il progetto   |   la lista / iscrizione  |   DIDAweb   

Il Bambino Sregolato
red - 24.02.2004


il bambino sregolato


 


 


 


INCONTRI INTERNAZIONALI DI CASTIGLIONCELLO
quindicesima edizione


2/3/4 APRILE 2004 CASTELLO PASQUINI


 


 



al programmaprogramma
alle informazioni
informazioni


Il corso del mondo è un fanciullo che gioca
muovendo qua e là i pezzi del gioco”
(Eraclito)


Cosa succede quando sembrano saltare le regole
del gioco nel mondo degli adulti, quello che i bambini
dovrebbero imparare a conoscere?
“I bambini ci guardano”. E cosa vedono? Un mondo
più che mai sregolato in cui spesso si trasgredisce senza
essere puniti. Sembrano saltati il ‘patto sociale’, le regole
delle società civili moderne e democratiche che prevedono
giustizia, economia solidale, pari opportunità, equa
distribuzione di mezzi, risorse, ricchezze.

In una società sregolata come quella che si va sempre
più delineando, sono destinate ad essere penalizzate
le fasce deboli: le prime ad allentarsi sono le regole atte
a tutelare e garantire. In tale realtà gli adulti non sanno più
trasmettere valori e regole ‘giuste’. I figli, nella maggior
parte dei casi, ricevono un sistema ‘virtuale’ di regole
e valori o comunque verificano modelli di comportamento
contraddittori. Spesso si sentono poco protetti, rispetto
ai propri desideri trasgressivi, da adulti incapaci di svolgere
un ruolo di guida autorevole.
D’altro canto la società dei consumi, quella sì, si assume
la responsabilità di dettare regole e modelli
di comportamento omologanti: pena l’esclusione
dal ‘gruppo’.
La cultura dominante ha sostituito al gioco,
alla sana ‘sregolatezza’, la trasgressione narcisistica,
con grave pregiudizio della dimensione sociale
dell’individuo, fondata sul confronto, sulla partecipazione
spontanea e disinteressata.

Il binomio regole/libertà appare quanto mai ambiguo.
Regole e libertà sono un ossimoro per il bambino di oggi
e domani? Possono scuola e istituzioni essere
un baluardo? Un luogo di costruzione di regole condivise?
E in che modo il Bambino s/regolato trova qui
un humus fertile? È in grado il sistema formativo pubblico
o le istituzioni in genere di dare risposte efficaci
ad un’infanzia perplessa e smarrita?

La risposta è aperta: su questo terreno il XV Incontro
di Castiglioncello intende indagare con relazioni,
tavole rotonde, ricerche e workshop per formulare risposte
ed ipotesi di lavoro con tutti coloro che sono chiamati
a formare le nuove generazioni: genitori, operatori
della scuola, educatori professionali…

Con questo spirito vogliamo offrire alla nostra grande
amica Marisa Musu una giornata di festa e di ricordo
che riassuma e sviluppi, nel primo Bambino che non la
vedrà con noi, le tematiche sociali ed educative che hanno
caratterizzato il suo percorso umano, culturale e politico
e che sono, da vent’anni, il filo d’Arianna dei nostri incontri.


http://www.genitoridemocratici.it/


[ commenta


Copyright © 2001-2005 DIDAweb, liste di discussione - Tutti i diritti riservati - È una iniziativa DIDAweb