centro risorse per la didattica
Risorse per area disciplinare:   
Homepage
La redazione
 
Ricerca
Iscriviti alla news
Le newsletter
 
Attualità
Percorsi
Novità
Recensioni
 
Disabilità
Lavagna Interattiva
 
La tua segnalazione
Il tuo giudizio
 
Cataloghi in rete
 
DIDAweb
 

risorse@didaweb.net
 

  Cerca nel web:
Se sei un utilizzatore della toolbar di Google, puoi aggiungere anche il nostro pulsante:
Centro Risorse
  SCHEDA RISORSA

Condividi questa risorsa didattica
Musica
Storia

 

“Notte scura notte chiara notte finirai
notte di bombardamenti notte che non sai
che Nina ha pianto di paura in latteria
perduta nel rifugio sotto casa sua.

 



Lingua: Italiana
Destinatari: Tutti
Tipologia: Ipermedia

Abstract:

Nina
Mario Castelnuovo

“Notte scura notte chiara notte finirai
notte di bombardamenti notte che non sai
che Nina ha pianto di paura in latteria
perduta nel rifugio sotto casa sua.


Dentro un libro di Liala la serenità
Roma adesso è troppo avara non ti ascolterà
e d’incontrarlo, lui che viene da lontano
probabilmente è stato l’unico regalo.


Dove vai, che farai, quanti anni mi dai?
Credi ancora all’amore, se ci credi perché?
Non lo so dove andrò, ti do gli anni che hai
credo ancora nell’amore perché avrà gli occhi tuoi
non lo so che farò, ti darò gli anni miei
credo ancora all’amore perché avrà gli occhi tuoi.


Nina abita a Trastevere e lo aspetterà
mentre lui sta a San Lorenzo e la raggiunge in tram
e quando l’odio della guerra aumenterà
soltanto Nina riuscirà a portarlo via.
Ma la guerra è giù alla porta e gli ha bussato già
la divisa d’artigliere e una fotografia
e Nina non vorrebbe mai mandarlo via
vederlo piangere e marcire in prigionia.

 

Dove vai dove sei, Nina aspettami ancora
finirà questo inverno questa rabbia di un’ora
dove vai dove sei, mio dolcissimo amore
quante stelle al soffitto ho contato per te.


Dove vai dove sei, mio sperduto mio amore
ogni sera al portone se vuoi ti aspetterò
dove vai dove sei, Nina aspettami amore
passerà presto un treno, io vedrai che saprò ritornare.


Dove vai dove sei, Nina credi all’amore?
Credo ancora all’amore perché avrà gli occhi tuoi”.



https://www.youtube.com/embed/HySKddyS3Rw?rel

Condividi questa risorsa didattica

I giudizi degli utenti

Assenti

Aggiungi il tuo giudizio    Precedenti risultati   


  Iscriviti alla news
Ricevi in posta elettronica le novità e una selezione di risorse utili per la didattica.

Iscriviti qui


Novità
Le ultime risorse per la didattica catalogate ed inserite nel nostro database.

ENGLISH LESSONS AND TESTS.

"Progresso e catastrofe" - In due parole tutto il Novecento Recensione al testo di Salvatore Natoli di UMBERTO GALIMBERTI

Percorsi
Proposte di selezioni e percorsi fra le risorse e i materiali in archivio.

Percorsi
Feste e calendari multiculturali.
Calendari solari e lunari, festività religiose e tradizionali delle diverse culture.

Percorsi
Steineriane
Le ''scuole nuove'' della pedagogia steineriana, contrassegnate dal paradosso di un’accettazione pratica e di un’ignoranza teorica da parte degli stessi utenti e degli operatori della scuola pubblica, tra ''fedeltà karmica'', incarnazioni di individualità che ritornano sulla terra, bambini indaco e apparente buon senso pedagogico.

  Ambiente virtuale collaborativo in evoluzione ideato e sviluppato da Maurizio Guercio è una iniziativa DIDAweb