Il Presidente UniónRomaní sulle due ragazze rom morte a napoli nell'indifferenza
Condividi questo articolo



Tuesday, July 22, 2008
Mio Dio, mio Dio

fino a dove arriveremo


Il Presidente UniónRomaní sulle due ragazze rom morte a napoli nell'indifferenza

21 luglio 2008 - Quando ho ricevuto la notizia ho pensato che stavo sognando, che ero vittima di un terribile incubo. Non poteva essere vero ciò che ci comunicava Roberto Malini, del Gruppo EveryOne, una organizzazione con sede in Italia e dedicata alla difesa dei diritti umani e culturali così come alla cooperazione internazionale.





Due ragazze Rom, di 11 e 12 anni, sono annegate sulla spiaggia di Torregaveta, a Napoli, secondo una strana dinamica.
Le ragazze andavano sulla spiaggia vendendo conchiglie e improvvisamente - che cosa rara! - hanno sentito il bisogno di fare il bagno.

I loro corpi sono apparsi sulla sabbia dalla spiaggia completamente vestiti. Ma le ragazze non erano sole. In verità erano in quattro. Le altre due, più piccole di quelle affogate, che sono rimaste in vita, sono state fermate per identificazione dalle autorità.


Non possiamo che chiederci: perché non sono state consegnate ai loro genitori? Perché nessuno dà una spiegazione credibile di ciò che veramente è successo? Ma tutto questo, pur essendo grave, non è la cosa più terribile. Questa mattina, quando Maria, la mia giovane assistente avvocato, è entrata nel mio ufficio, dopo aver ricevuto la notizia, dicendomi:


- Ma hai visto le immagini pubblicate dal Gruppo EveryOne nell loro sito web?


Cattivo presentimento. In verità lo stavo già leggendo dal viso di Maria. Sono entrato nel sito e ancora mi rimane difficile da accettare che l'essere umano abbia raggiunto un tale grado di insensibilità, di durezza nell'anima, di disprezzo per la condizione umana, così come hanno fatto i due bagnanti che si vedono in una foto, accanto ai cadaveri delle povere bambine Rom.


Mi è stato confermato da Roberto Malini, leader e attivista seriamente impegnato per la causa di difendere i Rom. Violetta e Cristina, che sono i nomi delle due piccole, sono morte  affogate. Permettetemi di trascrivere le sue parole in italiano per non indebolire la denuncia: “Dopo la tragedia, la sconcertante reazione di una parte della spiaggia: i bagnanti hanno continuato a pranzare e a prendere il sole, come se nulla fosse successo".  “Abbiamo recuperato quei corpi tra l´indifferenza generale,” dice sdegnato Pasquale Desiato, l'autista del 118.


Terribile, incredibile. Le povere Romnì morte sulla spiaggia e tutte quelle persone che prendono il sole accanto ai loro corpi, a pochi metri. La gente ha continuato a fare il bagno, a bere e a mangiare accanto ai corpi delle infelici bambine.


E quando sono arrivati gli addetti delle pompe funebri per porre i corpicini all'interno di piccole bare, i bagnanti non hanno minimamente cambiato la loro posizione. Hanno continuato a prendere il sole, senza scomporsi, mentre la terribile scena si svolgeva davanti ai loro stessi nasi bruciati dal sole e dei loro corpi seminudi e distesi sulle sedie a sdraio e sulla sabbia.


Dio mio, Dio mio. Cosa sta succedendo? Le povere bambine sono uscite dall'acqua vestite. I loro corpi erano sulla sabbia, coperti parzialmente, per oltre due ore "circondati da indifferenza generale ", come ha detto il soccorritore.


Non ho più parole per esprimere il mio dolore. Voglio solo alzare una preghiera al cielo con il seguente messaggio, che sono le parole di una famosa canzone: "Sólo le pido a Dios que el dolor no me sea indiferente. Sólo le pido a Dios que lo injusto no me sea indiferente. Sólo le pido a Dios que el futuro no me sea indiferente" (Chiedo solo a Dio che il dolore non mi sia indifferente. Chiedo solo a Dio che l'ingiustizia non mi sia indifferente. Chiedo solo a Dio che il futuro non mi sia indifferente ".


