È nero il giacinto
Condividi questo articolo




È nero il giacinto


01.17.2010

Non era il profumo del giacinto che Amid sognava
nel suo quarto di notte assopito
palme in soccorso
palme ai venti selvatici un po’ uguali a quelli di Calabria
il po’ ché lui rischiasse di pensare
agli agrumi appesi tra le foglie
come gris gris portafortuna per una dignità
da vantare al suo paese essicato come foglia di tabacco
al sole dai confini con fucili.
Non lo racconterà a casa il bracconaggio
di uomini a fiutare la fiera, la pantera
che osava fare del fiato stanco la parola.
Com’erano?, chiederebbe la madre alla busta di stracci
tornata zitta ma truccata di lusso di marchio occidentale.
Com’erano?, chiederebbero i nipoti
le mani sulle orecchie
e sul destino di non poter mai abbandonare
il luogo in cui ha diritto al non ritorno
perfino il migrare di un uccello.
Amid respira a stento e tace l’ira giusta, la rovina
di arance destinate a somigliare
ai seni d’ogni donna nera con creatura
tace del cacciatore di piccola statura analfabeta
che mai neppure era riuscito
ad insegnargli la lingua per esprimersi con senso,
cacciatori senza antenati sepolti in terra di Calabria
se spersi in camposanti con canguri
o di ebbri a tango d’Argentina,
cacciatori con carretto per somari parcheggiato
perfino sulle zebre di un asfalto che fece male
alla faccia premuta a terra con un piede,
Amid non la racconterà la miseria intellettuale sul miraggio
no
sul diritto
no
sul miraggio
per una patetica cenciosa Rosarno
per la prima volta nella Storia a fare voce grossa
tra i fumi della merda degli equini, il marcio degli agrumi,
il culo alla camorra, la fame inverminata: con che vanto?
Non li racconterà a nessuno questi giorni di poveri in battaglia,
li getterà in un pozzo asciutto assieme alla sua busta da viaggio,
saprà probabilmente amare la bellezza di un nero di giacinto
quando il 27 di gennaio il mondo mentirà alla sua Memoria.


Primi giorni del 2010 – i fatti di Rosarno (Italia) che hanno umiliato l’uomo.


S.D.M.


http://www.africanews.it/e-nero-il-giacinto/



Condividi questo articolo

in News: Il ministero dell’Interno cerca mediatoriÈ nero il giacinto'Nei ghetti d'Italia, questo non è un uomo' - Adriano SofriREGIONE LAZIO, PARTE IL PROGETTO EDA A FRASCATICLASSI PONTE? UN'INVENZIONE ITALIANAItaliano Lingua Migrante: una proposta didawebVicenza - classi d'accesso per immigratiOsservatorio Nazionale Minori StranieriIdentità  nazionale tra dialetti e lingue minoritarie Incontro di StudiZingari le radici dell'odio - BARBARA SPINELLIdi Toni Fontana - 2008 - Apartheid a Treviso: tolleranza doppio zeroSOCIAL FORUM EUROPEO - ISTANBUL LUGLIO 2010 - ASSEMBLEA EUROPEA DELL’EDUCAZIONE - APPELLO ALLA MOBILITAZIONEFare inte(g)razione tra enti locali, scuola e comunitàL'odissea dei ricongiungimentiROMA - Materna, massimo 5 stranieri per classeIl giudice: reintegrate quel professore licenziato perché marocchinoMozione 1-00033 APPROVATA presentata da ROBERTO COTA
testo di martedì 16 settembre 2008, seduta n.050CELIO AZZURRO: La didattica e la formazioneIl peso delle parole di Igiaba ScegoSpose bambine Romeo «sgombero,polizia» e la sua maestraFRASCATI, TOPPI: <IMG 
src=http://3.bp.blogspot.com/_fmnIKx3y3v8/S0NwoiaP1vI/AAAAAAAAIb4/0B-PYOKjpzE/S310/logo.jpg border=0><br>Primo marzo 2010. Autoctoni e immigrati, uniti nella stessa battaglia di civiltà.Se gli israeliani parlano uno slang… araboIl Mozambico visto da una ventenne italianaLe Gallarate - Una mostra racconta i Scuola. Roma, Municipio I vota contro tetto a stranieriIl ministro e il velo di FatimaEleganti, frenetici, rumorosi i mille volti di  


Copyright © 2002-2011 DIDAweb - Tutti i diritti riservati