Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 8 - a.s. 06/07
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 28/10/2006
raccontiscaffali

Sommario

COMUNICHIAMO

Una pausa

di Fuoriregistro

NELLA SCUOLA

Il cocktail

di Gianfranco Pignatelli
Precari contro l'abolizione delle graduatorie permanenti
di Monica Capezzuto
Un ponte sobrio e... senza piloni?
di Maurizio Tiriticco
Svegliamoci
di Michele Corsi
Una circolare di transizione
di Flavio Cucco

ORIZZONTI

Annichilire i prepotenti

di Giuseppe Aragno
Madame Condé
di Emanuela Cerutti
Affido linguistico
di Nadia Paris
L'esproprio al Tfr
di Lucio Garofalo

IL TEMPO E LA STORIA

La controrivoluzione preventiva

di Grazia Perrone
Nell'angolo che non intendiamo vedere
di Vincenzo Andraous



CONSULTA QUI ALTRE RASSEGNE STAMPA


Una pausa
di Fuoriregistro

Fuoriregistro comunica alle lettrici e ai lettori
che la prossima settimana si concederà una pausa,
sia nello spazio web, sia nell'invio della news...



Il cocktail
di Gianfranco Pignatelli

...di razionalizzazione in razionalizzazione, i fondi per l'istruzione sono calati di 2/3 negli ultimi quattro anni mentre i precari nella scuola sono triplicano negli ultimi dieci. Intanto, all'ombra della finanziaria 2007, qualcosa di nuovo si muove. Il comma c-1 dell'art.66 vorrebbe sopprime le graduatorie permanenti nelle quali, grazie ad una pluriennale politica dissennata, si sono stipati 450.000 precari. Era questo il disegno politico per il superamento del precariato contenuto nel programma dell'unione? Oppure è solo l'amaro e inaspettato retrogusto dello Schioppa-drink?



Precari contro l'abolizione delle graduatorie permanenti
di Monica Capezzuto

LA FINANZIARIA 2007 è certamente l'argomento caldo da un pò di giorni a questa parte.
Il premier ha affermato che una "buona finanziaria deve scontentare tutti" e sembra che ci siano riusciti perfettamente, dando man forte all'opposizione che non si risparmia i "ve lo avevamo detto".
Anche il settore della scuola è stato toccato pesantemente da tagli indiscriminati soprattutto a sfavore dei precari, colonne portanti della scuola statale che dal 2010 vedranno cancellate le graduatorie permanenti, canale di reclutamento al 50% con le graduatorie di merito dei concorsi.



Un ponte sobrio e... senza piloni?
di Maurizio Tiriticco

Governo e Parlamento sono impegnatissimi in questi giorni a redigere la finanziaria, dalla quale indubbiamente dipende in larga misura il futuro del nostro Sistema educativo nazionale di istruzione. D'altra parte, però, le scuole vivono anche giorno dopo giorno e sono ancora in attesa di indicazioni per quanto riguarda la prima valutazione quadrimestrale.
Sono già intervenuto su tale questione, ma il tempo stringe e i segnali che giungono dalle scuole non sono incoraggianti: alcune si attesteranno sulle Indicazioni nazionali, non tanto per fede morattiana, quanto perché... questo offre il mercato; altre ripescheranno le schede pre-moratti; altre ancora compileranno un bel fricandò tra i vecchi Programmi e le nuove Indicazioni; altre ancora - e questo è grave - minacciano di non procedere alla valutazione in mancanza di precise indicazioni... quelle modeste ma certe... quelle con la i minuscola!



Svegliamoci
di Michele Corsi

Nel mondo della scuola viviamo immersi in un tiepido torpore. Ci abbiamo messo un po' a comprendere che la campagna di stampa sul grave peso che incombe sugli alunni italiani, cioé l'eccesso di insegnanti (!), avrebbe portato a un qualche tentativo di sottrarre alla scuola un bel po' di grana. Poi è arrivato il primo documento del banchiere Padoa Schioppa, ministro del Tesoro, e abbiamo capito. Per fortuna i sindacati sono intervenuti subito e hanno detto: okkio, tornate indietro o sarà sciopero. Padoa Schioppa è parso arretrare, ha attribuito la stesura del documento a chi l'ha rivelato e non a chi l'ha scritto, e la finanziaria è stata varata, così ce la raccontavano, senza toccare la scuola. Abbiamo pensato: meno male che ci sono i sindacati, meno male che ci sono i "nostri" al governo. E, tirando un sospiro di sollievo, siamo tornati a occuparci ... del nostro lavoro, già mezzo esauriti ma felici di avere a che fare con bambini e adolescenti simpatici e non con adulti banchieri. Poi, tra una lezione da preparare e l'altra, andiamo a leggere tra le righe degli articoli della finanziaria, e poi la relazione tecnica di accompagnamento, e poi Tuttoscuola (una rivista di settore) fa quattro calcoletti e .... si scopre che dentro ci sono tutti i tagli che aveva già previsto e voluto il banchiere.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Una circolare di transizione
di Flavio Cucco

