Moratti. In mancanza di un'adeguata fase transitoria, a salvaguardia degli attuali iscritti nelle (GE) e (GM), è fatto assoluto divieto ai Dirigenti Scolastici (DS) di assumere per chiamata diretta. Le nomine per le supplenze annuali o fino al termine delle attività didattiche sulle cattedre e gli spezzoni disponibili sono attribuite, dall'1/08 al 31/12, per conto dell'Ufficio Scolastico Provinciale (USP), dalle "scuole polo" o di riferimento, perdurando l'obbligo dei DS, fino al 31/12, di nominare esclusivamente dalle GE e, solo in caso di loro esaurimento, dalle Graduatorie di Istituto (GI).

3. Il numero di cattedre da assegnare a Tempo Indeterminato (T.I.) è calcolato nella misura dell'100% dei posti disponibili (organico di diritto e di fatto) e, comunque, resta libero dai vincoli imposti al Ministero della Pubblica Istruzione (MPI) da altri dicasteri, con l'obbligo per il governo di reperire i mezzi finanziari per dare piena attuazione alla legge 143/2004 e alla legge finanziaria 2007 per tutto quanto afferente la copertura degli organici.

4. Definizione di un regolamento nazionale che disciplini le quote spettanti a quanti si avvalgono della legge 104/92 e/o godono a qualsiasi titolo di apposite riserve, con la facoltà/dovere delle amministrazioni di vigilare sui presupposti alla base del loro godimento, perseguendo con provvedimenti amministrativi e penali quanti ne facciano un uso improprio ed indebito.
I docenti precari del forum www.precariscuola.135.it - 11-06-2007
Il risultato delle recenti amministrative rappresenta indubbiamente un campanello d'allarme che non può essere ignorato dall'attuale governo che, pur non avendo ricevuto propriamente quella che è stata definita da qualcuno una "spallata", d'altro canto non può certo esimersi dal fare i conti con il proprio operato e procedere ad un'accurata analisi relativa alle cause più probabili che hanno determinato un simile risultato.
E' indubbio che molti passi siano stati fatti nella direzione giusta, ma è altrettanto palpabile fra gli elettori la sensazione che il governo - con in primis il ministro per l'Economia Padoa Schioppa - abbia come principale interesse il risanamento dei conti pubblici anche a discapito della possibilità di garantire ai cittadini un'adeguata qualità dei servizi. Da ciò la delusione di molti elettori, tra i quali ovviamente ci siamo anche noi precari della scuola, che dopo 5 anni di sciagurata gestione in "stile Moratti", speravamo in un cambiamento di rotta radicale, volto a garantire ai cittadini una scuola all'insegna dell'efficienza e della qualità.
Ecco quelle che secondo noi rappresentano le principali problematiche che impediscono alla nostra scuola pubblica di essere veramente competitiva a livello europeo:
Forum Insegnanti - 06-06-2007
Ai Segretari di Flc Cgil - Cisl Scuola - Uil Scuola

A partire dalla delusione per il contratto siglato il 29 u.s. che, senza alcun mandato da parte dei lavoratori, ha aperto la strada alla triennalizzazione, lasciando tra l'altro sostanzialmente scoperto per intero l'anno 2006 e subordinando gli incrementi stipendiali a criteri meritocratici non meglio definiti, vorremmo sottoporre alla vostra attenzione alcuni argomenti di dissenso che mettono in seria discussione la rappresentatività del sindacato, che in quanto tale ha ragion d'essere nella misura in cui è capace di porsi a difesa delle istanze di tutti i lavoratori siano essi iscritti o non lo siano.

In particolare, come insegnanti e operatori della scuola:
Forum insegnanti - 24-04-2007
Di fronte all'eventualità di introdurre nuove indicazioni nazionali per il prossimo anno scolastico elaborate da una commissione ministeriale che non rappresenta il mondo della scuola reale, ribadiamo i nostri NO.

NO all'esclusione dei docenti dalle decisioni che riguardano il futuro dell'istruzione pubblica;

NO alla babele dei curricoli di scuola;

NO alla paventata sperimentazione delle nuove indicazioni nazionali a partire dal prossimo anno solastico.

Chiediamo da subito il ripristino dei programmi del 91 dell' 85 e del 79 espropriatici dalla Moratti e cestinati da questo governo che, nelle chiuse stanze del ministero, si appresta a partorire l'ennesima riforma imposta dall'alto, nata già morta perchè priva di partecipazione e consenso...
Forum insegnanti - 15-03-2007
Apprendiamo, ancora una volta da canali non ufficiali, la costituzione di una commissione per la revisione delle Indicazioni Nazionali.
Da notare che l'utilizzo, non certo casuale, del termine revisione piuttosto che riscrittura, lascia intendere trattarsi di un'operazione meramente emendativa, la quale assume come testo base le Indicazioni Nazionali provvisorie allegate alla Legge 53, piuttosto che i Programmi Ministeriali del '91 (Infanzia) '85 (Elementare) '79 (Media) preesistenti e tuttora vigenti, dal momento che nessuna disposizione formale li ha mai abrogati. In virtù di ciò non sussiste alcuna ragione ostativa dal punto di vista giuridico tale da impedire di considerarli documenti di riferimento sui quali innestare eventuali necessari adeguamenti alle mutate realtà, mentre fondate e legittime motivazioni inducono ad archiviare definitivamente le Indicazioni Nazionali ampiamente criticate dalla comunità scientifica e decisamente respinte dal mondo della scuola reale.
www.foruminsegnanti.it - 20-01-2007
Dichiarazione del Sen. Furio Colombo

Accogliamo con favore e di seguito pubblichiamo la dichiarazione rilasciataci dal Sen. Furio Colombo, che con grande lucidità e chiarezza individua alcuni punti critici della politica scolastica attuale. ...
Forum Insegnanti - 09-12-2006
In vista dell'imminente circolare alle scuole per l'avvio del prossimo anno, abbiamo ritenuto opportuno, necessario e urgente rivolgerci a quanti in questi mesi nel Sindacato e in Parlamento sono stati promotori di iniziative in difesa della scuola ...
Forum Insegnanti - 24-11-2006
La Scuola, il Governo e gli impegni elettorali

La scuola è sulle prime pagine dei giornali e nei notiziari televisivi di tutte le reti. Il clima ricorda quello di circa sette anni fa quando la criminalità era all'ordine del giorno sugli stessi ...
Forum insegnanti - 16-10-2006
Il Forum insegnanti esprime piena solidarietà a genitori, alunni e capo d'istituto della scuola di via Ventura a Milano.
Di fronte alla pretestuosità evidente delle motivazioni espresse ai fini della chiusura ci chiediamo che si aspetta a chiudere ...
Selezione interventi
Ultimi interventi
Anno scolastico 2000 - 2001
Anno scolastico 2001 - 2002
Anno scolastico 2002 - 2003
Anno scolastico 2003 - 2004
Anno scolastico 2004 - 2005
Anno scolastico 2005 - 2006
Anno scolastico 2006 - 2007
Anno scolastico 2007 - 2008
Anno scolastico 2008 - 2009
Anno scolastico 2009 - 2010
Anno scolastico 2010 - 2011
Anno scolastico 2011 - 2012
Anno scolastico 2012 - 2013
Anno scolastico 2013 - 2014
Anno scolastico 2014 - 2015
Anno scolastico 2015 - 2016
Anno scolastico 2016 - 2017
Anno scolastico 2017 - 2018
Anno scolastico 2018 - 2019
Anno scolastico 2019 - 2020
Anno scolastico 2020 - 2021