Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 5 - a.s. 08/09
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 28/09/2008
raccontiscaffali

Sommario

DOVE STIAMO ANDANDO?

Pensiero unico e maestro unico

di Lucio Garofalo
Controinformazione
di Claudia Fanti
C'è sempre un'altra prospettiva
di Cosimo De Nitto

DENTRO LE SCUOLE

Sul maestro unico

di Collegio Docenti IC Arta e Paullaro
Per il ritiro del decreto 137
di Elena
Perché diciamo: 30 ore per tutti e un gruppo docente
di Ulivo scuola Milano

DIBATTITO

Abbasso la Gelmini ma non il 5 in condotta

di Gigi Monello
Il fattore serietà
di Gruppo di Firenze

PAESE ITALIA

Il diavolo e l'acqua santa

di Giuseppe Aragno
Telecomando di ricino
di Emanuela Cerutti


Ricordate
quando si chiedeva ascolto
al tempo del Ministro Berlinguer
sulla questione della valutazione
di docenti e alunni?
Niente è cambiato?
Si riparte da zero?
Siamo punto e a capo?



A PROPOSITO DI VALUTAZIONE


Pensiero unico e maestro unico
di Lucio Garofalo

Per illustrare in modo chiaro ed efficace il mio punto di vista critico sull'azione "terapeutica" esercitata dal ministro Gelmini potrei ricorrere ad una metafora molto semplice ed eloquente: penso che la Gelmini stia operando come quel medico che per "rianimare" un paziente quasi agonizzante decide di sferrargli il colpo letale.



Controinformazione
di Claudia Fanti

Leggo e rileggo di notte, quando il buio cala sulle nostre fatiche, articoli e dichiarazioni di diversi soggetti che, a vario titolo, scrivono di scuola. Non ci ritrovo mai la sofferenza e l'entusiasmo per la vita: esercizio di retorica sì, i "ve lo avevo detto" anche, i numeri dei tagli, tanti...
Ci trovo:
notizie come quella di un sindacalista che lascia ora;
notizie di scioperi quasi niente, se non fosse per i Cobas.
Ma sofferenza ed entusiasmo niente.

[ leggi (5 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


C'è sempre un'altra prospettiva
di Cosimo De Nitto

"Sono salito sulla cattedra per ricordare a me stesso che dobbiamo sempre guardare le cose da angolazioni diverse. E il mondo appare diverso da quassù! Non vi ho convinti? Venite a vedere voi stessi. Coraggio! E' proprio quando credete di sapere qualcosa che dovete guardarla da un'altra prospettiva!".

Quanta intelligente sapienza, è in queste parole che pronuncia Robin Williams nel film "L'attimo fuggente".
Quanta verità scientifica, pedagogica e didattica.
Quanta educazione umana e sociale alla diversità, alla pluralità dei punti di vista e al loro riconoscimento e accoglienza.
In questo principio c'è tutta la bellezza e la fatica dell'insegnare oggi, e dell'apprendere direi anche.



Sul maestro unico
di Collegio Docenti IC Arta e Paullaro

Il Collegio dei Docenti dell'Istituto comprensivo di Arta e Paularo, durante la riunione del 16/09/2008, letto il Decreto Legge n. 137 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 1 Settembre 2008 n. 204, esprime all'unanimità il proprio parere contrario alla decisione di introdurre la figura del maestro unico nella Scuola primaria, segmento educativo il cui operato riscuote generalmente fiducia e consenso da parte delle famiglie ed è valutato positivamente dagli studi nazionali ed internazionali di rilevazione delle competenze.



Per il ritiro del decreto 137
di Elena

Genitori ed insegnanti, al termine dell'assemblea informativa tenuta oggi pomeriggio [23 settembre 08 - ndr], hanno deciso di occupare la scuola dalle 16,30 di mercoledì 24 settembre fino alle 8,30 di venerdì 26 settembre.
Verrà salvaguardata l'attività didattica, quindi tutte le iniziative si svolgeranno dalle 16,30 fino alle 8,30 del giorno successivo.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Perché diciamo: 30 ore per tutti e un gruppo docente
di Ulivo scuola Milano

L'improvvisa accelerazione estiva del ministro Gelmini verso una vera e propria controriforma del sistema di istruzione e formazione solleva, ancor prima delle sciagurate conseguenze che si determineranno sul piano dei contenuti, una questione di metodo. Istruzione e formazione costituiscono un diritto ed un bene di interesse individuale e collettivo, le cui finalità e la cui fruizione non possono essere definite a colpi di maggioranza ed in assenza di confronto con le forze politiche e sociali. Con lo strumento del decreto-legge la ministra, dimentica dei buoni propositi iniziali, sceglie consapevolmente di sequestrare il dibattito.



