Anno scolastico 2011-2012 - mese di novembre
Francesco Di Lorenzo - 25-11-2011
Dallo Speciale Notizie dal fronte 2011-2012



Si è saputo che, tra le competenze da possedere, i dirigenti scolastici dovranno essere in grado di misurare lo stress dei propri insegnanti. Dal 1 gennaio 2011, infatti, i datori di lavoro pubblici e privati, 'hanno l'obbligo di esaminare le fonti di rischio da stress e di inserirle nella valutazione del rischio aziendale'. Insomma, devono saper capire dai piccoli segnali, quando un proprio insegnante sta 'dando i numeri'. Ma questo può anche essere facile. Infatti, si dice che uno dei segnali sia la perdita del controllo di sé in classe. (Dobbiamo stare attenti, noi insegnanti. Non nasconderlo, andare subito dal preside a riferirglielo: 'oggi ho perso il controllo, preside è grave?'. Il problema è che il preside non saprà che cosa rispondere, non perché non vuole, ma perché non gli è mai stato insegnato: non è mica un medico).
Francesco Di Lorenzo - 19-11-2011
Dallo Speciale Notizie dal fronte 2011-2012



Gli ultimi atti ministeriali della Gelmini confermano in pieno la linea di condotta da lei seguita negli ultimi tre anni e mezzo. Niente di sconvolgente e di nuovo, per carità. Solo la fotocopia di ciò che avvenne con Fioroni, la cui sintesi è: 'Prima di sloggiare, sistemare in extremis qualche amico raccomandato, e non dimenticare di finanziare le scuole private'. In compenso gli studenti, a quanto pare non concedono sconti al nuovo ministro. Specialmente coloro i quali sono scesi in piazza giovedì 17 novembre. Vedono rappresentata nel ministro l'espressione del vecchio mondo universitario legato ai baroni, a quelli che hanno favorito la riforma della Gelmini. Poi, hanno chiesto due cose in particolare: fermare i tagli alla scuola, e aprire una linea di dialogo che è mancata, anzi ultimamente non è proprio esistita. In mancanza di ciò, hanno detto gli studenti, saranno ancora più duri che con il precedente ministro.
Francesco Di Lorenzo - 12-11-2011
Dallo Speciale Notizie dal fronte 2011-2012


Potrebbe essere l'ultimo atto, lo si spera (ma non è detto). Il Miur ha pubblicato sul sito 'l'atto di indirizzo per l'azione amministrativa del prossimo triennio'. Come da modello ormai conosciuto in tutto il mondo attraverso i G20, anche l'istruzione si è adeguata alle promesse da marinaio, alle prese per i fondelli e quindi al gioco al massacro. In otto punti sono sintetizzati tra fumo e nebbia, quello che la scuola farà o diventerà a breve. Alla Commissione europea, che ci ha chiesto il documento, si guarderanno increduli. Se Merkel e Sarkozy hanno sorriso alle promesse di Berlusconi, qui si terranno la pancia dalle risate...
Francesco Di Lorenzo - 05-11-2011
Dallo Speciale Notizie dal fronte 2011-2012



Mentre in tutto il Paese gli studenti protestano contro speculatori, banchieri e imprenditori, la questura si appella ai presidi. Lo si legge in un nota diffusa ieri, in concomitanza con l'apertura del G20 a Cannes. Non si capisce bene, però, cosa dovrebbero fare i dirigenti scolastici. Segnalare subito l'assenza ai genitori? Fare una tirata di orecchie a chi sceglie di manifestare piuttosto che studiare? Gridare e arrabbiarsi? Dire loro che conviene star zitti e non protestare? Sembra di essere tornati indietro di una quarantina di anni. Precisamente al '68, quando qualche preside, mentre montava la protesta in tutto il mondo, minacciava il sette in condotta agli studenti con i capelli lunghi o alle signorine che osavano non indossare il grembiule. Speriamo che qualcosa avvenga. Non se ne può più dei tanti guardiani di un ordine così disordinato ed escludente.
voci dal fronte
Il notiziario settimanale che esplora il mondo della scuola per aiutarci a disegnare un quadro il più possibile chiaro degli eventi e dei processi che lo attraversano.
Informazioni ad ampio raggio, corredate da commenti puntuali sui quali sviluppare riflessioni e immaginare azioni di cambiamento contro un degrado che appare sempre più difficile arginare. E però non impossibile, ne siamo convinti.
La redazione
Tag correlati


Anno scolastico / Mese
2009-2010 / 8
2010-2011 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2011-2012 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2012-2013 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2013-2014 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2014-2015 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2015-2016 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2016-2017 / 9 10 11 12 1 2 3 4 5 6 7 8
2017-2018 / 9 10 11
Autori