il sangue e la grotta 
[ Testo:  precedente  ]  [ fascicolo ]  [ autore
Massimo Silvestri
[ massimo.silvestri@bms.com ]
 
IL SEPOLCRO VUOTO
 
era stato appena trafitto.
pesava la profezia
di passione violenta
senza possibilitÓ di parola.
le bende si sciolsero
oblique
a difesa sul precipizio rapido.
tutto in poche ore,
fu un lampo
come di cherubino.
poi fu rapito
verso un punto lontano.
naufrago,
su di lui
non era ancora
scritto un rigo.