Abbasso la Gelmini ma non il 5 in condotta
di Gigi Monello

Quando nel corso del 2007 si cominciò a scoprire in quale selvaggio circo equestre si era trasformata la scuola, mi pare che tutti ci scandalizzammo e il giro di vite di Fioroni sembrò giusto. Adesso, con il centro destra al potere, torna il 5 in condotta. Qualunque speculazione politica vi si voglia trovare, la cosa, in sé, non è sbagliata. Dopo 10 anni viene restituita ai Consigli di classe (ai soli Docenti, dunque) la possibilità di far pesare la condotta sui finali esiti di profitto, sino all'estrema ipotesi (con 5/10) di far ripetere l'anno scolastico. Era già così prima del 1998, quando esisteva anche l'opzione "7 in condotta", con l'automatico rinvio a settembre in tutte le materie. Sanzioni raramente inflitte (ma le norme servono anche per il loro potere di deterrenza).

[ leggi (3 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Il fattore serietà
di Gruppo di Firenze

Gentile Ministro,

il comma 3 del D.L. 1 settembre 2008 stabilisce: "Sono ammessi alla classe successiva, ovvero all'esame di Stato a conclusione del ciclo, gli studenti che hanno ottenuto un voto non inferiore a sei decimi in ciascuna disciplina o gruppo di discipline". Verrebbe così esteso alla scuola primaria e alla secondaria di 1° grado un criterio già vigente nella secondaria di 2° grado. In quest'ultima, però, tale criterio è stato integrato da norme relative al recupero delle carenze, che prevedono corsi di recupero estivi (pare con buoni risultati) e una verifica a settembre, il cui esito è decisivo per l'ammissione alla classe successiva.



Il diavolo e l'acqua santa
di Giuseppe Aragno

Non so se il diavolo e l'acqua santa accechino davvero chi è destinato alla rovina. So che a volte, leggendo "il Manifesto", non puoi fare a meno di pensarlo: Gesù, ma allora i preti hanno ragione! Non basta il rischio "eutanasia di un giornale nutrito d'indipendenza", lucidamente descritto il 21 da Giancarlo Aresta? Di suo "il Manifesto" ci mette pure una pericolosa inclinazione al suicidio e, contro la Gelmini, chiama in aiuto il "maestro" Rossi Doria, che a Napoli, per conquistare la poltrona di sindaco, piantò in asso baracca, burattini e ragazzi e tentò la scalata del Palazzo! Ve le immaginate le capriole di Gelmini e Berlusconi?



Telecomando di ricino
di Emanuela Cerutti

Il titolo è rubato a Robecchi, che qualche giorno fa pubblicava la sua denuncia...
Siamo sempre portati a pensare che gli estremisti estremizzino e gli esagerati esagerino. In più, io guardo veramente poco la televisione e quasi per nulla i talk show. Così ieri sera è stato un caso che dopo le ultime battute dell'Infedele mi sia sorbita le prime di Porta a Porta.
Ho retto poco, ma quel tanto che basta per aver voglia di dire a Robecchi che ha ragione...



 

Brevi di cronaca

Consulta qui altre rassegne

Scuola occupata, Garagnani chiama la polizia
Unità/Bologna - 27-09-2008
Sgombero immediato ed esposto in Procura. Il deputato di Forza Italia, Fabio Garagnani, invoca il pugno duro contro l'occupazione delle elementari XXI Aprile. «Ho chiamato il capo di gabinetto del questore per sollecitare la rimozione dell'occupazione - dice - e gli organi scolastici per inevitabili provvedimenti sanzionatori. Il diritto al dissenso è legittimo, ma l'occupazione è un atto illegittimo, un atto di violenza, abusivo e punito dalla legge». Il deputato, che questa mattina presenterà un esposto in Procura, non risparmia nessuno. «Un insegnante è un educatore, può avere le sue idee politiche, ma le deve manifestare fuori dall'ambiente scolastico senza strumentalizzare».

