centro risorse per la didattica
Risorse per area disciplinare:   
Homepage
La redazione
 
Ricerca
Iscriviti alla news
Le newsletter
 
Attualità
Percorsi
Novità
Recensioni
 
Disabilità
Lavagna Interattiva
 
La tua segnalazione
Il tuo giudizio
 
Cataloghi in rete
 
DIDAweb
 

risorse@didaweb.net
 

  Cerca nel web:
Se sei un utilizzatore della toolbar di Google, puoi aggiungere anche il nostro pulsante:
Centro Risorse
  SCHEDA RISORSA

Condividi questa risorsa didattica
Transdisciplinare
Economia e diritto
Letterina alla Befana

Lingua: Italiana
Destinatari: Formazione post diploma, Alunni scuola media superiore
Tipologia: Materiale di studio

Abstract:
Letterina alla Befana

11 gennaio 2005
Giorgia

Cara Befana,
è tanto che non ti scrivo una letterina. Non che manchino le richieste, anzi…
Questa notte sognando il tuo ritorno, mi sono accorta di un particolare: gli anni passano per tutti eppure tu resti sempre giovane!

La tua nascita è ormai remota; per un verso richiami la cultura cristiana nel ricordo della venuta dei re Magi, per l'altro la cultura consumistico-pagana che fa dei doni solo un puro scambio commerciale.
Sei ormai 'la tradizione'.
Certo, vari di città in città, da Paese a Paese; hai conosciuto intere generazioni e, in ognuno hai lasciato un ricordo… un gesto leggero, carbone, caramelle…
La bicicletta blu la lego a te!
Che succederebbe se tanti tra i ragazzi di oggi non avessero più la forza di tramandare questo modello culturale "befanesco"?
Beh, per ora non sembri risentire delle mode. A Piazza Navona ti si continua a bruciare ogni anno, nel bar vicino casa continuano a metterti in mostra e, allo stesso modo i bambini continuano a recitare la filastrocca: "La Befana vien di notte, con le scarpe tutte rotte, (…)".
E' pur vero, però, che pur appartenendo ad una lontana tradizione e memoria culturale avvalendoti dei vecchi racconti per continuare ad esistere, stai anche al passo coi tempi… noto con gioia che non disprezzi la rete… sei lì che navighi e approdi in ogni dove, la tua scopa è diventata digitale e i tuoi doni sono a volte virtuali.
Appartieni al mondo orale poiché sono le narrazioni e le fantasticherie a tenerti in vita, come appartieni al mondo scrittorio che continua a comunicarti con carta e calamaio.
A lezione tempo fa, parlando proprio di 'memoria', abbiamo visto il film Totò, Peppino e la malafemmina che non riesce a dialogare con le nuove generazioni come fai tu; sebbene costituisca un "momento formativo" della generazione della prof.ssa Martini, con noi non rimedia… forse quel mondo non è più il nostro… ne siamo affascinati ma niente di più… abbiamo altri "momenti formativi" filmici e non. Il problema semmai è riuscire a comunicarli in aula perché non siamo preparati a questa nuova forma di didattica multisensoriale.
Ci resta più facile studiare libri, stare in silenzio durante le lezioni e non pensare, non interagire, non andare fuori il sapere saputo che Il docente riversa nelle nostre teste…
Lo sai che ti dico cara Befana? Quest'anno un regalino te lo chiedo: fa allargare gli sguardi di noi studenti verso definizioni di sapere nuove!
Al prossimo anno, magari bloggando…
Tua Giorgia



http://host.uniroma3.it/laboratori/ltaonline/didattica/didattica-diario/diario_04_05/befana.html

Condividi questa risorsa didattica

I giudizi degli utenti

Assenti

Aggiungi il tuo giudizio    Precedenti risultati   


  Iscriviti alla news
Ricevi in posta elettronica le novità e una selezione di risorse utili per la didattica.

Iscriviti qui


Novità
Le ultime risorse per la didattica catalogate ed inserite nel nostro database.

ENGLISH LESSONS AND TESTS.

"Progresso e catastrofe" - In due parole tutto il Novecento Recensione al testo di Salvatore Natoli di UMBERTO GALIMBERTI

Percorsi
Proposte di selezioni e percorsi fra le risorse e i materiali in archivio.

Percorsi
Feste e calendari multiculturali.
Calendari solari e lunari, festività religiose e tradizionali delle diverse culture.

Percorsi
Steineriane
Le ''scuole nuove'' della pedagogia steineriana, contrassegnate dal paradosso di un’accettazione pratica e di un’ignoranza teorica da parte degli stessi utenti e degli operatori della scuola pubblica, tra ''fedeltà karmica'', incarnazioni di individualità che ritornano sulla terra, bambini indaco e apparente buon senso pedagogico.

  Ambiente virtuale collaborativo in evoluzione ideato e sviluppato da Maurizio Guercio è una iniziativa DIDAweb