Anno scolastico 2012-2013 - mese di maggio
Francesco di Lorenzo - 24-05-2013
Dallo Speciale Notizie dal fronte 2012-2013



Era ora che anche i 'ciechi' e i 'sordi' cominciassero a prendere atto che la situazione non è buona. E rischia di continuare ad essere cattiva per chissà quanto tempo. Così avviene che all'ultimo congresso nazionale della Cisl Scuola, i massimi dirigenti ricomincino a parlare di unità sindacale. L'occasione scatenante è il prossimo rinnovo del contratto di lavoro e su questa scadenza, dopo tanto tempo, i sindacati della scuola provano a stare insieme, almeno a prospettare un minimo - una base comune - che vada bene a tutti. Tradotto in soldoni, la base comune sarebbe scongiurare l'ulteriore blocco degli scatti automatici nelle buste paga dei lavoratori della scuola. Un furto che forse è il caso di denunciare alzando tutti insieme la voce.
Francesco di Lorenzo - 18-05-2013
Dallo Speciale Notizie dal fronte 2012-2013



Mentre questo governo vive sotto il ricatto continuo di una parte dei suoi stessi componenti, nella scuola si vivacchia, come sempre. L'infantilismo congenito di chi dice 'o si fa così o il governo cade', per molte persone passa per grande politica, per ottima strategia. Non si sa però a chi giova tutto questo, se non a mantenere nei posti di potere persone che negli anni hanno gonfiato di sola aria gli spazi della politica e delle decisioni. Altrimenti, il calcolo è semplice, non ci troveremmo nello stato pietoso nel quale ci troviamo.
E mentre le notizie sulla scuola sono monopolizzate dai possibili metodi per non far copiare all'esame di Stato (ma perché prima è ammesso?) e dall'arresto di una dirigente e un'insegnante di una scuola materna romana per violenze sui bambini, arriva ancora una denuncia contro l'Invalsi. Sembra proprio che questo istituto non riesca a combinarne una buona. Ora, docenti e genitori denunciano l'Invalsi per aver discriminato gli studenti disabili, escludendoli di fatto dalle prove che si sono svolte in questi giorni nei tre ordini di scuola.
Francesco Di Lorenzo - 11-05-2013
Dallo Speciale Notizie dal fronte 2012-2013



Dalla lettura delle notizie circolanti sulla scuola si evince che siamo tutti in attesa dì capire cosa succederà. Se questo governo e la sua anomala maggioranza sbatteranno contro uno scoglio e si frantumeranno, oppure se si farà finta di niente e si continueranno a prendere mezze misure che non porteranno da nessuna parte. Su questo terreno neanche i politologi più accreditati riescono a fare previsioni, quindi siamo tutti in attesa di sapere di che morte moriremo. Sì, perché nell'uno e nell'altro caso, il tempo perso, il continuo rimandare l'avvio della soluzione dei problemi, farà male a tutta la scuola. E se questa non è propriamente una morte fisica, saremo più o meno accanto o già dentro alla morte cerebrale. La nostra unica speranza è che crescano sempre di più le proteste dal basso, che lo scuotimento arrivi da chi i problemi quotidiani della scuola li vive sulla propria pelle. Il caso delle maestre di Bologna o delle mamme di Roma che protestano per il mancato tempo pieno, sono appunto ancora solo casi. Certo è che gli scontri a Napoli tra studenti e polizia, per la visita del ministro dell'Istruzione Carrozza, non sono un ottimo segnale.
Francesco Di Lorenzo - 04-05-2013
Dallo Speciale Notizie dal fronte 2012-2013



Che la scuola vada ripensata è un dato di fatto. Il perché è tutto scritto e documentato negli ultimi anni, diciamo venti, nei quali lì al ministero veramente si è visto di tutto. Gli avvicendamenti dei vari ministri con i loro staff sono stati, a guardarli adesso, un qualcosa di comico, se non fosse che contemporaneamente la cosa si è fatta anche tragica. Tragica per la scuola, per tutti quelli che ci lavorano e principalmente per gli studenti. In questi anni non c'è stata nessuna linea comune di intenti e di prospettiva, nemmeno tra chi era dello stesso schieramento. Tranne una, forse, che era quella di navigare nella genericità più assoluta, proponendo una scuola di parte (ognuno la sua) ma neanche tanto e scimmiottando tendenze esterofile ormai fallite per farci precipitare nella confusione più totale.
Sul neoministro naturalmente è inutile fare previsioni. La linea di credito che un anno e mezzo fa fu aperta per Profumo, sembra che non sia andata a buon fine. Inutile, quindi, oltre che dannoso, aprirne altre.

voci dal fronte
Il notiziario settimanale che esplora il mondo della scuola per aiutarci a disegnare un quadro il più possibile chiaro degli eventi e dei processi che lo attraversano.
Informazioni ad ampio raggio, corredate da commenti puntuali sui quali sviluppare riflessioni e immaginare azioni di cambiamento contro un degrado che appare sempre più difficile arginare. E però non impossibile, ne siamo convinti.
La redazione
Tag correlati


Anno scolastico / Mese
2009-2010 / 8
2010-2011 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2011-2012 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2012-2013 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2013-2014 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2014-2015 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2015-2016 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2016-2017 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2017-2018 / 9 10 11
Autori