[ leggi ][ commenta
CAI, CEI ed i saldi di fine Italia
CIP Associazione nazionale - 26-09-2008
Sulla scuola è più che mai in corso una disputa di civiltà, una lotta di potere ed un conflitto di interessi i cui arbitri non hanno né qualità né autorevolezza e men che mai autonomia e serenità di giudizio. Si smantella la scuola pubblica come patrimonio comune. Per privatizzarla e declassarla, scaricando i costi sui contribuenti e regalando gli utili ai soliti compari di merende. Una vicenda simile all'Alitalia.

[ leggi ][ commenta
Mobilitazione Cobas
Adnkronos - 25-09-2008
Dopo le numerosissime iniziative in occasione dell'apertura dell'anno scolastico e le assemblee svoltesi in tutta Italia, domani, annuncia il portavoce nazionale dei Cobas, Piero Bernocchi, ''sara' una giornata di mobilitazioni in tutta Italia, in vista dello sciopero generale del 17 ottobre''

[ leggi ][ commenta
Pià che esercito servono insegnanti contro la Camorra
Ansa - 24-09-2008
Bisogna stare attenti a non scivolare nella propaganda, spostando l'attenzione solo sull'uso della forza, mentre il piano su cui ci si deve confrontare e' quello legato all'istruzione, alle politiche sociali e all'integrazione delle diversita'.

[ leggi ][ commenta
Spese assicurative?
IUniScuola - 23-09-2008
Dal 1° novembre 2008 i docenti e le famiglie degli alunni della lombardia dovrannno prevedere nel bilancio familiare il costo della polizza assicurativa per la copertura dai rischi di infortunio per allievi e personale delle istituzioni scolastiche.

[ leggi ][ commenta
La lotteria Italia degli esami
La Voce.info - 22-09-2008
In Italia è molto semplice per gli studenti ripetere più volte un esame universitario finché non lo passano, magari con un buon voto. Ma tutto ciò ha costi alti.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam


Pianura: aggressioni e tentativi di pulizia etnica
Assopace Napoli - 27-09-2008
 comunicato 
Non possiamo non dare spazio a questo comunicato che manda Assopace di Napoli, siamo solidari con Emiliano Di Marco, e con tutte quelle persone e individui che agiscono contro la violenza e il razzismo, che purtroppo in questi tempi, sono sempre piu forti. elettrica.

[ leggi ][ commenta
Terzo anniversario di una morte assurda
Radio Popolare - 25-09-2008
 storie 
In occasione del terzo anniversario della tragica morte di Federico Aldrovandi sono state organizzate due iniziative per ricordarlo.

[ leggi ][ commenta
La condanna del silenzio
Vincenzo Andraous - 26-09-2008
 sociale 
Ogni giorno che passa è scandito dalla notizia di un nuovo morto, quando va bene un ferito raccolto sbrigativamente per non creare ulteriori disagi.
E' un bollettino di guerra in piena regola, neppure sotto guerra di mafia, di camorra, di Sparta e di Troia, c'è stata così terrificante la somma di vite umane andate in frantumi.

[ leggi ][ commenta
Non possiamo stare zitti!
Letterranza - 24-09-2008
 incontri 
Dopo la manifestazione di Milano e le inziative "Nessuna aggravante!" di Roma, del Giovedì 18 settembre, e Bologna -Maratona di letture antirazzista in memoria di Abdoul Guibre, del Sabato 20 settembre. vi giriamo l'invito alla serata antirazzista di venerdì 26...

[ leggi ][ commenta
Video-canale
PierLuigi Albini - 23-09-2008
 software libero 
Abbiamo attivato a titolo sperimentale, un canale video su You-tube. Cerchiamo gruppi musicali o cantautori disposti a concederci le loro musiche in cambio di pubblicità.

[ leggi ][ commenta
Le piazze dei 40
Collettivo Bellaciao - 22-09-2008
 messaggio 
E' notizia di questi giorni quella che attribuisce al cavalier Berlusconi il 60% della fiducia della popolazione italiana. A incuriosire il restante 40% non è tanto il valore del gradimento, quanto piuttosto gli elementi sui quali questa fiducia è legata. Capire quali siano i valori reali che concretizzano nell'elettorato il successo del Presidente del consiglio.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Cascina Macondo
Associazione Culturale che opera su tutto il territorio nazionale, specializzata in percorsi didattici, riabilitativi, interculturali, rivolti alle scuole materne, elementari, medie, medie superiori, agli adolescenti, agli adulti, alle famiglie.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva