Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 7 - a.s. 08/09
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 13/10/2008
raccontiscaffali

Sommario

PENSIERI GLOBALI

Scuola e università: i luoghi della nostra resistenza

di Giuseppe Aragno
La dematerializzazione
di Miha
Cronaca di un delitto annunciato: correva l'anno 2003
di Claudia Fanti
I cuochi di bassa cucina
di Doriana Goracci

AZIONI LOCALI

La Scuola Pubblica e lo Jatevenne Day: la difesa dei beni comuni

di Gemma Gentile
Pedagogisti scomodi
di Maria Grazia Fiore
Da Littorio a Calatrava
di Stefano Borgarelli

QUALCHE DUBBIO

Defezione sindacale

di Ilaria Ricciotti
Ma la CISL da che parte sta?
di Miha

SPIGOLATURE

Forse non tutti sanno che...

di Francesco Masala
L'altra domenica e la scuola dell'altro mondo
di Gianfranco Pignatelli


Ricordate
quando si chiedeva ascolto
al tempo del Ministro Berlinguer
sulla questione della valutazione
di docenti e alunni?
Niente è cambiato?
Si riparte da zero?
Siamo punto e a capo?



A PROPOSITO DI VALUTAZIONE


Scuola e università: i luoghi della nostra resistenza
di Giuseppe Aragno

Se continueremo a ridurre l'intervento governativo sulla scuola a scelte economiche legate a problemi di bilancio, molto probabilmente non riusciremo a cogliere la reale portata di un progetto politico che, attirando l'attenzione su una fumosa volontà di "cambiare" la scuola, copre abilmente l'obiettivo più ambizioso e pericoloso di trasformare profondamente il Paese.
La scuola, così come la disegna il tandem Tremonti-Gelmini, è parte essenziale - forse è l'asse portante - del regime autoritario che ha in mente Berlusconi.

[ leggi (8 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


La dematerializzazione
di Miha

Saranno state le letture giovanili di Dick o Asimov o una certa atmosfera da "post-tutto" che aleggia dopo la crisi delle banche USA comunque mi sembra davvero che un po' troppe cose si stiano dematerializzando ultimamente.
Che il trio Gelmini-Aprea-Tremonti voglia virtualiuzzare la scuola italiana, la cultura, la nostra busta paga e il valore legale del titolo di studio pare evidente e, dal loro punto di vista, anche comprensibile.
Meno chiare sono le ragioni del PD e dei sindacati .

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Cronaca di un delitto annunciato: correva l'anno 2003
di Claudia Fanti

... scritto il 30/04/03...

Certo qui è tutto più facile, più tranquillo e ce ne stiamo pacifici a lasciar che tutto scorra. Anzi, ci sembra quasi senza senso il recriminare su riforme e decreti di probabile applicazione mentre altrove infuriano i combattimenti e le lotte per la sopravvivenza....



I cuochi di bassa cucina
di Doriana Goracci

"Facciamo l'ipotesi, così astrattamente, che ci sia un partito al potere, un partito dominante, il quale però formalmente vuole rispettare la costituzione, non la vuole violare in sostanza. Non vuol fare la marcia su Roma e trasformare l'aula in alloggiamento per i manipoli, ma vuol istituire, senza parere, una larvata dittatura.
Allora che cosa fare per impadronirsi delle scuole e per trasformare le scuole di stato in scuole di partito?"



La Scuola Pubblica e lo Jatevenne Day: la difesa dei beni comuni
di Gemma Gentile

In questi giorni il mondo della scuola sta sostenendo un duro scontro in difesa della Scuola Pubblica. Tutti i beni comuni e i lavoratori, in realtà, oggi subiscono un duro attacco ed è in gioco la democrazia nel nostro Paese.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Pedagogisti scomodi
di Maria Grazia Fiore

Con grande dolore apprendo delle dimissioni di Andrea Canevaro dall'Osservatorio sull'Integrazione scolastica del MPI. Ma non ne sono meravigliata. Sapevo che una sua presa di posizione non sarebbe potuta mancare. Ed è arrivata.

[ leggi (3 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Da Littorio a Calatrava
di Stefano Borgarelli

E' tornato Littorio per una sera. Off limits. Verboten. Come il 25 aprile del 1933, quando fu inaugurato dal duce in laguna. La questura di Venezia ha vietato il passaggio del corteo due giorni prima della manifestazione del dieci ottobre, "su disposizioni governative - dice la Rete dei docenti precari e Ata - con il chiaro intento politico di togliere visibilità ad una grande manifestazione del popolo della scuola pubblica."



Defezione sindacale
di Ilaria Ricciotti

A quanto pare la CISL sta divorziando dagli altri due sindacati confederali, in quanto forse vuole dimostare agli italiani, in questo momento di crisi economica, quanto sia profondo il suo senso di responsabilità.
Ma, che c'entra la crisi con il decreto Gelmini?
A mio avviso non c'entra nulla. Tuttavia dato che stiamo vivendo in un paese dove si assistono a brusche virate quotidiane, non c'è da meravigliarsi più di niente.



Ma la CISL da che parte sta?
di Miha

Premetto di non avere alcuna tessera sindacale in tasca e di voler cercare semplicemente le soluzioni più logiche per un'istituzione basilare come la scuola. Sono perciò rimasto davvero sconcertato alle affermazioni del segretario generale Bonanni sullo sciopero del 30 e la riforma scolastica.



Forse non tutti sanno che...
di Francesco Masala

Esistono dei corsi che danno dei punti in graduatoria, sia ai precari che ai docenti di ruolo. Sento da anni che certe entità offrono un valido aiuto per la preparazione culturale dei docenti, con servizi, altamente professionalizzanti per i poveri docenti, magari disperati, che per un punto venderebbero la mamma. A me personalmente questo commercio di punti provoca schifo e ribrezzo, e vorrei chiedere come interrompere queste pratiche.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


L'altra domenica e la scuola dell'altro mondo
di Gianfranco Pignatelli

Sembra di sentirli. La loro è una strategia netta e chiara: se la scuola va male, tanto meglio farne meno. Ma ci sarà qualcosa da salvare? Certo che sì: ci sono sempre le tre "i". Le ricordate? Le coniò la Moratti, ma le cinguetta anche la neo-ministra Gelmini. Messe una dietro l'altra "i-i-i" sembrano un ghigno beffardo contro la scuola statale. Stanno - anzi starebbero - per inglese, impresa, internet. Certo, non ci crede più nessuno. E, restituite al mittente, oggi, come ieri, le tre "i" sono l'acronimo di inganni, incongruenze, incompetenze.



 

Brevi di cronaca

Consulta qui altre rassegne

Sgombriamo dagli equivoci
Cisl scuola - 12-10-2008
Sullo sciopero generale della scuola del 30 ottobre e sul significato delle affermazioni di Raffaele Bonanni durante la trasmissione televisiva "Domenica In", diramiamo il comunicato ANSA delle 15,24 di ieri, concernente la dichiarazione rilasciata in proposito dal Segretario Generale della CISL Scuola, Francesco Scrima.

[ leggi ][ commenta
Scuola, la Camera dice sì al decreto Gelmini
L'Unità - 08-10-2008
La Camera dei Deputati concede la fiducia al Governo sul maxiemendamento al decreto legge sulla scuola. I sì sono stati 321, i no 255, gli astenuti 2. Il voto finale della Camera in prima lettura sul provvedimento è previsto per giovedì. Mercoledì ci sarà l'esame degli ordini del giorni. Ma sul decreto voluto dal ministro dell'Istruzione continuano a fioccare critiche e proteste. Voto contrario di Pd, Udc, Idv.

[ leggi ][ commenta
Dal dialogo annunciato ai decreti legge e al voto di fiducia
Scuolaoggi - 11-10-2008
Dal punto di vista del metodo questo governo e il duo Gelmini-Tremonti hanno deciso che non intendono perdere tempo, rifiutando qualsiasi dibattito e confronto sia in parlamento che nel paese. Dal punto di vista del merito viene messa in atto la più grossa operazione di riduzione della spesa per l'istruzione della storia della Repubblica.

