il progetto   |   la lista / iscrizione  |   DIDAweb   

siti consigliati


Occorrenze: trovate 14 / visualizzate 1-14   

Titolo Descrizione
L’IMMAGINE DELL’ISLAM NEI MEDIA ITALIANI




Dall'archivio di Risorse: una proposta di lavoro e alcuni suggerimenti per la ricerca

Islam_Italia -lista di discussione

Islam_Italia
· As-Salamu Alaykum
la lista
- Dhul Hijjah 1426

Salam(e)lik

foto

Salam(e)lik
già Sherif's Blog

"Il mondo va avanti solo a causa di quelli che si oppongono"
Goethe

sceriffo@gmail.com

Sito islamico supergalattico

Un sito fondamentale, praticamente un mare magnun sull'Islam ed i musulmani. Un sito che si batte per la democrazia la giustizia e contro i fondamentalismo . www.webislam.com in lingua spagnola

E' il sito di riferimento della Feeri che raggruppa almeno una trentina di moschee in tutta la Spagna. L'Islam della moderazione e del dialogo.

Interessantissimo riguardo alla questione femminile .

Sito di riferimento della comunita' islamica francese

Sito di riferimento dei musulmani francesi e' pieno di articoli di amici dell'Islam e di musulmani francesi di area accademica, filologi, linguisti, arabisti, storici.Sfata molte credenze errate sulla sharia.Anche qui difesa dei diritti della donna, democrazia, eguaglianza.

Un sito importante per chi conosce il francese poiche' distingue islam e tradizione.sharia e diritto islamico.

Notevoli la pagina sulle donne e quella sul sufismo.

Comunita' di Sant'Egidio: ecumenismo

A chi crede che il nome di Dio possa essere usato per odiare e fare la guerra, per umiliare e cancellare la vita dell'altro, diciamo: il nome di Dio è pace. Le religioni non giustificano mai l'odio e la violenza. Il fondamentalismo è la malattia infantile di tutte le religioni e di tutte le culture, perché rende prigionieri di una cultura del nemico, separa dagli altri e stima la violenza più della pace.

A chi ancora uccide, semina il terrorismo e fa la guerra in nome di Dio ripetiamo: "Fermatevi! Non uccidete! La violenza è una sconfitta per tutti! Discutiamo insieme e Dio ci illuminerà".

Babele on-lineEuropa e Islam: un dialogo possibile? Franco Cardini, docente di Storia medioevale, e Mario Pirani, giornalista, provano a scardinare il preconcetto dell'ostilità tra cultura occidentale e cultura islamica. Nel corso della puntata viene presentato, tra gli altri volumi, il libro di Cardini Europa e Islam, Storia di un malinteso. Due i contributi filmati: un incontro con Igor Man e un'intervista ad alcuni esponenti della comunità mussulmana romana dopo i fatti dell'11 settembre.
DIALOGO INTERRELIGIOSODalla rivista CONFRONTI ARTICOLI SULLE RELAZIONI ISLAMO-CRISTIANE
Gossario IslamicoMolti termini islamici oltre al loro significato grammatico sono veri e propri concetti filosofici e religiosi. con in piu' la difficoltà del tradurre in italiano con singole parole adatte e che si incontrano spesso nel loro originale: arabo, persiano, turco, ecc. Questo glossario aiuta nella compremsione.
Due mondi a confronto
Logo Arab.it

Arab.it è il sito che si interessa alla cultura e alle scienze sociali ed economiche del mondo arabo e di quello italiano. E' uno strumento per approfondire gli argomenti che orbitano intorno a questi due mondi.
Webislam - Italia
Islam: arte, cultura, religione.
L'Islam e l'OccidenteRassegna stampa sul dopo 11 settembre a cura del Sito Web Italiano della Filosofia.
Centro interdipartimentale di Scienze sull’IslamAttivo presso l'Università di Bologna, con ampie prospettive disciplinari: la lingua e la letteratura, le scienze sociali, la filosofia, la storia, ii diritto, le scienze della religione, le scienze della politica, la filologia, la matematica. In campo di applicazione scientifica del Centro include tutti gli aspetti dell’Islam, dalle origini ad oggi e in ogni parte del mondo.
ParteniaDiocesi senza confine. All'epoca di Sant'Agostino (IV secolo), Partenia figurava nella "Mauritania Sitifiana", in altri termini nella regione di Sétif, sugli altipiani dell'attuale Algeria. Di questa diocesi non si sa praticamente nulla: né sulla sua data di nascita e neppure sulla sua esatta localizzazione. Inutile recarsi sul posto oggi: essa è scomparsa sotto le sabbie. Nel 484 Unerico, il re dei Vandali, invade il paese e convoca i vescovi nel suo palazzo di Cartagine. Rogato, vescovo di Partenia, sarà perseguitato ed esiliato. Dal momento che Partenia non esiste più, essa diventa il simbolo di tutti coloro che nella società come nella Chiesa hanno la sensazione di non esistere più. E' un'immensa diocesi senza frontiere in cui il sole non tramonta mai.

Occorrenze: trovate 14 / visualizzate 1-14   

Copyright © 2001-2005 DIDAweb, liste di discussione - Tutti i diritti riservati - È una iniziativa DIDAweb