Rom, i più discriminati d'Europa
Condividi questo articolo


Rom, i più discriminati d'Europa


Vittime di violenza e razzismo


Sono i Rom la minoranza etnica più discriminata in Europa. A rilevarlo è il rapporto annuale del Centro di monitoraggio europeo sul razzismo e la xenofobia, secondo cui i Rom costituiscono anche il gruppo più esposto a episodi di razzismo nell'Unione, da quando il blocco si è allargato all'Europa centrale. La discriminazione nei loro confronti riguarda vari ambiti del sociale: mondo del lavoro, istruzione, fino agli alloggi.



Nelle scuole di diversi paesi europei, ad esempio, i bambini Rom sono relegati quasi sempre nelle classi speciali, ed è pratica comune definirli incapaci di apprendere o con forti difficoltà. La segregazione abitativa è invece più pesante per i Rom che vivono nella Repubblica ceca, in Spagna e in Ungheria. Secondo l'analisi fornita dal Centro, l'origine del fenomeno va ricercata nella nuova fisionomia dell'Europa.


La diversità etnica dell'Ue è cambiata con l'allargamento del 2004. Mentre l'Europa occidentale ha grandi comunità di minoranze etniche, composte da migranti che sono stati oggetto di razzismo e discriminazione, l'Europa orientale non ha avuto la stessa diversità. E, paradossalmente, è proprio nei nuovi stati membri dell'Europa centrale e orientale, particolarmente nella Repubblica ceca, in Ungheria e in Slovacchia, che sono presenti grandi comunità di Rom, verso i quali si rivolge l'attenzione. "Quando sorgono preoccupazioni di razzismo e discriminazione nei nuovi stati membri, questo è spesso l'unico gruppo per cui ci sono fatti significativi da riferire", ha detto. Diverso scenario nell'Europa occidentale, dove gli episodi di violenza sono in gran parte rivolti a musulmani. In particolare dopo gli attentati ai treni a Madrid nel marzo del 2004 e l'assassinio del regista olandese Theo van Gogh. Entrambi gli attacchi sono stati eseguiti da militanti islamici.


http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo284974.shtml



Condividi questo articolo

in Il popolo che danza: LES GITANS - Fotgrafie by LUCIEN CLERGUELe mystère de SARABologna - Ruspe contro i rumeni sul Lungo RenoMIRACOLO ALLA SCALA: dai campi nomadi alla Scala, la storia di una piccola zingarella rom, della favela di via Barzaghi che sogna di ballare ne ''Il lago dei Cigni''FumettoPorrajmos: Geografia dello sterminioROM E SINTI: LO STERMINIO DIMENTICATO - mostra multimedialeLE DUE BROCCHELa guerra ai poveri. Alex Zanotelli sulle ruspe a Napoli<img height=384 
src=http://www.csoaterraterra.org/immagini/vittime.jpg width=370 border=0><br>Vita da RomI Rom della grande-LioneDal Falò alla Rete. Incontro con Fabrizio CasavolaUN’IDEA ALTRA DI CITTA’ - CONFRONTO E PROPOSTE SUI TEMI DELL’ABITARE E DELLA CITTADINANZA DELLE COMUNITA’ ROM NELLA PROVINCIA DI MILANO - CONVEGNO 26 NOVEMBRE 2005Rom, i più discriminati d'EuropaClandestini a Milano - Un forum sul sito del ComuneIl Comune: i ROM fuori da MilanoMILANO - Capo Rizzuto, cancellato il campo: rassegna stampaI SINTI PIEMONTESI‘Come in un campo di concentramento’- Così dice l’Onu su un campo Rom della capitaleErcolano, a fuoco un campo nomadi. FotoSara e l'inafferrabile popolo del vento: .''... ho visto anche degli zingari felici...''Per l'Oim è necessario garantire maggiore sostegno ai Rom sopravvissuti all’OlocaustoTorino Tzigler e la festa degli zingari di Les Saintes Maries de la MerLE ROM ANDE EVROPA: JEK XARNI HISTORIJALa situazione dei Rom in un'Unione Europea allargataNapoli - Bloccata espulsione di massa di rom romeni''Il razzismo va bloccato sul nascere'' - Verona, il pm Papalia sulle motivazioni della sentenza che accosta i leghisti al nazismoIl non senso comune sugli zingari''Io sono iscritta a scuola, ho anche tre amici italiani. Della Romania non ricordo niente. Non avrei mai pensato che dall’Italia mi avrebbero mandata via così''Ancuzha, 13 anniLa lingua DEI ROM XORAXANÉ - (NOTE GRAMMATICALI - GLOSSARIO)Bologna - I rom: la minoranza meno accettata nella società occidentale  


Copyright © 2002-2011 DIDAweb - Tutti i diritti riservati