Pochi giorni fa è uscita la nota Ministeriale - Direzione Generale per lo Studente prot. n. 5090/AO con oggetto: Indicazioni ed orientamenti per iniziative motorie, fisiche e sportive nelle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, con riferimento alla programmazione dei Giochi sportivi studenteschi e agli interventi nelle aree a rischio - A.S. 2006/2007.
Una circolare che possiamo definire di " transizione ", poiché, pur ponendosi, per l'impostazione generale, in continuità con le precedenti, contiene alcuni elementi di novità e di proposta per il futuro.



Annichilire i prepotenti
di Giuseppe Aragno

Nell'alterna vicenda del tempo, Vico l'ha detto, i cicli si ripetono e questo non è più tempo di patti sociali, tempo di Locke e del "diritto di resistenza", tempo di Kant e di quella sua "pace perpetua" intesa come aspirazione politica, linea di tendenza, criterio interpretativo della storia del progresso umano. Questo non è nemmeno più il tempo dell'uomo lupo all'uomo: lo Stato di Tommaso Hobbes governava la Chiesa e riconosceva ai sudditi il diritto alla vita e all' integrità fisica. Che tempo quindi è mai questo?



Madame Condé
di Emanuela Cerutti

Madame Condé ha un lavoro, ma non una casa: e per sei anni ha dormito dove capitava, con i suoi due figli bambini. Il tamtam delle cifre accompagna la sua storia: 100.000 famiglie in attesa di alloggio nel 2005 in Francia; 136.000 appartamenti vuoti nella sola Parigi, 45% di aumento dei processi per espulsione in 5 anni, 40% di aumento dei costi di affitto nello stesso periodo. Associazioni e Fondazioni si danno da fare, promuovono S.O.S., ottengono a volte successi: è così che Madame Condé ha avuto un tetto...



Affido linguistico
di Nadia Paris

Recentemente nella provincia dove abito (Bergamo) si è verificata una rivolta vera e propria , di studenti di un istituto professionale, nei confronti di compagni extracomunitari.
Voglio pensare che la motivazione sia il timore di veder penalizzato il proprio risultato scolastico, dal "peso" di stranieri che non parlano italiano o lo parlano molto poco.
Mi è sorta l'idea di lanciare questa proposta (ai consigli di istituto , ai comitati scolastici, coinvolgendo Provveditorati, sindacati e Comuni)
L'idea è realizzare una specie di affido (giornaliero, nel fine settimana ecc) di ciascun studente non parlante italiano, alla famiglia di un coetaneo, meglio se della stessa scuola, previo censimento delle famiglie disponibili.



L'esproprio al Tfr
di Lucio Garofalo

L'accordo stipulato tra il governo Prodi(torio) e le cosiddette "parti sociali", ossia i sindacati e la Confindustria , è semplicemente inaudito e vergognoso. Se questo è il risultato della tanto osannata e agognata "concertazione", allora è meglio lo scontro di classe, la lotta dura (e senza paura), dato che con il sistema concertativo siamo sempre noi lavoratori a prenderlo in quel posto. Ma va là, non lamentarti come il solito! E chi si lagna? Io non mi lagno, mi infurio e basta! Eppure, dando uno sguardo in giro mi pare di non essere il solo ad indignarsi e protestare.



La controrivoluzione preventiva
di Grazia Perrone

Avviene in tutti i paesi del mondo ma in nessuno, come il nostro, la tentazione di dare resoconti "tendenziosi" della propria Storia è diventata prassi costante.
Chiariamoci. Chiunque scriva di storia è - oserei dire - "necessariamente obbligato" ad operare una cernita documentale, ovvero, a scegliere - tra la miriade di testimonianze disponibili - solo una piccolissima parte di queste fonti e - se questa prassi viene fatta con onestà intellettuale - si tratta di una pratica ineccepibile quanto inevitabile.



Nell'angolo che non intendiamo vedere
di Vincenzo Andraous

La guerra diventa padrona della nostra casa, le immagini si susseguono velocemente, più ancora della nostra incredulità, più ancora della nostra capacità di elaborare una difesa.
Le notizie che ci inondano sono concentrati di indicibilità, impossibilità, inaccettabilità, ma noi riusciamo a comprenderne l'orrore per una sorta di compassionevole diversità.



