Rom : la protesta di Ponticelli organizzata e tempisticamente perfetta
Condividi questo articolo


Rom : la protesta organizzata e tempisticamente perfetta
di Rita Guma*


Qualcuno (lo stesso qualcuno delle immondizie campane date alle fiamme) sta cercando di dare di Napoli, citta' con una grande tradizione di accoglienza, un'immagine razzista.


Lo scopo e' chiaro, mentre la ragione e' che si e' trovato chi - la criminalita' organizzata - riesce a pilotare gruppetti di persone (ricordiamo peraltro che la Campania e' abitata da 6 milioni di persone e ogni volta vediamo da poche decine a qualche migliaio di contestatori) per proteste eclatanti che fino a ieri non avevano mai avuto luogo nonostante l'emergenza immondizia ci fosse da oltre 14 anni ed i campi Rom da sempre.


Non pare che dai politici - "scioccati" in modo bipartisan da affermazioni televisive su uno di loro e capaci di mandare a processo un magistrato che si era "occupato" delle malefatte della classe politica - siano altrettanto scandalizzati dalle violenze e dalle violazioni dei diritti di quegli esseri umani, violazioni molto piu' gravi delle semplici parole.


Per parte nostra ribadiamo che:


- la maggior parte dei Rom in Italia, ancorche' nomadi, sono Italiani figli di Italiani, quindi concittadini che hanno diritto all'applicazione della Costituzione come tutti noi


- la maggior parte dei Rom sono stanziali, cioe' non nomadi.


Molti, in alto (nelle Istituzioni) e nel mezzo (nei media) vogliono speculare sulla mancata conoscenza di questi dati basilari da parte della maggior parte della popolazione. O forse non li conoscono nemmeno loro. In entrambi casi la cosa e' grave.


Durante il precedente governo Berlusconi, il Consiglio d'Europa, responsabile dell'attuazione della Convenzione europea dei diritti dell'uomo che l'Italia ha sottoscritto (ma sappiamo che per alcuni le firme dei 'contratti' non valgono niente), ha rampognato l'Italia per la situazione giuridica e di vita dei Rom e dei Sinti, ma poco o nulla e' stato fatto anche dal governo successivo.


Sappiamo che alcuni Rom sono coinvolti in attivita' illecite (come molti Italiani), ma per la Costituzione ciascuno e' responsabile solo dei propri reati. Invece si sono registrati gia' al nord (ad es. Pavia) nella passata legislatura episodi vergognosi a danno di intere famiglie, bambini compresi. Ci sembrava di aver sentito parlare di civilta', a proposito dell'Italia, e di radici cristiane d'Europa...


Ricordiamo allora che il Papa (omaggiato da Fini durante il suo discorso di insediamento e blandito da vari politici sia a destra che a sinistra) ha detto oggi che "Non bisogna dimenticare che la famiglia, anche quella migrante e itinerante, costituisce la cellula originaria della società, da non distruggere, ma da difendere con coraggio e pazienza".


Molotov, aggressioni e clima di caccia alle streghe per giustificare provvedimenti 'forti' non sembrano andare in questa direzione.


* presidente Osservatorio sulla legalita' e sui diritti onlus



Condividi questo articolo

in Il popolo che danza: Vengo dall'Oriente - Laboratorio 2006/2007La memoria di nonna Milka. Una visita ai luoghi dell'ex campo di internamento per rom e sinti di Agnone, in Molise, insieme a una sopravvissuta.Istituto per gli Studi sulla Pubblica Opinione (ISPO) -  Ricerca quali-quantitativa ''Italiani, Rom e Sinti a confronto''Conferenza europea della popolazione Rom.''La legalità strumento migliore per combattere stereotipi e pregiudizi'' 23.01.2008Conferenza europea sulla popolazione Rom. Riconoscere i Rom come minoranza linguistica - 22.01.2008Le storie di Stanka e Maria, la deportazione dei rom e sinti in Friuli Venezia Giulia durante la seconda guerra mondiale.Zingari, rom, sinti - Attilio Scarpellini Lettera22C’è un rom al semaforo - Pierluigi SulloComunicato finale della XVIII Sessione Plenaria del Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti sul tema Viktória Mohácsi,europarlamentare MEP-ALDE, ungherese e rom, sulle dichiarazioni di Silvio Berlusconi.Roma 22 e 23 gennaio 2008 Conferenza Europea sulla popolazione RomOperazione Il Presidente UniónRomaní sulle due ragazze rom morte a napoli nell'indifferenzaEmergenza Prioritaria - Il razzismo ha trasformato gli italiani in un popolo disumano - di Roberto Malini - Gruppo EveryOneVento d'Europa: bambini, ragazzi, donne e giovani adulti Rom nelle nostre scuole. Tavolo di lavoro per una scuola che ti cammini accantoL'impronta del razzismo - Dijana PavlovicViktória Mohácsi: l'Italia e i Rom''Rom bastardo'' - Un documentario racconta il razzismo verso i romFIRMATO ACCORDO ITALIA-ROMANIA CONTRO POVERTA' CITTADINI ROMENI E ROMI Rom si appellano al Papa - di Associazione Italiana Zingari OggiIL COMMISSARIO PER I ROM È CONTRO LA DIRETTIVA EUROPEA N 43/2000Rom : la protesta di Ponticelli organizzata e tempisticamente perfettaRazzismo sui Rom : tifosi minacciano Pirlo , Ibrahimovic e MihajlovicAPPELLO per UNA MOBILITAZIONE NAZIONALE CONTRO LA PULIZIA ETNICA, IL DECRETO SICUREZZA E LA DIRETTIVA EUROPEA DELLA VERGOGNACanto zingaro di primaveraVEDI >>> Domande al popolo zingaro - documentario a cura dell'AIZODall'Università di Pisa: un ProfessoreVEDI >>> MI SUN ROMANES - La condizione dei Rom a Milano - Testi di Carlo CuomoIo, rom italiana, non mi sento più protetta dal mio paeseANTI-ROMA VIOLENCE IN ITALY: ARE WE BACK TO 1930?Se questo è un uomo. Rom e romeni in attesa dell’allontanamento dall’Italia. prof. Lorenzo Renzi, ordinario di Romanistica presso l'Universita' di PadovaPorrajmos di Marco DonatiDalla televisone tedesca: Gewalt gegen Roma in ItalienKampi: Roma Ghettos in Rome/Italy Maps - Map: Description of each Ghetto39 Bambini Rom ad Auschwitz - Video documentoLa strada verso il “Porrajmos” (la distruzione)
Racconti e testimonianze sullo “sterminio dimenticato” del popolo dei Rom e SintiViktoria Mohacsi (Eldr) dopo la visita di due giorni negli insediamenti di Roma e Napoli. ''Ecco le mie denunce al Parlament europeo''Italia invasa dai rom? E'14esima in Europa - Rolando A. BorzettiGli zingari in Italia: cultura e musica - di Nico Staiti  


Copyright © 2002-2011 DIDAweb - Tutti i diritti riservati