Anno scolastico 2012-2013 - mese di settembre
Francesco Di Lorenzo - 29-09-2012
Dallo Speciale Notizie dal fronte 2012-2013



Negli ultimi vent'anni non si è riusciti a dare uno straccio di identità alla scuola italiana. Gli insegnanti che hanno lavorato cercando di pensare con la loro testa sono stati lasciati soli, inesorabilmente soli a lottare contro una miriade di fesserie burocratiche e una invasione di pseudo-innovazioni che al solo pensiero vengono i brividi. Mentre ogni ministro che si è succeduto sul trono ha provveduto a smantellare come primo atto quello che aveva fatto il precedente, sentendosi in diritto di apportare modifiche il più delle volte inutili e dannose ... Con il risultato finale che si è distrutto quel poco di buono che esisteva nella scuola italiana. E adesso si brancola veramente nel buio... L'unico rimedio onorevole sarebbe una generale semplice uscita di scena, in massa. Ma figuratevi la ressa.
Francesco Di Lorenzo - 22-09-2012
Dallo Speciale Notizie dal fronte 2012-2013



Ed ecco la novità: l'ex ministro dell'istruzione De Mauro critica in modo aspro ( se la prende con) l'attuale ministro Profumo. Per De Mauro, strombazzare che nelle scuole meridionali, grazie ai Fondi europei, saranno distribuiti agli insegnanti (ma agli alunni?) i famosi TABLET, mediante i quali l'insegnamento dell'insegnante assumerà tutt'altro rilievo, non ha nessun valore pratico. L'ex ministro, che evidentemente se ne intende, dice che senza la banda larga, senza cioè un collegamento adeguato (che ancora non c'è), si rischia di buttare i soldi dalla finestra. Insomma, per De Mauro, prima dei Tablet si deve provvedere a dotare il territorio, e di conseguenza le scuole, di sistemi di trasmissione più veloci altrimenti c'è il pericolo, alquanto fondato, che il prezioso strumento serva solo per essere ammirato o tutt'al più sarà utile per giocarci. In breve, per De Mauro, la cosa potrebbe risolversi in un altro spreco di soldi pubblici.
Francesco Di Lorenzo - 15-09-2012
Dallo Speciale Notizie dal fronte 2012-2013



Senza voler essere allarmisti a tutti i costi, ma le notizie che si leggono ultimamente sulla scuola sono sconcertanti. Del prossimo concorso Fuoriregistro parla con regolarità, portando a conoscenza di chi vuole le istanze dei precari, della parte più esposta, più ricattabile e assolutamente meno garantita della scuola italiana.
Ma si leggono altre cose che a sentirle non si prova neanche più rabbia. Si prova qualcosa che non si sa come definire e che va oltre la rabbia.
Sono notizie anche piccole, non amplificate a dovere, che però danno la misura di quello che sta accadendo. .
Francesco Di Lorenzo - 08-09-2012
Dallo Speciale Notizie dal fronte 2012-2013



Quando i giornali parlano di scuola c'è da stare attenti. Alcune tra le informazioni che danno aumentano la confusione. Ad esempio, adesso, c'è la necessità di districarsi tra notizie che sembrano nuove ma non lo sono. Anzi, sono vecchissime.

Il problema ha una sua radice, ed è secondo me il fatto che la nostra scuola sembra farsi condizionare sempre di più dalle mode. Per un certo periodo tra gli addetti ai lavori ci si concentra su un certo argomento, sembra che non si possa parlare di altro, tutti intervengono dicendo la loro, specialmente i sapientoni. Poi l'interesse si esaurisce e l'argomento che sembrava imprescindibile finisce nel dimenticatoio. Salvo poi, passato qualche anno, riprendere la stessa tematica e presentarla come una novità.

Sta succedendo così, in questi giorni, con i concorsi per insegnare nella scuola. Chi ha qualche anno di insegnamento ed è entrato nella scuola con un concorso, lo sa.
voci dal fronte
Il notiziario settimanale che esplora il mondo della scuola per aiutarci a disegnare un quadro il più possibile chiaro degli eventi e dei processi che lo attraversano.
Informazioni ad ampio raggio, corredate da commenti puntuali sui quali sviluppare riflessioni e immaginare azioni di cambiamento contro un degrado che appare sempre più difficile arginare. E però non impossibile, ne siamo convinti.
La redazione
Tag correlati


Anno scolastico / Mese
2009-2010 / 8
2010-2011 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2011-2012 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2012-2013 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2013-2014 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2014-2015 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2015-2016 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2016-2017 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2017-2018 / 9 10 11
Autori