Fse: La dimensione dell'Islam in Europa
Condividi questo articolo


di Fabio Della Pietra, Alberto Chicayban


 



Faccio parte dell'Unione musulmani di Francia. Quando siamo arrivati al Forum abbiamo ricevuto accoglienze diverse. Qualcuno si è chiesto perché i musulmani dovevano partecipare al FSE. Rispondo perché abbiamo un patrimonio comune per cui batterci.


Ci sono delle sfide importanti per l'Europa. Se ogi l'Europa non è capace di integrarsi e di accettare i contributi di queste popolazioni, che sono diverse dalla popolazione europea, dobbiamo porci la questione della cittadinanza.


Fino a che punto si può accettare tale differenza?Quale deve essere la natura della laicità? Deve tendere a normalizzare i cittadini, oppure oggi vogliamo comporre con tutte queste diverse componenti sociali un'Europa nuova?


Io credo che oggi bisogna essere capaci di trovare una composizione più completa, che tenga conto di tutte queste componenti. La laicità si può considerare in maniera molto ampia, ed è oggi messa in discussione.


In quasi tutte le Comunità un tempo c'era il predominio del cattolicesimo, ma oggi c'è un nuovo attore, il musulmano, con tutte le conseguenze che ciò può portare, penso ai fantasmi del passato.


Oggi siamo obbligati a ricominciare a vivere ciò che è stato vissuto secoli fa. E' positivo che i giovani abbiano voglia di dare un proprio contributo a tutta la questione dell'Olocausto e della Seconda Guerra mondiale, che è profondamente radicata nel patrimonio culturale europeo.


La Comunità musulmana per una parte non ha conosciuto questa divisione fondamentale che esiste tra Stato e religione, in particolare tra Stato e politica. Quindi non c'è nessuna contraddizione fondamentale. Bisogna fare uno sforzo di comprensione per arrivare a tutto questo.


La storia che noi abbiamo vissuto è profondamente diversa, cioè la colonizzazione, vissuta dai nostri genitori o fratelli in modo estremamente doloroso, di ciò porrtiamo ancora i segni. E' ovvio e normale che non possiamo vedere le cose in modo diverso.


Oggi ci sono persone che quando si evoca la questione israelianaparlano in nome di un legame affettivo in quianto ebrei. Sì, in realta, oggi la questione giustiziadeve essere messa al di sopra di tutto. Bisogna separare il legame affettivo dalla questione della giustizia.


Una serie di sfide verranno rilanciate e affrontate. Bisogna fare un passo indietro. E' necessaria la storia dell'altro per poter vivere insieme.


Oggi, che cosa bisogna fare per le donne velate, che vi dicono che vi dicono che sono perfettamente emancipate. E' possibile che oggi non si possa dire che in quanto musulmani il velo non rappresenta più un'indennità?


Portare il velo non significa più che le donne musulmane non sono emanicipate. Dobbiamo tener conto anche delle sfide che vanno al di là delle persone.


La sfida dell'Europa è, oggi, tenere conto delle sfide che vanno al di là di ognuno di noi, in modo da poter vivere una vita insieme.


http://www.itaca.coopsoc.it/article.php3?id_article=544






Condividi questo articolo

in Dialogare con l'Islam: L'Islam e l'occidente: difficoltà nel dialogoL’IDENTITA’ OCCIDENTALE TRA ISLAMISMO E CRISTIANESIMOPONTIFICIO CONSIGLIO PER IL DIALOGO INTERRELIGIOSO - MESSAGGIO PER LA FINE DEL RAMADAN 'Id al-Fitr 1425 A.H. / 2004 A.D.Lo scontro delle ignoranzeSento odor di Ramadan di Lia<b>Per un’educazione all’incontro tra le fedi.</b>VOCABOLARIO MINIMO DEL DIALOGO INTERRELIGIOSOIslam online donne musulmane - spazio web di espressione, confronto e dialogo.Fse: La dimensione dell'Islam in Europa<b>L’Islam tra Oriente e Occidente. </b>La comunicazione tra popoli strumento non universaleFatema Mernissi - Web occasione di riscatto e democrazia per Islam<b>CANTIERI DEL DIALOGO CRISTIANO-MUSULMANO - Verona:</b> appello-statuto di 24 associazioni che stanno preparando l'incontro del 14-15 maggio 2005IDENTITA’ TERRORISTA E FONDAMENTALISMO ISLAMICO.
Le valenze deterministiche della storia<b>Musulmani e Natale </b>cronaca di un problema che non esiste<IMG height=343 
src=http://www.hanafi-art.com/tableaux/aidelfitr.jpg width=483 border=0><br>
DIDAweb dialog with IslamIl mio Ramadan - di Fatima DiaLE POLITICHE MIGRATORIE IN EUROPA. L’ISLAM ITALIANO - Notizie su una realtà molteplice e multiforme.Europa e islam senza muri «Lo scontro di civiltà è frutto di una reciproca incomprensione e di certe mire occidentali sul Medio Oriente» - Parla l'antropologo Jack GoodyIslam europeo, islam americanoE’ vietato nelle scuole indossare simboli o indumenti che ostentino l’appartenenza religiosa: la legge franceseLA CORTINA DI VELO - Rassegna stampa europea in italianoGli arabi e l’imperoLa colpa dell’Occidente? Non sostenere chiaramente l’Islam liberale e tollerante - Intervista a Massimo CacciariLa democrazia e l'Islam; realtà o utopia?Marocco: nuovo codice di famiglia<img src=http://be.altermedia.info/images/LEVY_Alma&Lila.JPG border=0><br>In direzione della Mecca - Incrociando lo sguardo con quello di una ragazza francese un po' specialeRagazzi senza veliTolleranzaL'imam di Fuengirola ed i musulmani spagnoliLe due Simone - Parlano le donne islamichePerché tanta intolleranza per un foulard?Intervista a Abdelwahab MeddebMetter fine alla confusione tra Islam e terrorismoCHI E' TERRORISTA E CHI NO  


Copyright © 2002-2011 DIDAweb - Tutti i diritti riservati