Anno scolastico 2010-2011 - mese di marzo
Francesco Di Lorenzo - 26-03-2011
Dallo Speciale Notizie dal fronte


Viviamo nel paese in cui i ministri si spostano e si scelgono facendo attenzione alla loro incompetenza, specialmente negli affari del ministero che dovranno dirigere.
Le scene di mercato politico a cui assistiamo ogni giorno sono, per metterla sul banale, poco edificanti. Tali scene, di una evidenza conclamata, liberata da ogni traccia di pudore, alla fine, diventano modelli di uno squallore unico. E come tali si propongono, specialmente a ragazzi e giovani.
Altro che le chiacchiere sulla meritocrazia che chi dirige la scuola continua a blaterare. La realtà è questa, la lotta è assolutamente impari. Il modello batte qualsiasi discorso, che nel momento in cui viene proposto, diventa irreale, fumoso e ridicolo.
Francesco Di Lorenzo - 24-03-2011
Dallo Speciale Notizie dal fronte



È bello sapere che molti dei nostri studenti universitari, durante il loro corso di laurea, hanno fatto almeno un'esperienza di studio all'estero. Grazie ai progetti e ai programmi dell'Unione Europea, il 14% dei laureati (si arriva al 18% se si contano anche le lauree specialistiche) ha avuto la possibilità di confrontarsi e studiare con i coetanei stranieri.

Sempre in tema di diversità: che sia un valore da proporre con forza nella scuola è dimostrato anche dall'impegno editoriale di Amnesty International...
Francesco Di Lorenzo - 19-03-2011
Dallo Speciale Notizie dal fronte



Grande è la confusione sotto il cielo della scuola e, per continuare con Mao, vorremmo tanto poter dire che dunque la situazione è eccellente.
Le notizie, se ci incamminiamo nella direzione della massima citata, sono in sintonia con il paradosso. C'è la proposta del PDL di istituire l'insegnamento dell'inno nazionale nelle scuole del primo ciclo d'istruzione. Ma il problema è che l'inno di Mameli non piace alla Lega, come abbiamo potuto costatare più volte in questi giorni.
E dunque hanno deciso di votare contro.
Francesco Di Lorenzo - 16-03-2011
Dallo Speciale Notizie dal fronte



Il problema del ministro Gelmini, come si evince dalle interviste che rilascia, non è il suo mancato appassionarsi al dibattito tra scuola pubblica e scuola privata. Il problema, forse, è proprio nella sua endemica mancanza di passione. In tutto. E i risultati si percepiscono. Non la appassionano i disabili e la loro esclusione dalle finali dei giochi sportivi studenteschi, né le ragioni di chi protesta nelle piazze. Non è appassionata neanche alle relazioni tra i numeri. Ha detto che in Italia ci sono più bidelli che carabinieri. E vorrei vedere. Ci sono 42mila scuole e 4600 caserme. Speriamo che non si metta in testa di pareggiare il conto. Immaginate un collaboratore scolastico che si sposta su dieci scuole. E tutte nella stessa mattina, naturalmente.
Francesco Di Lorenzo - 12-03-2011
Dallo Speciale Notizie dal fronte



Il governo continua senza soste la sua impresa di delegittimare la scuola e di conseguenza lo studio. Cos'altro significano i dati nudi e crudi resi noti dalla Cisl, nei quali si legge che sono state tagliate negli ultimi tre anni più di ottantamila cattedre?
In compenso le prime anticipazioni sulla ricerca, del sociologo Marcello Dei dal titolo "Ragazzi, si copia" condotta in modo accurato, ci dicono quello che almeno si sospettava. In Italia copiano tutti, in tutti gli ordini di scuola, fino all'Università. Lo si fa senza eccessivi sensi di colpa, a volte anzi magnificandone la furbizia...
Francesco Di Lorenzo - 10-03-2011
Dallo Speciale Notizie dal fronte



Ci sono meno iscrizioni nelle Università italiane. I giovani hanno perso la fiducia, ancora di più, nel nostro sistema scolastico e universitario. Confrontate a quelle degli altri paesi europei e non, le percentuali dei giovani che si laureano in Italia sono veramente ridicole. Basti sapere che negli Stati Uniti, anche in tempi di crisi come questi, le iscrizioni alle Università sono aumentate del 70%.
Perché, è stato giustamente rilevato, quei giovani investono in se stessi, si fanno trovar pronti - con competenze maggiori - per affrontare la ripresa, quando ci sarà. Da noi il disastro è già iniziato, è inutile negarlo. I messaggi una volta velati o coperti, i discorsi di chi aveva in mente di 'inculcare' che lo studio non serve, che è meglio andare a lavorare senza ulteriori perdite di tempo, da qualche anno, invece, sono il nostro pane quotidiano. I ragionamenti sull'inutilità dello studio, la cui conseguenza diretta e attuale sono i tagli all'istruzione, vengono ripetuti e ribaditi da chi sta al governo ogni santo giorno.
Francesco Di Lorenzo - 05-03-2011
Dallo Speciale Notizie dal fronte



Sembra che ormai nella scuola ce ne sia per tutti i gusti. Se ne dicono e se ne fanno di tutti i colori. Così, nel bene e nel male, ognuno sceglie quello che più gli aggrada.
C'è la maestra che per protestare contro l'offesa alla scuola pubblica fatta dal presidente del consiglio, fa lezione in corridoio rifiutandosi di entrare in classe.
C'è la scuola primaria di Pantelleria che è inagibile e i bambini son costretti a far lezione nella base militare.
C'è un ministro che emana una circolare sulle assenze e ci sono gli errori e le imprecisioni dell'ordinanza ministeriale sulla mobilità...
Francesco Di Lorenzo - 03-03-2011
Dallo Speciale Notizie dal fronte



L'attacco alla scuola pubblica arriva insieme all'attacco al Colle, alla Costituzione e alla magistratura. Qualcuno ha detto che quando il presidente del Consiglio parla senza filtri, viene fuori veramente il suo pensiero. Che è un pensiero francamente superato dalla civiltà, dagli eventi storici, dalla cultura di un popolo, di qualsiasi popolo.
Quando si ripropongono visioni antiquate e pre-moderne, il quadro che si compone è scioccante e pauroso. Il quadro, immaginandolo un quadro dipinto, è popolato di mostri, teste mozzate, soffocamenti, lamenti, lacerti e mancanza di libertà. Il richiamo all'inciviltà, alla barbarie e all'inconscio è forte e presente, sempre. Il buon vecchio Freud andrebbe come minimo riproposto e ristudiato.
voci dal fronte
Il notiziario settimanale che esplora il mondo della scuola per aiutarci a disegnare un quadro il più possibile chiaro degli eventi e dei processi che lo attraversano.
Informazioni ad ampio raggio, corredate da commenti puntuali sui quali sviluppare riflessioni e immaginare azioni di cambiamento contro un degrado che appare sempre più difficile arginare. E però non impossibile, ne siamo convinti.
La redazione
Tag correlati


Anno scolastico / Mese
2009-2010 / 8
2010-2011 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2011-2012 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2012-2013 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2013-2014 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2014-2015 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2015-2016 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2016-2017 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2017-2018 / 9 10 11
Autori