[ leggi ][ commenta
La scuola sciopera il 17 ottobre
Cub Scuola Torino - 07-10-2008
Uno sciopero, indetto unitariamente dal sindacalismo di base, è già previsto per il 17 ottobre, una data, fra l'altro, ben scelta per inviare un segnale forte al governo ed al parlamento che si apprestano a votare il decreto Gelmini

[ leggi ][ commenta
IL FORUM PRECARISCUOLA ADERISCE AGLI SCIOPERI DEL 17 E 30 OTTOBRE
Forum Precariscuola - 10-10-2008
Le politiche del ministro Gelmini, spacciate come un rinnovamento, conducono in realtà al totale smantellamento della scuola pubblica statale.
Non si ricorda un ministro della Repubblica che inizia il proprio mandato mortificando la professionalita' del corpo docente e ata, imponendo delle riforme così radicali senza il minimo confronto con l'opposizione politica e le forze sociali.

[ leggi ][ commenta
La notte per la scuola
Assemblea scuole Bologna - 06-10-2008
Dopo la grande manifestazione dei dieci mila di venerdì 26 settembre, l'assemblea dei genitori e insegnanti delle scuole di Bologna, ha deciso di organizzare, il 15 ottobre, nella settimana in cui il decreto legge contro la scuola sarà in senato, una nuova grande iniziativa. Loro vogliono chiudere la scuola di qualità? Vogliono tagliare il tempo scuola? E allora noi a scuola ci andiamo anche la sera e la notte...

[ leggi ][ commenta


Tam Tam


Numero diciotto
Ilaria Ricciotti - 12-10-2008
 ilforasacco 
Spunta a sorpresa l'accorpamento degli istituti con meno di 50 alunni
Colpite le isole e i paesi montani. Mercedes Bresso: "Solo in Piemonte 816 in meno"
Nel decreto sanità i tagli alle scuole
in un anno possono sparirne 4mila
La Gelmini tranquillizza: "Sono bugie della sinistra. Nessuna riduzione"

[ leggi ][ commenta
Il fascino discreto dell'incompetenza
l'Unità on line - 11-10-2008
 sociale 
Come ha potuto questa involuzione culturale e politica insediarsi così radicalmente nelle nostre evolute democrazie? Senza che nessuno vi si opponesse seriamente? Per una tautologica ragione: qualsiasi obiezione all'antielitismo suona elitista, e quindi viene rifiutata e offesa dai suoi stessi destinatari.

[ leggi ][ commenta
3 giorni per la scuola
PIGRECO s.r.l. - 10-10-2008
 incontri 
Convention Nazionale sul mondo della scuola
Una 3 giorni di incontri, conferenze, laboratori, animazioni, spettacoli teatrali, presentazioni di volumi, progetti didattici e campagne educative rivolta a tutti coloro che sono interessati al mondo della didattica e allo sviluppo della cultura per l'infanzia e l'adolescenza.

[ leggi ][ commenta
Far finta di essere sani
Cub scuola - 08-10-2008
 appelli 
Abbiamo pubblicato sul sito un agile manuale "Far finta di esser sani" che fornisce utili informazioni alle lavoratrici ed ai lavoratori vittime delle misure sulle assenze per malattia imposte dal ministro e un foglio raccolta firme contro tale norma.
[ leggi ][ commenta
Il branco degli scaracchi
Vincenzo Andraous - 07-10-2008
 opinione 
Branco, baby gang, teppisti e bulli, molte le declinazioni, poche le giustificazioni travestite da attenuanti , è violenza che scardina la libertà di crescere insieme, che nega il diritto di essere conformi nel rispetto dell'altro, che disperde il dovere di resistere fino in fondo, per essere degni di vivere con lo sguardo in alto, con il domani ben cucito sulla pelle.

[ leggi ][ commenta
Premio Adei Wizo
Ufficio stampa - 06-10-2008
 comunicato 
Istituito otto anni fa, il premio mira a diffondere la storia e la cultura ebraica nel mondo. L'evento, al quale presenzieranno numerosi esponenti del mondo istituzionale e culturale, verrà presentato da Alberto Cavaglion e Filippo Tuena.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
ItaliaAmbulante.com
Uno trumento di supporto alle tante piccole imprese individuali, come gli ambulanti, che esercitano la loro attività sulle piazze e nei mercati d'Italia. Il sito si propone come mezzo attraverso cui migliorare e facilitare il lavoro dei venditori ambulanti in una giungla di leggi e regolamenti comunali.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva