centro risorse per la didattica
Risorse per area disciplinare:   
Homepage
La redazione
 
Ricerca
Iscriviti alla news
Le newsletter
 
Attualità
Percorsi
Novità
Recensioni
 
Disabilità
Lavagna Interattiva
 
La tua segnalazione
Il tuo giudizio
 
Cataloghi in rete
 
DIDAweb
 

risorse@didaweb.net
 

  Cerca nel web:
Se sei un utilizzatore della toolbar di Google, puoi aggiungere anche il nostro pulsante:
Centro Risorse
  SCHEDA RISORSA

Condividi questa risorsa didattica
Informatica
Fisica
Geologia
Inventore dona un sistema anti-tsunami

Lingua: Italiana
Destinatari: Alunni scuola media inferiore, Alunni scuola media superiore
Tipologia: Ipermedia

Abstract:
Inventore dona un sistema anti-tsunami
Un geniaccio israeliano si è detto in procinto di donare ai paesi appena colpiti dal tremendo maremoto un dispositivo capace di predire l'arrivo di un'onda anomala e avvisare centri operativi e cittadini

05/01/05 - News - Gerusalemme (Israele) - Donare ai paesi colpiti dal devastante maremoto del 26 dicembre un dispositivo capace di prevenire altri simili disastri. È questa l'intenzione espressa dall'inventore israeliano Meir Gitelis, che ha dichiarato di aver messo a punto un sistema composto da economici sensori terrestri e marini capaci, via wireless, di inviare dati ad un computer.


Gitelis ha spiegato che i dati così raccolti vengono elaborati in tempo reale da uno speciale software in grado di predire l'arrivo di un imminente tsunami, ovvero di un'onda gigantesca causata da un terremoto o da un'eruzione vulcanica nelle profondità oceaniche.

In modo simile ai sistemi già in uso, il dispositivo creato dall'inventore israeliano può inviare allarmi via satellite a governi e centri operativi della protezione civile. A differenza delle soluzioni commerciali, però, Gitelis sostiene che il proprio sistema è sensibilmente più economico - ogni sensore costa circa 170 dollari - e, inoltre, è predisposto per avvisare anche i normali cittadini: questo può avvenire attraverso l'invio di messaggi a telefoni cellulari, cercapersone o appositi ricevitori.

"I sensori misurano l'intensità e la frequenza delle vibrazioni che si propagano nel suolo e controllano il moto ondoso: in base a questi dati, un computer centrale di modesta potenza è in grado di predire, con un margine d'errore assai ridotto, il verificarsi di un imminente maremoto", ha spiegato Gitelis.

L'inventore sostiene che il proprio sistema, se utilizzato in modo diffuso, potrebbe salvare molte vite umane: fra il primo allarme e il verificarsi della calamità - assicura - c'è infatti il tempo sufficiente per evacuare le persone che abitano in prossimità delle coste.

Gitelis ha dichiarato di non voler lucrare sulla recente tragedia e per tale motivo intende donare il proprio dispositivo a tutti i paesi asiatici recentemente colpiti dal maremoto e a quelli economicamente poveri.



http://punto-informatico.it/p.asp?i=51019

Condividi questa risorsa didattica

I giudizi degli utenti

Assenti

Aggiungi il tuo giudizio    Precedenti risultati   


  Iscriviti alla news
Ricevi in posta elettronica le novità e una selezione di risorse utili per la didattica.

Iscriviti qui


Novità
Le ultime risorse per la didattica catalogate ed inserite nel nostro database.

ENGLISH LESSONS AND TESTS.

"Progresso e catastrofe" - In due parole tutto il Novecento Recensione al testo di Salvatore Natoli di UMBERTO GALIMBERTI

Percorsi
Proposte di selezioni e percorsi fra le risorse e i materiali in archivio.

Percorsi
Feste e calendari multiculturali.
Calendari solari e lunari, festività religiose e tradizionali delle diverse culture.

Percorsi
Steineriane
Le ''scuole nuove'' della pedagogia steineriana, contrassegnate dal paradosso di un’accettazione pratica e di un’ignoranza teorica da parte degli stessi utenti e degli operatori della scuola pubblica, tra ''fedeltà karmica'', incarnazioni di individualità che ritornano sulla terra, bambini indaco e apparente buon senso pedagogico.

  Ambiente virtuale collaborativo in evoluzione ideato e sviluppato da Maurizio Guercio è una iniziativa DIDAweb