 

Sponde
Cancellato il pizzo sulla circolazione delle informazioni?
Redazione - 24-10-2006
 
In sostanza la Commissione ha abolito l'art. 32 destinato a modificare le attuali normative sul diritto d'autore in senso restrittivo, proponendo un complesso sistema di autorizzazioni e compensi per la riproduzione parziale o totale con qualsiasi mezzo di articoli di riviste e giornali. Gli effetti sulla libera circolazione di informazioni in rete con una normativa di questo tipo avrebbero potuto essere ad ampio raggio.

[ leggi ][ commenta


Brevi di cronaca
La Commissione Istruzione del Senato approva il disegno di legge relativo agli esami di Stato
Flc Cgil - 27-10-2006
Che quattro anni dopo uno sciopero generale della Cgil Scuola (ora FLC) contro una Legge Finanziaria che modificava la composizione delle Commissioni per gli esami di Stato, la Commissione Istruzione del Senato ripristini una situazione nella quale una parte consistente dei componenti provengano da altre scuole, non può che essere un fatto che ci rende felici. Però...

[ leggi ][ commenta
Docenti fannulloni? Si combattono così.
Corsera - 27-10-2006
Prima di tutto interventi strutturali che cambino alcune delle condizioni di partenza che rendono oggi troppo larga la strada della contravvenzione e troppo stretta quella di chi deve sanzionarla...
Promuovere azioni di valutazione che, pur nella salvaguardia delle autonomie delle scuole, siano in grado di individuare e sanzionare per tempo le eventuali patologie.

[ leggi ][ commenta
Intervento del viceministro Bastico a Radio anch'io
Monica Capezzuto - 27-10-2006
Si moltiplicano in queste ore, a ridosso dell'approvazione della camera della finanziaria, gli interventi dei ministri per difendere i loro provvedimenti. Anche nel caso della scuola non si risparmiano interventi in tal senso. L'ultimo, a tal proposito, è stato a radioanch'io radio rai, quello della viceministro Bastico, che sembra essere stata lasciata da sola a fare "il lavoro sporco" di difesa dei provvedimenti sulla scuola dal ministro Fioroni.

[ leggi ][ commenta
Soldi alle private, Fioroni non molla
Italia Oggi - 26-10-2006
Se qualcuno nella maggioranza si era illuso che il ministro della pubblica istruzione avrebbe avuto un atteggiamento penalizzante nei confronti delle scuole private, adesso è servito. Giuseppe Fioroni non ha nessuna intenzione di fare la guerra. Piuttosto, il suo è un equilibrismo difficile. Prova ne sia che dopo aver accusato il colpo sul blocco a 100 milioni di euro dei finanziamenti alle scuole private, contro i 150 milioni richiesti, è passato al controattacco.

[ leggi ][ commenta
Università, Prc: Mussi ha ragione
Aprile online - 25-10-2006
Le preoccupazioni espresse in queste ore dal ministro Mussi sono anche nostre. Certamente la finanziaria è un documento di compromesso che presenta luci e ombre. Nonostante che una campagna di stampa interessata la presenti come frutto di un governo Prodi tenuto in ostaggio dalla sinistra radicale, noi sappiamo bene quanto impegno ci sia costato e quanta vigilanza sia ancora necessaria perché le tendenze che spingono verso una politica di puro rigore sia corretta da elementi ancora solo parziali che vanno in direzione dell'equità sociale.

[ leggi ][ commenta
Scuola araba: il laboratorio Milano
Tuttoscuola news - 24-10-2006
Se tutto andra' per il verso giusto, e si porra' finalmente termine a quella specie di gioco del cerino che e' andato avanti per fin troppo tempo, quello della scuola araba di Milano potrebbe essere un importante esperimento, il primo in Italia, per verificare la percorribilita' di un modello di integrazione che potremmo definire con la formula del "multiculturalismo compatibile".

[ leggi ][ commenta
A Montecitorio la legge di iniziativa popolare
varie agenzie - 23-10-2006
Se fosse lui a dover dare un consiglio al governo, consiglierebbe di non avere troppa fretta a riformare la scuola, così da avere il tempo per un processo di partecipazione e di ascolto. «Quella riforma è impossibile senza la partecipazione del mondo della scuola», spiega Fausto Bertinotti, il presidente della Camera, seduto in fondo al lungo tavolo della biblioteca di Montecitorio. Intorno a lui una ventina tra insegnanti e genitori venuti a presentargli la proposta di legge di iniziativa popolare, uno dei tasselli della possibile riforma, firmata da oltre 100mila cittadini al termine di un lungo percorso di scrittura collettiva che è riuscito a coinvolgere almeno 5-6mila persone in due anni, tra il primo convegno, a Genova, e assemblee nazionali completamente autogestite come quella di Venezia, fino ad arrivare, a giugno 2005, alla prima bozza redatta da 200 mani.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Anna Politovskaja, giornalista siciliana
Catena di San Libero - 27-10-2006
 messaggio 
Anche stamattina, al giornale, i colleghi hanno dato un'occhiata alla scrivania vuota e si sono messi al computer a lavorare. Il potere e' mafioso, lo si sa: pero' loro lo scrivono, fanno i nomi e i cognomi, e sono soli. Di chi e' la scrivania vuota? Chi e' il collega, assassinato dagli imprenditori mafiosi, che fino all'altro giorno scriveva? In che lingua scriveva? In russo, in italiano, in castigliano? Russia, Sicilia, Colombia? E che importanza ha.

[ leggi ][ commenta
Imparare le lingue è più divertente con un partner
e Tandem - 27-10-2006
 europa 
Obiettivo principale del progetto è di far conoscere al maggior numero di persone le possibilità dell'apprendimento delle lingue attraverso l'eTandem, e di facilitare loro l'accesso a questo nuovo servizio.

[ leggi ][ commenta
L'uomo ha perso la psiche
l'Espresso - 27-10-2006
 donne 
Sono convinto che le più grandi rivoluzioni della storia hanno a che fare l'emancipazione femminile. D'altra parte la donna era tenuta sottomessa da sempre proprio perché se ne temeva il potere. Ma anche le donne di oggi, se si esclude l'élite di quelle in carriera che imitano modelli maschili, mi sembrano molto meno integrate dei maschi, capaci di esprimere ancora se stesse, le proprie complessità. E questo spaventa in modo crescente gli uomini. (U.G.)

[ leggi ][ commenta
Convegno Nazionale Diesse
Stefania Barbieri - 26-10-2006
 comunicato 
Insegnanti al lavoro, insegnanti che riflettono sul lavoro che svolgono quotidianamente. È questo il tema del Convegno nazionale dell'Associazione Diesse (Didattica e Innovazione Scolastica) in programma per l'11 e 12 novembre prossimi a Rimini (Torre Pedrera).

[ leggi ][ commenta
Io vivo qui
Paola Brodoloni - 25-10-2006
 espressioni 
Anche quest'anno ha preso il via la terza edizione del "Concorso Internazionale di Poesia per Bambini©" - Europa, io vivo qui - con il patrocinio degli Uffici Scolastici Regionali. L'iniziativa è indirizzata agli alunni delle scuole primarie. Per i ragazzi dagli 11 ai 16 anni invece, è partito il "Music Slam©"- Concorso Internazionale per Giovani Autori - Parole in musica -

[ leggi ][ commenta
Maga Martina
Sonda edizioni - 24-10-2006
 libri 
Parte «Piccole letture», la nuova collana stampata in carattere maiuscolo, dedicata ai lettori in erba e a quelli che hanno ancora qualche difficoltà a leggere con fluidità il carattere minuscolo. La scelta non poteva che ricadere sul personaggio di punta di casa Sonda: Maga Martina, la maga bambina che, dopo il successo in più di 20 stati, ha conquistato anche il pubblico italiano.

[ leggi ][ commenta
Gabriele, o dell'umanità
La Domenica della nonviolenza - 23-10-2006
 appelli 
Speriamo con tutto il cuore che chiunque ne abbia il potere stia facendo tutto il possibile per salvare la vita di Gabriele Torsello.
E per quel che puo' contare la nostra voce, con tutto il cuore anche noi ci uniamo all'appello dei familiari, delle persone amiche, dei concittadini e delle tante persone di volonta' buona che chiedono che Gabriele Torsello sia restituito alla libertà, sano e salvo, al più presto.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Anlaids onlus
L'Associazione promuove studi e ricerche sull'AIDS attraverso bandi per borse di studio, dottorati di ricerca e premi scientifici; svolge campagne di prevenzione e di educazione alla salute con la pubblicazione e la diffusione di materiale informativo e attraverso conferenze, dibattiti ed interventi mirati, sia nelle scuole che in luoghi di aggregazione giovanile; organizza corsi di formazione e di aggiornamento per gli operatori socio-sanitari e per i volontari; sostiene l'attivazione e le attivita' di case-alloggio per persone con AIDS; collabora con il Servizio Sanitario Nazionale, l'Istituto Superiore di sanita', le Universita' e gli Istituti di Ricerca, con Enti ed Associazioni di Volontariato, attraversi progetti ed interventi mirati; dal 1986 organizza annualmente il Convegno "AIDS e Sindromi Correlate" sugli aspetti clinici, etici e sociali; attiva servizi informativi, di counseling telefonico, di assistenza e consulenza psicologica, legale, sociale e medica.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone, Anna Pizzuti
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva