il progetto   |   la lista / iscrizione  |   DIDAweb   

In memoria di Paolo Borsellino
red - 24.04.2004




 



 Il percorso progettuale pensato per sviluppare una cultura civica alla legalità insieme alle scuole prevede diversi interventi pensati per i differenti ordini di scuola, ma intrecciati nelle realizzazioni, perché tutti i giovani abbiano la consapevolezza che tanti altri, di età diverse, stanno lavorando in un unico progetto, uniti da medesimi valori ed ideali.
Sentirsi uniti può rafforzare l’efficacia educativa dell'iniziativa.
In quest’ambito sono già state avviate le seguenti attività:

Secondo Concorso nelle Scuole.

L’iniziativa è realizzata d’intesa con la Direzione scolastica regionale e il Provveditorato regionale per l’amministrazione penitenziaria della Sicilia e il Dipartimento per l’Amministrazione penitenziaria di Roma.
Si svolge da gennaio a novembre 2004. La parte rivolta alle scuole termina il 30 giugno 2004.
Aperto alle scuole elementari, medie e superiori, alle famiglie degli alunni, ai centri territoriali di formazione permanente (Ctp), alle scuole carcerarie.
Il concorso prevede la redazione di schede (con schema precompilato a cura dell’ANM e del Comitato Tecnico Scientifico del progetto Legalità) scaricabili via internet da questo sito dal primo febbraio in poi e compilabili solo dopo una ricerca attenta di notizie e loro studio e valutazione.
Finalità
Educare gli studenti e le loro famiglie alla memoria come strumento per affrontare e costruire il futuro.
Offrire ai detenuti un’occasione di consapevolezza e una possibilità di riscatto concreta tramite l’assicurazione del diritto allo studio per sé o per un familiare con le “Borse di Studio Luca Crescente”.
Risultati
Preparazione schede per “Le stanze della memoria antimafia”.
Obiettivo
Riunire sul portale in modo organico schede di testimonianza sugli eroi antimafia inserendo i link per le Fondazioni e i Centri Studio Antimafia e le associazioni impegnate nell’educazione alla Legalità.
Come si svolge
Da febbraio a giugno è possibile scaricare dal Portale della Legalità le schede della memoria con dei quesiti predefiniti. I partecipanti (classi di alunni, alunni detenuti) devono compilare almeno una scheda al mese e rinviarla (solo via internet) a un indirizzo di posta predefinito del Portale della Legalità. Per gli alunni detenuti è possibile mandarla per posta.
Un nucleo di valutazione composto da magistrati, rappresentanti dei centri di documentazione antimafia e docenti universitari, valuteranno la correttezza dei testi che gli alunni avranno redatto alla fine di un percorso didattico dedicato.
Sono ammesse alla fase finale premiazione solo le scuole che hanno mandato almeno 5 schede. I riconoscimenti per le 25 scuole che, a insindacabile giudizio della commissione, saranno ritenute più meritevoli saranno offerti da una rete di sponsor e dai soldi raccolti dal Progetto Legalità.
Le schede raccolte saranno pubblicate su CD che sarà distribuito nelle scuole partecipanti per contribuire al processo formativo e alla cultura della legalità, stimolando la conoscenza e l’approfondimento della conoscenza delle storie personali e professionali di tutte le persone uccise da mano mafiosa.










 
Scarica il bando in Word




Copyright © 2001-2005 DIDAweb, liste di discussione - Tutti i diritti riservati - È una iniziativa DIDAweb