Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 4 - a.s. 08/09
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 21/09/2008
raccontiscaffali

Sommario

NUMERI E POESIA

I miei (primi) quarant'anni

di Pasquale D'Avolio
Sessantotto più quaranta
di Francesco Di Lorenzo
Una scuola da rottamare?
di Lucio Garofalo
Maristella di Tremonti
di Andrea Serra

VISION & MISSION

Piccoli bamboccini crescono: ovvero cronaca di un colloquio mai avvenuto

di Cosimo De Nitto
Gelmini e Bossi: filosofia della storia o storia senza filosofia?
di Giuseppe Aragno
Immagini dalla scuola ristretta
di Mario Menziani
La scuola vista da chi la perde
di Direttivo Nazionale C.I.P - Comitati Insegnanti Precari

DUBBI AMLETICI

E la CGIL scuola che fa?

di Michele Corsi
Depurazioni e indignazione
di Francesco Masala
Dialogo, ma con chi?
di Francesco Di Lorenzo
Educazione civica, educare in salita
di Gianfranco Pignatelli

MOVIMENTI

Documento approvato all'unanimità

di Collegio congiunto I Circolo Forlì
L'amore che non scordo
di Cidi Forlì


Ricordate
quando si chiedeva ascolto
al tempo del Ministro Berlinguer
sulla questione della valutazione
di docenti e alunni?
Niente è cambiato?
Si riparte da zero?
Siamo punto e a capo?



A PROPOSITO DI VALUTAZIONE


I miei (primi) quarant'anni
di Pasquale D'Avolio

"Quarant'anni da smantellare" questo il titolo del Corriere della Sera all'intervento del ministro Gelmini di fine agosto. Sono i miei quarant'anni, ho pensato subito: infatti ho iniziato proprio 40 anni fa e a maggio ho deciso di porre fine alla attività di "operatore scolastico" (20 da docente e 20 da Preside) andando pensione.
Mi sono "smantellato" da solo, prima che lo facessero altri.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Sessantotto più quaranta
di Francesco Di Lorenzo

Come può venire in mente ad una qualsiasi persona che abbia a cuore i problemi della scuola italiana di mettere gli insegnanti gli uni contro gli altri, giocando su concetti pseudo-geografici senza senso, senza storia, senza costrutto. Facendo finta o non conoscendo gli umori profondi che si agitano intorno. ( Ma forse, è impossibile conoscere alcuni umori quando si è il prodotto degli stessi).
Intanto c'è in un angolo un insegnante che ride, ride da solo.



Una scuola da rottamare?
di Lucio Garofalo

La scuola è ridotta ad un luogo inerte ed esanime, un ambiente di non-vita e non-cultura, un mondo alienato/alienante in cui il piacere della lettura e dello studio, la passione per l'arte e la creatività, l'amore per il sapere e il libero pensiero, per l'autonomia di giudizio, per l'educazione (non quella formale e bigotta), per la convivenza e la partecipazione democratica, sono bisogni/diritti violati e calpestati.



Maristella di Tremonti
di Andrea Serra

La scuola è una nave
do io la rotta,
risolvo i problemi
col voto in condotta.
Sono o non sono
il Ministro Gelmini,
forza, indossate
i grembiulini.



Piccoli bamboccini crescono: ovvero cronaca di un colloquio mai avvenuto
di Cosimo De Nitto

Mi scusi, ministro, ma secondo lei come sono i bambini di oggi? (La ministra pare un po' perplessa). Lo sa che la definizione del bambino, il modo in cui la società se lo rappresenta, i suoi bisogni formativi, sociali sono determinanti ai fini della costruzione dei Programmi di studio e quindi determinanti per il modello, anche organizzativo, di scuola?



Gelmini e Bossi: filosofia della storia o storia senza filosofia?
di Giuseppe Aragno

Non ho dubbi. La sensazione che provo da tempo di una pericolosa afonia dei filosofi, di una sorta di desertificazione del pensiero speculativo, è figla naturale della mia ignoranza. Sono portato a credere, anzi, che donne e uomini di Stato come Gelmini, Bossi, Carfagna, Brambilla e La Russa, che ci parlano spesso di un loro disegno riformista, siano padroni dei delicati strumenti di lettura della storia e abbiano maturato, nel corso di una vita che giunge a gravarli di pesanti responsabilità di governo, un'adeguata filosofia della storia.



Immagini dalla scuola ristretta
di Mario Menziani

E' la scuola modello Mani di forbice Gelmini, attillata come le sue mises, asciutta come un cinque in condotta, risicata come la promozione a settembre.
Ma soprattutto è una scuola ingiusta. Nettamente, palesemente, sfacciatamente ingiusta.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


La scuola vista da chi la perde
di Direttivo Nazionale C.I.P - Comitati Insegnanti Precari

Nel metodo, si è fatto ricorso ad un linciaggio senza precedenti. La scuola è stata assimilata ad uno "stipendificio", secondo la Gelmini; gli insegnanti, a detta di Sacconi, scelgono la scuola "perché è sempre meglio che lavorare". Oppure sono classificati come "fannulloni" da Brunetta. Per gli altri sono vecchi, ignoranti e incapaci, specie se "terroni". È proprio questa la maniera scelta dagli amministratori della scuola statale per preparare nel modo più sereno e proficuo l'imminente avvio del nuovo anno scolastico.



E la CGIL scuola che fa?
di Michele Corsi

Domanda. Quali sono i sindacati di categoria che non sciopererebbero vedendosi tagliati un sesto dei posti di lavoro? Risposta: le federazioni scuola di CGIL, CISL e UIL. Lasciamo stare CISL e UIL alla cui passività siamo abituati. Ci occupiamo della CGIL scuola, oggi FLC, che dice sulle malefatte della Gelmini cose assai giuste, per poi fare però per contrastarle cose assai confuse, e rade. Breve riassunto dei fatti.

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Depurazioni e indignazione
di Francesco Masala

Tutti i governi quando c'è l'inflazione dicono che bisogna depurare il tasso d'inflazione da qualcosa, per esempio i prezzi dell'energia. Esattamente come dice Confindustria anche questi giorni, che bisogna depurare l'inflazione totale da quella importata, e, anche se tutto costa di più, qualcuno ancora crede che il tasso d'inflazione è più basso del reale. Mi sembra una cattiva depurazione, perché imbroglia tutti i lavoratori e i pensionati.



Dialogo, ma con chi?
di Francesco Di Lorenzo

C'è sulla vicenda che appassiona o annoia, a seconda dei casi, della cosiddetta commissione Attali romana, e sulle vicissitudini del presidente Amato, che va avanti tra precisazioni e 'stizze' sulla sua partecipazione o meno (a quanto si legge sui giornali), qualcosa che non convince perché non detto o non spiegato bene.



Educazione civica, educare in salita
di Gianfranco Pignatelli

Dio solo sa se l'educazione civica serva. Il Paese ne ha fame. Ma basterà un'ora settimanale per restituire, al mattino, quel senso civico, sottratto, di sera, dai vari TG? È proprio durante i telegiornali, infatti, che sfilano il dito medio di Bossi e le corna di Berlusconi, le aggressioni istituzionali e gli sputi onorevoli, il meretricio preelettorale e la compravendita parlamentare, le insolenze e il turpiloquio bicamerale, l'arroganza e la villania, le illazioni e le diffamazioni ministeriali, la sete di potere e i privilegi, l'impunità pretesa e quella estorta.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Documento approvato all'unanimità
di Collegio congiunto I Circolo Forlì

ci sentiamo chiamati a rispondere alla società e all'opinione pubblica sul perché siamo contrari al ripristino di un'unica figura tuttologa, e lo facciamo in tutta serenità e pacatezza, ma con grande determinazione.
Infatti siamo convinti che sia un valore aggiunto per i figli di tutti, in qualsiasi situazione sociale, fisica e psichica essi si trovino all'ingresso della scuola primaria, dopo aver già conosciuto in quella dell'infanzia più figure di riferimento e averne tratto benefici profondi, l'avere a disposizione più docenti dei diversi ambiti previsti. Dai campi di esperienza della scuola dell'infanzia agli ambiti della scuola primaria, non certo all'enciclopedismo generico di un maestro che sa di ogni disciplina e di ogni didattica un po'.



L'amore che non scordo
di Cidi Forlì

"Un documentario che a passi di colomba ci parla di cose immense": di bambine e bambini, della scuola di base, di chi la "abita" lavorando insieme...



 

Brevi di cronaca

Consulta qui altre rassegne

Le sigle sindacali bocciano il piano Gelmini
Agenzia multimediale italiana - 20-09-2008
Nonostante il ministro e il governo siano intenzionati a portare avanti il loro programma, i sindacati presenti, i tre confederali più Snals (Sindacato Nazionale Autonomo Lavoratori Scuola), Gilda (Coordinamento Nazionale Insegnanti) e Anp (Associazione Nazionale Presidi e Direttori Scolastici), chiedono di aprire un tavolo di negoziazione per discutere dei riflessi che i provvedimenti, per il momento ancora contenuti in una bozza, potranno avere sul personale e sulla qualità del servizio scolastico.

