il progetto   |   la lista / iscrizione  |   DIDAweb   

Ci Vado a Occhi Chiusi: turismo e disabilità visiva ad Albenga (SV)
Giuliano Falco - 01.07.2005


Ci vado ad occhi chiusi: turismo e disabilità visiva ad Albenga. Il progetto, da cui questo articolo prende il nome, Ci Vado ad Occhi Chiusi, è stato realizzato ad Albenga, in provincia di Savona. Si tratta di un’iniziativa che abbina sensibilità verso coloro che sono diversamente abili a un’offerta turistica che non sia solo mero consumo del territorio, come sovente vivono i turisti le località rivierasche. Il progetto è stato articolato in due fasi: la prima fase ha visto l’organizzazione di un Corso di Aggiornamento per Guide Turistiche e Operatori del Settore Turistico sul tema: Elementi pratici per un corretto approccio alla disabilità visiva nel settore turistico. L’itinerario accessibile di Albenga: un esempio concreto. L’itinerario è stato realizzato grazie alla collaborazione tra le Associazioni locali di disabili, l’UILDM - Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare e la Società Cooperativa KRONOS. La seconda fase ha visto la realizzazione concreta del Percorso, che si snoda per le vie della città, ricche di storia e di monumenti significativi. Il Progetto, in sintesi prevede: 1. l’adattamento della viabilità pubblica urbana del centro della città a dimensione facilmente fruibile dai portatori di handicap fisici e sensoriali e dagli anziani; 2. la realizzazione di pannelli illustrativi in prossimità delle principali emergenze storiche e culturali della città; 3. la realizzazione di materiale cartaceo di promozione dell’itinerario e del progetto stesso. Gli organizzatori intendono, a progetto realizzato, organizzare visite guidate e soggiorni per disabili; manifestazioni, tornei e eventi sportivi per disabili; convegni e seminari sui temi sociali e, infine, eventi collaterali di sensibilizzazione della società civile. Il Percorso è stato inaugurato il 1° luglio con un incontro sul tema “Abbattimento delle barriere architettoniche”, che vede coinvolti progettisti, geometri e architetti. La pregevole iniziativa potrebbe ora essere completata dalla realizzazione di analoghi percorsi per non vedenti nei Musei Cittadini (Museo Navale Romano e Museo Diocesano nonché presso la Mostra Permanente dedicata alla studiosa Milli Leale Anfossi). L’occasione potrebbe essere data dall’imminente trasferimento, in nuova e prestigiosa sede dei Musei citati. Giuliano Falco


[ commenta


Copyright © 2001-2005 DIDAweb, liste di discussione - Tutti i diritti riservati - È una iniziativa DIDAweb