supplenza insegnante sostegno

 Domanda

Se possibile vorrei un parere in merito a questa situazione.La scuola Ŕ iniziata e come ogni anno le insegnanti di sostegno  supplenti annuali non sono ancora state nominate.
Nella mia scuola elementare sono l'unica titolare, da quest'anno sono part-time ed opero su una sola classe ove Ŕ inserito un alunno disabile.
Nella classe parallela Ŕ presente una bambina disabile grave.
L'interclasse ha deciso che in questa situazione di emergenza particolare io debba mettere le mie ore a disposizione della alunna ( perchŔ pi¨ grave) anche se l'alunno della mia classe non Ŕ assente.
La mia supplenza si ripeterÓ anche durante l'anno quando  l'insegnante di sostegno supplente annuale dell'altra classe sarÓ assente.
Inoltre si Ŕ deciso che, essendo due i casi di particolare gravitÓ nella scuola, ogni volta che questi due bambini avessero una situazione di emergenza ( manca l'ins. di sostegno ...l'assistente..e le ins. di classe non riescono a supplire) le altre insegnanti di sostegno (di tutta la scuola, in primo luogo quelle della classe parallela) dovranno recarsi  in aiuto sul disabile, lasciando la propria classe. E' l'interclasse che deve decidere in merito? Il dirigente? Il collegio?
E' lecita questa decisione' Non Ŕ l'ins. di sostegno che deve restare nella propria classe?Oppure, dovrebbero essere a turno tutte le insegnanti del team perchŔ tutte titolari?
La titolaritÓ del sostegno Ŕ sulla classe o sul team delle due classi parallele?
Personalmente ritenevo di dover restare nella mia classe di titolaritÓ ( una sola) e permettere alle mie colleghe di andare sulla classe parallela, consentendo alla maestra di classe( che conosce la bambina ) di operare con l'alunna disabile.
La decisione Ŕ stata diversa, non ci sono problemi ( a parte il fatto che mi dispiace per le ore perse dell'alunno della mia classe) e se possibile  vorrei chiarimenti. Grazie

Risposta

A mio avviso, il docente nominato per un certo numero di ore con un certo alunno, non pu˛ essere dstolto dal suo compito. Le stesse Linee-guida ministerial8i sull'integrazione scolastica del 4 Agosto scorso stabiliscono che l'autonomia scolastica non pu˛ svolgersi in violazione della normativa sui diritti degli alunni con disabilitÓ. Se lo ritiene opportuno, giri questa mail al Vicedirettore generale della dir gen per lo studente dr. Sergio Scala, a mio nome chiedendo un intervento ; la sua mail Ŕ sscala@istruzione.it    Cordiali saluti. Salvatore Nocera

2 commenti

I commenti

  1.    - 22-02-2010

    Quello che sta accadendo nelle istituzioni scolastiche con la nuova classe dirigenziale (per la maggior parte non in grado di affrontare le problemati che l'autonomia scolastica pone), Ŕ un assurdo pedagogico.
    Sono un'insegnante di scuola primaria, con 30 anni di servizio, di cui 6 nel ruolo del sostegno, quindi la problematica dei bambini con handicap mi Ŕ molto cara. Anche nell'istituto in cui lavoro, ne vedo di tutti i colori: ore tolte ad una bambina audiolesa frequentante la classe terza a tempo pieno per darle ad un bambino di prima autistico. Capisco la gravitÓ dell'autismo, ma capisco anche che ad una bambina gravemente audiolesa 10 ore di sostegno su 40 di frequenza siano una nullitÓ. E poi si parla di diritto allo studio? La logica del D.S. Ŕ di "parare" i bambini che disturbano di pi¨ a danno di quelli invece che si mostrano tranquilli., quindi pu¨ gestibili. Ma che logica Ŕ? Pedagogica?Didattica? O......una logica ...illogica?Io sto lottando, spero anche altri lottino per far valere i diritti di coloro che dovrebbero avere "pi¨ diritti" degli altri. Un saluto

  2.    - 07-11-2009

    mi rendo conto che c'Ŕ a livello nazionale un grave problema di interpretazione da parte dei docenti su postocomune della normativa sul doc di sostegno,ma quello che Ŕ peggio Ŕ l' interpretazione da parte di molti D.S. che giocano sull'ignoranza dei docenti scatenando i collegi contro le docenti di sostegno accusate di avere dei privilegi e pretendendo delibere che si scontrano con le linee guida. Non nominando supplenti ,facendo sostituire i doc/sosteg in presenza dei port/handcap nelle classi di titolaritÓ persino nella scuola dell'infanzia, dove la soglia di rischio Ŕ maggiore es:22 b/i 2B/i H ,manca la titolare sostituisce la docente di sostegno per ben 7 gg





Lascia un tuo commento





<<<