Adhd, come gestire casi di disturbo da deficit di attenzione/iperattività in classe. Il webinar della Tecnica della Scuola

La Tecnica della Scuola del 29/10/2022

Secondo una survey pubblicata su Il Sole24Ore lo scorso agosto, in Italia tre bambini su cento avrebbero ricevuto una diagnosi di ADHD. Come gestire casi del genere in classe? A quali segnali occorre prestare attenzione per comprendere se un alunno soffre di questo tipo di disagio? 

Come scrive il quotidiano, l’ADHD è un disturbo neuropsichiatrico con esordio in età evolutiva caratterizzato dalla tre sintomi prevalenti: disattenzione, impulsività e iperattività motoria. La diagnosi può richiedere molto tempo ed è necessaria una valutazione multidisciplinare basata sulla presenza di più sintomi.

Quali obiettivi?
Questo webinar avanzato mira a far acquisire al docente tecniche, strategie e modalità pratiche di intervento in classe in presenza di uno o più alunni con ADHD, sia nella variante con deficit d’attenzione sia in quella con iperattività.

Quale approccio?
Il taglio del corso è abbastanza pratico, al fine di far acquisire ai docenti interessati competenze pratiche d’intervento. e trasformare la teoria in un supporto pratico d’intervento, sottolineando l’importanza di personalizzare l’intervento in classe sulla base delle caratteristiche uniche dell’alunno.
I problemi strettamente legati al disturbo, non si esauriscono nelle criticità di apprendimento o nell’incapacità di raggiungere i propri obiettivi, esse diventano delle vere e proprie barriere sociali, dal momento in cui le ripetute manifestazioni dell’assenza di controllo spesso vengono percepite dagli altri (siano essi insegnanti, genitori di altri compagni o i compagni stessi) come mancanza di educazione, una deduzione che porta a colpevolizzare il bambino e la sua famiglia. Ecco perché è particolarmente importante riconoscere i segni di un disagio e intervenire in maniera appropriata.
Tutti gli insegnanti sono tenuti a garantire agli studenti con ADHD un ambiente gratificante e stimolante, conoscendo il disturbo e la distinzione tra la variante con deficit d’attenzione e quella con iperattività per essere pronti a intervenire nel caso in cui si presenti un caso o più in classe.

Il corso
Su questi argomenti il corso ADHD: strategie di intervento in classe, a cura di Marco Catania, in programma dal 21 novembre.

Nessun commento



Lascia un tuo commento





<<<