Juan de Dios Ramírez-Heredia
Presidente Unión Romaní
Barcellona, Spagna


http://www.unionromani.org



Condividi questo articolo

in Il popolo che danza: Vengo dall'Oriente - Laboratorio 2006/2007La memoria di nonna Milka. Una visita ai luoghi dell'ex campo di internamento per rom e sinti di Agnone, in Molise, insieme a una sopravvissuta.Istituto per gli Studi sulla Pubblica Opinione (ISPO) -  Ricerca quali-quantitativa ''Italiani, Rom e Sinti a confronto''Conferenza europea della popolazione Rom.''La legalità strumento migliore per combattere stereotipi e pregiudizi'' 23.01.2008Conferenza europea sulla popolazione Rom. Riconoscere i Rom come minoranza linguistica - 22.01.2008Le storie di Stanka e Maria, la deportazione dei rom e sinti in Friuli Venezia Giulia durante la seconda guerra mondiale.Zingari, rom, sinti - Attilio Scarpellini Lettera22C’è un rom al semaforo - Pierluigi SulloComunicato finale della XVIII Sessione Plenaria del Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti sul tema Viktória Mohácsi,europarlamentare MEP-ALDE, ungherese e rom, sulle dichiarazioni di Silvio Berlusconi.Roma 22 e 23 gennaio 2008 Conferenza Europea sulla popolazione RomOperazione Il Presidente UniónRomaní sulle due ragazze rom morte a napoli nell'indifferenzaEmergenza Prioritaria - Il razzismo ha trasformato gli italiani in un popolo disumano - di Roberto Malini - Gruppo EveryOneVento d'Europa: bambini, ragazzi, donne e giovani adulti Rom nelle nostre scuole. Tavolo di lavoro per una scuola che ti cammini accantoL'impronta del razzismo - Dijana PavlovicViktória Mohácsi: l'Italia e i Rom''Rom bastardo'' - Un documentario racconta il razzismo verso i romFIRMATO ACCORDO ITALIA-ROMANIA CONTRO POVERTA' CITTADINI ROMENI E ROMI Rom si appellano al Papa - di Associazione Italiana Zingari OggiIL COMMISSARIO PER I ROM È CONTRO LA DIRETTIVA EUROPEA N 43/2000Rom : la protesta di Ponticelli organizzata e tempisticamente perfettaRazzismo sui Rom : tifosi minacciano Pirlo , Ibrahimovic e MihajlovicAPPELLO per UNA MOBILITAZIONE NAZIONALE CONTRO LA PULIZIA ETNICA, IL DECRETO SICUREZZA E LA DIRETTIVA EUROPEA DELLA VERGOGNACanto zingaro di primaveraVEDI >>> Domande al popolo zingaro - documentario a cura dell'AIZODall'Università di Pisa: un ProfessoreVEDI >>> MI SUN ROMANES - La condizione dei Rom a Milano - Testi di Carlo CuomoIo, rom italiana, non mi sento più protetta dal mio paeseANTI-ROMA VIOLENCE IN ITALY: ARE WE BACK TO 1930?Se questo è un uomo. Rom e romeni in attesa dell’allontanamento dall’Italia. prof. Lorenzo Renzi, ordinario di Romanistica presso l'Universita' di PadovaPorrajmos di Marco DonatiDalla televisone tedesca: Gewalt gegen Roma in ItalienKampi: Roma Ghettos in Rome/Italy Maps - Map: Description of each Ghetto39 Bambini Rom ad Auschwitz - Video documentoLa strada verso il “Porrajmos” (la distruzione)
Racconti e testimonianze sullo “sterminio dimenticato” del popolo dei Rom e SintiViktoria Mohacsi (Eldr) dopo la visita di due giorni negli insediamenti di Roma e Napoli. ''Ecco le mie denunce al Parlament europeo''Italia invasa dai rom? E'14esima in Europa - Rolando A. BorzettiGli zingari in Italia: cultura e musica - di Nico Staiti  


Copyright © 2002-2011 DIDAweb - Tutti i diritti riservati