[ leggi ][ commenta
Scuola, ancora proteste
Il Messaggero - 19-09-2008
Ancora proteste contro la riforma della scuola del ministro Mariastella Gelmini. Le associazioni studentesche sono sul piede di guerra: lunedì 15 settembre, primo giorno di scuola in 18 regioni italiane, i giovanidi Unione degli studenti si erano riuniti davanti al ministero della pubblica Istruzione, a viale Trastevere, vestendosi da asini e inscenando un'azione di protesta che, hanno promesso, non è che il primo di una serie di atti.

[ leggi ][ commenta
Berlinguer difende la Gelmini
Scuola della Repubblica - 18-09-2008
La notizia sembra sconvolgente; però se si pensa (e lo ricorda lo stesso Berlinguer) che il processo della privatizzazione della scuola, dei tagli alla scuola pubblica e finanziamenti alle scuole private e cose del genere è stato avviato proprio da Berlinguer, l'intervento di oggi non può stupire; può solo preoccupare, se si pensa che Berlinguer è un autorevole esponente del PD.

[ leggi ][ commenta
Dibattito in Consiglio regionale
Toscana oggi - 17-09-2008
La Giunta regionale toscana ha espresso un giudizio negativo sull'insieme dei provvedimenti adottati dal Governo e intende assumere una forte iniziativa relativamente al dimensionamento scolastico con la predisposizione di un ricorso presso la Corte costituzionale ritenendo che la programmazione scolastica sia di esclusiva competenza regionale.

[ leggi ][ commenta
Contro i provvedimenti di questo governo
Ass. Per la scuola della Repubblica - 16-09-2008
PER IMPEDIRE
LO SMANTELLAMENTO DELLA SCUOLA PUBBLICA
PER ATTUARE LA SCUOLA DELLA COSTITUZIONE MOBILITIAMOCI TUTTI!!!
Il DECRETO 137 DEVE ESSERE RITIRATO !!!!

[ leggi ][ commenta
Maestro unico e orario scolastico: quale scuola?
Scuolaoggi - 15-09-2008
Sulle motivazioni - di carattere economico ma anche culturale - che stanno alla base del Gelmini-Tremonti pensiero sono già state dette molte cose. Quello che forse non è ancora abbastanza chiaro è il percorso che con ogni probabilità verrà seguito per portare a compimento la "rimodulazione dell'attuale organizzazione didattica della scuola primaria" prevista dall'art.64 del decreto legge n.112/2008.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam


Settembre della Creatività Giovanile 2008
Barilive - 19-09-2008
 arte 
Torna a Bari, per la nona edizione consecutiva, "Settembre in Arte", la mostra d'arte che ha come protagonisti giovani artisti baresi e non, i quali avranno l'opportunità di esporre le proprie opere in diversi centri della città vecchia.

[ leggi ][ commenta
Adesione all'appello del Forum Insegnanti
A.Ge Pompei - 16-09-2008
 appelli 
L'A.Ge. Pompei aderendo all' iniziativa del forum degli insegnanti chiede a quanti hanno la possibilità di raggiungerci il 18 per dibattere i temi attuali facendoli conoscere anche ai genitori, che spesso sono gli ultimi a sapere. L'A.Ge Pompei e L'A.Ge Striano saranno ad accogliere quanti vorrano firmare condividendo i temi che sono elencati nel manifesto sottostante,

[ leggi ][ commenta
Numero 17
Ilaria Ricciotti - 20-09-2008
 ilforasacco 

Il voto in condotta ed il maestro unico
[ leggi ][ commenta
Domani, 19 settembre 2008...
tamtam - 18-09-2008
 messaggio 
... sciopero dei precari e della scuola per
- opporsi a un piano che prevede il taglio di oltre 130.000 posti di lavoro
- l'immediata assunzione di tutto il personale necessario a garantire una scuola pubblica di qualità;
- la parità di diritti e retribuzione, a parità di mansione e di anzianità, per tutti i lavoratori della scuola...

[ leggi ][ commenta
Scuola oltremare
Monica Massolin - 17-09-2008
 comunicato 
Domenica 21 settembre a partire dalle ore 10.00 le porte del parco tematico Oltremare di Riccione si apriranno a tutti gli insegnanti delle scuole primarie e secondarie di I e II grado per l'Educational di Presentazione delle attività didattiche 2008/09.

[ leggi ][ commenta
Zero in edicola
Gruppo Zero Distribuzione - 15-09-2008
 pianeta 
8 settembre 2008

La Verita', se la cerchi, ora la trovi ad ogni angolo di strada. Il dvd Zero in edicola con più di un'ora e mezza di contenuti extra.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Bergamoscienza
Da sempre, BergamoScienza dimostra una particolare attenzione al coivolgimento delle scuole. Anche per questa edizione, dal 3 al 19 ottobre, proporrà mostre e laboratori interattivi prevalentemente dedicate agli studenti, poichè i giovani possano essere non solo fruitori, ma anche interlocutori attivi.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva