Gioco, apprendimento, grammatica

Convegno sull’apprendimento della Grammatica italiana giocando

Perché l’Invalsi e l’Ocse Pisa pongono la comunicazione linguistica e le sue regole al centro delle loro valutazioni?

E’ possibile all’interno delle nostre scuole imparare la grammatica giocando?

A queste domande sarà data una risposta durante il Convegno che si terrà a Catania lunedì 26 ottobre dalle ore 09,00 alle ore 12,00, presso la sede dell’Università piazza Dante, auditorium Benedettini.

Il Convegno dal titolo “Gioco, apprendimento, grammatica” mette a confronto diversi punti di vista: dalla dirigenza scolastica, alla docenza universitaria, dalla docenza della scuola secondaria alla sperimentazione sul campo dell’edutainment.

Interverranno: Tino Maglia (già dirigente scolastico), Rosaria Sardo (docente di Grammatica e di Lingua italiana e comunicazione, Università di Catania), Loredana Smario, (docente di lettere secondaria 2° grado e Ssis Catania), Romano Nesler (coordinatore sperimentazione “DANT” Iprase, Trento), Grazia R. Corsaro e Carla Virzì (esperte in comunicazione, Formac Educational).

Dalla riflessione sui risultati in grammatica delle prove dei nostri alunni si approderà a proposte operative di didattica ludica.

Durante il Convegno verrà presentato un gioco da tavolo, ideato e realizzato dalla Formac Educational: “Chi è l’asso? La grammatica è un gioco”.

La didattica ludica punta a innescare in modo propulsivo la motivazione ad apprendere, quella motivazione che, come merce speciale, sembra mancare e circolare poco nei mercati e nei circuiti scolastici.

Per ulteriori informazioni:

www.chielasso.it

Nessun commento



Lascia un tuo commento





<<<