Musulmani e Natale cronaca di un problema che non esiste
Mai le comunita' islamiche hanno chiesto la rimozione di simboli religiosi
Amina Donatella Salina
Condividi questo articolo


Scuola Elementare di Via Russo - Milano


La polemica sull'iniziativa discutibile di qualche docente di togliere il Presepe o abolire i canti natalizi sembra fatta apposta per nuocere ai musulmani in carne ed ossa. E' una polemica cartacea alimentata dai media sulla quale come al solito soffia la Lega Lombarda.


Dalle colonne della Padania ma anche dalla Gazzetta del Mezzogiorno si deplora la perdita dei caratteri fondativi dell'identita' europea, alzando un polverone che serve solo a dividere.


CHIARISCO tassativamente che nessuno tra i musulmani (a parte qualche fanatico alla Adel Smith che rappresenta solo se stesso ed i suoi due compagni di strada) mai ha chiesto a scuola ed altrove la rimozione di simboli o caratteristiche culturali o religiose riconducibili al cristianesimo o a qualsiasi altra religione mai da nessuna parte. A noi musulmani fa piacere anzi condividere con i cristiani le loro festivita' religiose allo stesso modo come loro condividono con noi le nostre cene di Ramadan. Non sono poche le famiglie dove c'e' piu' di una religione, in genere l'Islam ed il cattolicesimo, e nelle quali si festeggia sia l'Aid el Fitr e l'Aid el Kebir sia il Natale e la Pasqua ricordando ogni volta l'unico Dio da cui tutti veniamo, a cui tutti ritornemo.


Vorremmo piuttosto che lungi dal fabbricare in vitro iniziative divisioniste i docenti interessati operino per una conoscenza reciproca tra famiglie musulmane e cristiane che non puo' che unirci e prepararci alla civile convivenza ed al mutuo rispetto. Gia' oggi i  nostri bambini frequantano oltre le moschee gli oratori salesiani senza che questo venga visto come una perdita di identita' culturale ma anzi e' un arricchimento della personalita' di ognuno. Ogni iniziativa volta a riconoscere il Volto di Dio e a ricordarcelo in questi tempi di dimenticanza non puo' essere che ben accetta. I nostri bambini possono libeamente cantare il Cantico delle Creature ed i bambini cattolici leggere le poesie di grandi mistici come Rumi traendone insegnamento per la loro vita spirituale di buoni cattolici o buoni musulmani.


donatella amina salina


email: aminasalina@virgilio.it  



Condividi questo articolo

in Dialogare con l'Islam: L'Islam e l'occidente: difficoltà nel dialogoL’IDENTITA’ OCCIDENTALE TRA ISLAMISMO E CRISTIANESIMOPONTIFICIO CONSIGLIO PER IL DIALOGO INTERRELIGIOSO - MESSAGGIO PER LA FINE DEL RAMADAN 'Id al-Fitr 1425 A.H. / 2004 A.D.Lo scontro delle ignoranzeSento odor di Ramadan di Lia<b>Per un’educazione all’incontro tra le fedi.</b>VOCABOLARIO MINIMO DEL DIALOGO INTERRELIGIOSOIslam online donne musulmane - spazio web di espressione, confronto e dialogo.Fse: La dimensione dell'Islam in Europa<b>L’Islam tra Oriente e Occidente. </b>La comunicazione tra popoli strumento non universaleFatema Mernissi - Web occasione di riscatto e democrazia per Islam<b>CANTIERI DEL DIALOGO CRISTIANO-MUSULMANO - Verona:</b> appello-statuto di 24 associazioni che stanno preparando l'incontro del 14-15 maggio 2005IDENTITA’ TERRORISTA E FONDAMENTALISMO ISLAMICO.
Le valenze deterministiche della storia<b>Musulmani e Natale </b>cronaca di un problema che non esiste<IMG height=343 
src=http://www.hanafi-art.com/tableaux/aidelfitr.jpg width=483 border=0><br>
DIDAweb dialog with IslamIl mio Ramadan - di Fatima DiaLE POLITICHE MIGRATORIE IN EUROPA. L’ISLAM ITALIANO - Notizie su una realtà molteplice e multiforme.Europa e islam senza muri «Lo scontro di civiltà è frutto di una reciproca incomprensione e di certe mire occidentali sul Medio Oriente» - Parla l'antropologo Jack GoodyIslam europeo, islam americanoE’ vietato nelle scuole indossare simboli o indumenti che ostentino l’appartenenza religiosa: la legge franceseLA CORTINA DI VELO - Rassegna stampa europea in italianoGli arabi e l’imperoLa colpa dell’Occidente? Non sostenere chiaramente l’Islam liberale e tollerante - Intervista a Massimo CacciariLa democrazia e l'Islam; realtà o utopia?Marocco: nuovo codice di famiglia<img src=http://be.altermedia.info/images/LEVY_Alma&Lila.JPG border=0><br>In direzione della Mecca - Incrociando lo sguardo con quello di una ragazza francese un po' specialeRagazzi senza veliTolleranzaL'imam di Fuengirola ed i musulmani spagnoliLe due Simone - Parlano le donne islamichePerché tanta intolleranza per un foulard?Intervista a Abdelwahab MeddebMetter fine alla confusione tra Islam e terrorismoCHI E' TERRORISTA E CHI NO   dello stesso autore: Dal biancocentrismo al policentrismo ...e i politici devono capire<b>Musulmani e Natale </b>cronaca di un problema che non esisteL'imam di Fuengirola ed i musulmani spagnoliCHI E' TERRORISTA E CHI NOLONDRA ANCORA UNA VOLTA NON SONO DEI NOSTRI !!!Musulmani d'Italia aderite all'appello dell'UCOII - Il terrorismo e la paura si combattono con la convivenza, il dialogo, la pace.Abdessalam Yassin,Rachid Ghannouchi Nadia Yassin,Hassan al Banna Tareq Ramadan. Neo-tradizionalisti e democratici.La nuova generazione di  musulmani accetta la democrazia anche nei paesi d'origine.Testimonianze di donne musulmane ritornate all'Islam da altre religioni<b>Il 16 Ottobre alle primarie i musulmani votano pacifista</b> Quale programma per la sinistra.


Copyright © 2002-2011 DIDAweb - Tutti i diritti riservati