logo didaweb
Cos'Ŕ il didaweb

Lettera di pace
alle scuole dei paesi islamici

mediatori@didaweb.net

^

In italiano
Version Franšaise
English version


Versione in arabo
arabo

List of Schools, Classes, Associations and Single Italian People which subscribe and would like to have a correspondance with People of near Islamic Countries






Una lista
per incontarsi e conoscersi

dw-dialogwithIslam




sottoscrivi
mandando
un messaggio vuoto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ai fratelli e alle sorelle di religione musulmana
impegnati nella scuola come studenti e come insegnanti

Ai fratelli e alle sorelle di religione musulmana impegnati nella scuola come studenti e come insegnanti, Noi firmatari, che insegniamo o studiamo in numerose scuole sparse per l'Italia o che apparteniamo ad associazioni che si occupano dei problemi dell'educazione, vogliamo assicurarvi che nutriamo fiducia nel dialogo con voi e vi consideriamo amici e fratelli.

Alcuni dei nostri media, dei nostri governanti e dei nostri concittadini italiani o europei, hanno mostrato, dopo l'attentato terroristico delle Torri Gemelle, un atteggiamento di diffidenza - e qualche volta di superioritÓ o di ostilitÓ - nei confronti del mondo musulmano, che noi non condividiamo affatto. Egualmente riteniamo ingiusto e inaccettabile che per la punizione e la prevenzione del crimine siano massacrati indiscriminatamente innumerevoli innocenti e che le potenze occidentali continuino a condurre questa guerra nel mese del Ramadan, consacrato alla preghiera e al digiuno per i musulmani. Siamo inoltre preoccupati di fronte alle minacce contro i cosiddetti "paesi canaglia", fatte senza tener conto dell'ONU.

Venendo ai recenti fatti di Palestina, condanniamo fermamente l'attacco contro il capo dell'AutoritÓ palestinese e le violenze inaudite contro l'intera comunitÓ palestinese, come pure la mancanza di reazione dei governi occidentali e in particolare della nostra Unione Europea: tutto questo contribuisce a peggiorare il clima di sospetto e di conflitto tra culture e tra religioni. I pregiudizi nei confronti dei musulmani ci sembrano tanto pi¨ ingiustificati in quanto vengono dall'occidente, che ha conquistato e colonizzato in tempi recenti gran parte dei paesi islamici e del mondo intero. Inoltre non si pu˛ dimenticare che il Fondo Monetario Internazionale, i governi e le grandi multinazionali dell'occidente da tempo hanno fortemente condizionato i prezzi e i mercati di tutto il mondo.

Tuttavia i pregiudizi della gente comune nei nostri popoli nascono anche dall'ignoranza e dalle esagerazioni o distorsioni dei media. L'uomo comune del nostro paese (e cosi' anche noi che vi scriviamo), non sa veramente come voi pensiate, ne' come voi preghiate Dio, ne' come voi viviate nella vita quotidiana, o come viviate l'esperienza della scuola.

Questo messaggio Ŕ quindi un invito al dialogo tra le singole scuole, le singole classi, gli insegnanti e gli studenti, nella convinzione che la conoscenza ci affratelli.


Chi vuole entrare nella nostra rete per scambiare notizie, opinioni, immagini, o anche semplici saluti, pu˛ farlo scrivendo all'indirizzo elettronico mediatori@didaweb.net. Ci farÓ piacere se ci direte che cosa pensate del nostro messaggio. Eventualmente potrete dirci se siete interessati a proseguire il dialogo con una classe (e di quale etÓ e tipo di scuola), o con singoli insegnanti o studenti.

Vi suggeriamo, per cominciare, i grandi temi seguenti:

1)opinioni sul problema dei rapporti tra i popoli e le civiltÓ
2)vita quotidiana nei rispettivi paesi
3)la scuola e i suoi problemi
4)navigazione internet e impiego dell'informatica a scuola
5)insegnamento delle lingue straniere
6)TEMI DA VOI PROPOSTI

Vi invitiamo infine a diffondere nelle scuole - e ovunque lo riteniate opportuno - il messaggio che vi inviamo in lingua araba.

A quanti volessero entrare in contatto con noi per posta ordinaria in lingua inglese, francese o italiana, potrete dare gli indirizzi postali che sono disponibili in www.didaweb.net/mediatori/.

Abbiamo inoltre attivato una lista di discussione, dw-dialogwithIslam, a cui e'possibile iscriversi inviando un messaggio vuoto a questo
indirizzo.

Siamo desolati di non capire l'arabo e di poter offrire solo una corrispondenza nelle lingue occidentali. Tuttavia sappiamo che la grande tradizione araba di cultura ha permesso agli europei di leggere non solo i grandi filosofi Ibn Sina e Ibn Rashd, ma perfino il greco Aristotele, tradotti dall'arabo. Speriamo che in un futuro non lontano tutti conoscano almeno un po' le lingue e le culture di tutti gli altri. Con amicizia un gruppo di insegnanti, di studenti e di volontari appartenenti a diverse scuole italiane, e ad associazioni non governative (l'elenco degli aderenti si trova in www.didaweb.net/mediatori/dwlist.htm )

29 marzo 2002

Crediamo di interpretare correttamente le intenzioni dei precedenti firmatari, aggiungendo che : condanniamo fermamente l'attacco contro il capo dell'AutoritÓ palestinese e l'assenza di una reazione efficace da parte dei governi occidentali e in particolare della nostra Unione Europea: tutto questo contribuisce a peggiorare il clima di sospetto e di conflitto tra culture e tra religioni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Torna su


Per commenti  e/o suggerimenti: info@didaweb.net - Tutto il materiale è Copyright dell'associazione ALINET. È vietata la riproduzione anche parziale.