Anche la Liguria finanzia corsi d'italiano per stranieri
Condividi questo articolo


Anche la Liguria finanzia corsi d'italiano per stranieri


di Valerio Refat GENOVA


- I corsi di lingua italiana per cittadini stranieri arrivano anche in Liguria. L’iniziativa è il risultato di un accordo siglato a Roma tra l’amministrazione regionale e il ministero del Lavoro. Per gli immigrati desiderosi di imparare l’italiano sono stati messi a disposizione circa 150mila euro, 122mila dei quali stanziati dal ministero.


Le lezioni, rivolte in particolare ai minori in età scolare e alle famiglie, prenderanno il via con l’inizio dell’anno scolastico 2006-2007. Prima la Regione effettuerà un’approfondita campagna di monitoraggio a livello locale per scoprire le situazioni più a rischio di emarginazione. Nei primi giorni del 2006, l’amministrazione presieduta da Claudio Burlando avvierà una serie di consultazioni con i comuni e le province a più alta presenza di immigrati per avere informazioni e suggerimenti utili alla riuscita del progetto. Inoltre è prevista per metà gennaio l’approvazione del nuovo disegno di legge regionale sull’immigrazione. Le sedi dei corsi e le quote di partecipazione individuali verranno comunicate solo in un secondo momento.

Secondo l’assessore regionale al Lavoro, Enrico Vesco, “l’apprendimento della lingua italiana faciliterà l’integrazione e l’effettivo inserimento sociale, scolastico e lavorativo degli stranieri, prevenendo l’insorgere di situazioni di disagio sociale, sia per gli immigrati che per le comunità di accoglienza”.

In base ai dati del dossier Caritas/Migrantes, la popolazione straniera in Liguria è cresciuta nel 2004 di quasi cinquemila unità rispetto all’anno precedente, passando da 67.858 cittadini a 72.521. Secondo la stessa fonte i minori, ai quali sono rivolti i corsi, rappresentano il 16,5 per cento del totale. I risultati scolastici degli studenti di origine straniera sono però decisamente inferiori a quelli ottenuti dai compagni italiani. Su questo ritardo pesano molto proprio quelle difficoltà linguistiche che l’iniziativa promossa dalla Regione Liguria tenterà di contrastare.


30 dicembre 2006



Condividi questo articolo

in Italiano Lingua Migrante: Il costruttivismo nell'insegnamento-apprendimento delle lingue straniere70mila alunni stranieri in più nelle scuole italiane - L'esperto: l'essenziale è superare l'ostacolo della linguaCertificazione di Italiano come Lingua Straniera (CILS) - Linee guidaItaliano come lingua straniera: la certificazioneChiara Zamboni - Derrida, tra lingua materna e lingua dell’altroInsegnare italiano agli stranieri: Video IntervisteInsegnare una lingua seconda: le metodologieInsegnare una lingua seconda: le competenze degli insegnanti nella riformaInsegnare una lingua seconda: la glottodidattica per la risoluzione dei problemi di insegnamento/apprendimento di una seconda lingua - uno schemaLe rapport du député Bénisti, un vrai scandale !L'anima e il profitto - di Emanuele SeverinoLa linea dura di Blair. Immigrati? Soltanto se utili all’economia e se sanno l’ingleseA Siena si parlano 50 lingue:  con gli immigrati l'italiano cambiaPER UN REALE APPRENDIMENTO LINGUISTICO NELLA SCUOLA ITALIANA. Le scelte relative all’italiano L1 e L2 - cultura, culture, interculturalità - Proposta dell’associazione lendIl Parlamento Europeo sull'integrazione degli immigrati in Europa grazie alle scuole e a un insegnamento plurilingueUN APPROCCIO COMUNICATIVO NELL'INSEGNAMENTO  DELL'ITALIANO COME LINGUA STRANIERAMINORANZE LINGUISTICHE ESCLUSE DALLA LEGISLAZIONE ITALIANA DI TUTELADalla Regione Lazio corsi di lingua italiana per stranieriIdee per un curricolo di educazione linguistica democratica oltre i provvedimenti del ministro MorattiTRE PARAGRAFI SULLA DECOLONIZZAZIONE LETTERARIA DEGLI EUROPEI<b>''Gli altri che sono venuti a trovarci, che hanno imparato la nostra lingua, ci obbligano a un incontro e a un ascolto che deve convincerci a una nuova co-scienza...</b> - di  Armando Gnisci<b>Puglia - ''Italiano lingua seconda: lingua di contatto e lingua di culture''</b>. Attività di formazione destinate a docenti per l'a.s. 2004/05<b>Campania</b> Italiano lingua seconda: lingua di contatto, lingua di cultureCaratteri essenziali del progetto nazionale ''ITALIANO L2: LINGUA DI CONTATTO E LINGUA DI CULTURE''La formazione degli insegnanti di italiano L2: una ricognizione <b>di Paolo E. Balboni </b>SPERIMENTAZIONE MINISTERIALE L2 italiano - Milano e Brescia<b>Insegnare la grammatica in modo intuitivo</b>Lo choc culturaleImparare a parlare in italiano: note pedagogicheDalla competenza comunicativa alla competenza comunicativa interculturaleLa diversa appartenenza culturale può influire sull'apprendimento di una seconda lingua?LINGUISTICA E SEMIOTICA: UNA RICOGNIZIONEAntonio Prete -<b> Stare tra le lingue<b/> Sul confine, Migrazioni, Traduzioni, SingolaritàLETTERA DAL BUNKER di O. FARFAGLIUSOCHIARA ZAMBORLIN - DISSONANZE DI ATTI LINGUISTICI: UN CONFRONTO PRAGMATICO TRANS-CULTURALE ALLA RICERCA DEI PRESUPPOSTI DELLA SCORTESIA VERBALE INVOLONTARIAItaliano addio, sconfitto in EuropaLingua morta, identità negataLe parole lasciano impronte: una campagna ed uno spazio forumAnche la Liguria finanzia corsi d'italiano per stranieri  


Copyright © 2002-2011 DIDAweb - Tutti i diritti riservati