Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 1 - a.s. 08/09
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 31/08/2008
raccontiscaffali

Sommario

CHI BEN COMINCIA...

Nuovo anno scolastico

di Francesco Di Lorenzo
E dai con le corbellerie!
di Claudia Fanti
Scuola Pubblica: un bene comune in grave pericolo
di Forum Insegnanti
Strumenti di Cultura
di Doriana Goracci
Rileggendo Lapassade
di Antonio Vigilante

EVENTI ESTIVI

Delirio a Cortina

di Maristella Curreli
Manovra finanziaria e nuove discriminazioni
di Rosanna Vittori
Diseducazione civica
di Riccardo Ghinelli
Bestiario governativo
di Miha
Il maestro unico! Ma che bella figurina!
di Claudia Fanti

PIAZZE E PALAZZI

Lettera Aperta al Ministro dell' istruzione Maria Stella Gelmini.

di Stella Carfora
Il Ministro Gelmini cambi la sua politica oppure si dimetta
di Forum Precariscuola
Le mille ragioni del ministro Gelmini
di Giuseppe Aragno
Dalle scuole del Sud al Ministro Gelmini
di Repubblica Salentina

RIFLESSIONI PEDAGOGICHE

Crisi della conoscenza, crisi della memoria! Che fare?

di Maurizio Tiriticco
Il diverso di seconda generazione
di Antonio Vigilante
2008 - 1902. Ovvero Dimmi quando, quando, quando
di Cosimo De Nitto

ORIZZONTI

Un orologio d'occhi e capelli

di Giuseppe Aragno
Olimpiadi campane
di Monica Capezzuto
Nuova quotidianità del vivere civile
di Vincenzo Andraous


Ricordate
quando si chiedeva ascolto
al tempo del Ministro Berlinguer
sulla questione della valutazione
di docenti e alunni?
Niente è cambiato?
Si riparte da zero?
Siamo punto e a capo?



A PROPOSITO DI VALUTAZIONE


Nuovo anno scolastico
di Francesco Di Lorenzo

Tra chi dice che gli insegnanti e i dirigenti meridionali massacrano i giovani del nord (uno per la verità, come esempio) e chi vuole mandarli a ripetizione, uno non sa dove si beve di più. Poi, certo, c'è sempre la precisazione comica finale: non di insegnanti si parlava, ma di scuole. È bello sapere che alcuni tra gli insegnanti italiani sono invisibili. Attraversano corridoi inutili e sono aria: notoriamente inconsistente.



E dai con le corbellerie!
di Claudia Fanti

Ma che razza di Paese è questo in cui ci si diletta a parlare e scrivere di cose che non si conoscono!
Quando le mie colleghe e io leggiamo i quotidiani o ascoltiamo la Ministra Gelmini fare esternazioni, rimaniamo letteralmente a bocca aperta.

Intendiamoci, Lei la si può anche comprendere: inesperienza, assoluta lontananza dalle aule, il fatto che ignori gli ultimi 200 anni di pedagogia, incarico del ministero più rognoso..., ma giornalisti e opinionisti ci lasciano interdette...



Scuola Pubblica: un bene comune in grave pericolo
di Forum Insegnanti

Lo stato d'animo dei lavoratori della Scuola oscilla dallo sconforto alla rabbia nel rilevare la persistente inadeguatezza del sindacato e delle opposizioni nel contrastare il processo di privatizzazione dei beni comuni in generale e dell'istruzione in particolare, come se non esistesse da parte di tali soggetti la consapevolezza che ci si stia avviando precipitosamente ad un punto di non ritorno, ragion per cui occorre ora e subito senza alcun indugio una massiccia mobilitazione per contrastare un attacco senza precedenti ai principi della Costituzione, ai diritti dei lavoratori e al loro salario e all'etica stessa della convivenza civile.



Strumenti di Cultura
di Doriana Goracci

Il libretto-fumetto leghista, strumento di cultura per la scuola media inferiore, tra le frasi più emblematiche che accompagnano le vignette, scrive: "Tutti i libri di testo insegnavano i valori del fascismo che dovevano formare gli italiani del domani, disciplinati e fieri allo stesso tempo". Avanzano 1300 copie nei depositi della casa editrice del suddetto e quindi a settembre, grembiulini e attenti alla condotta, le scolaresche potranno godere nelle scuole lombarde di questa ulteriore distribuzione di tesoretto culturale, dove fanno chicchirichì i galli che cantano "we are the padan cocks" e che beccando hanno inghiottito Garibaldi, scomparso dall' unità d'Italia.



Rileggendo Lapassade
di Antonio Vigilante

La pars construens della pedagogia istituzionale di Lapassade (istituzionale nel senso che considera la scuola una istituzione modificabile dagli studenti) consiste nella proposta del metodo dell'autogestione pedagogica, che intende restituire agli studenti il potere e il diritto di gestire la propria formazione culturale. Il docente molla la presa, lasciando alla classe il compito di organizzarsi e diventando una sorta di consulente, che interviene per fornire materiale di lavoro e per animare il gruppo. Dopo lo smarrimento iniziale, il gruppo si organizza, si dà una struttura interna, impara a prendere decisioni all'unanimità. I risultati sono rilevanti su almeno due piani.



Delirio a Cortina
di Maristella Curreli

Il delirio politico dell'estate 2008 abita tra Ponte di legno e Cortina. Lo dimostrano il dito medio di Bossi e le affermazioni della Gelmini sui professori meridionali bisognosi di "corsi intensivi" perché abbassano il livello della scuola nazionale. Giudizi arbitrari e gratuiti. Certo. Frutto di inesperienza, superficialità ed ignoranza. Si spera.



Manovra finanziaria e nuove discriminazioni
di Rosanna Vittori

Bravo il Ministro che lotta contro i fannulloni! Discriminare quei lavoratori che debbono prendersi cura di persone disabili fa parte di questa lotta? Mi spieghi il ministro che ha dichiarato guerra al malcostume pubblico: non pensa che sottraendo ai dirigenti la responsabilità di intervenire su quei lavoratori che abusassero del loro 'privilegio' di assistere ad un congiunto gravemente disabile, li offende e depotenzia in una delle loro prerogative?



Diseducazione civica
di Riccardo Ghinelli

Per certi versi il cinque in condotta non farebbe grossi danni agli studenti. Come è sempre successo nessuno verrà bocciato per la condotta: è come usare il cannone per sparare alle allodole. La media dei voti conta poco fino alla seconda superiore. Da lì in poi sarà un voto fra gli altri che difficilmente modificherà il credito scolastico. La sufficienza portata al sei potrebbe anche essere positiva, consentendo al consiglio di classe un maggior numero di opzioni rispetto alle due (otto e nove) che sono in pratica disponibili oggi.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Bestiario governativo
di Miha

Devo ammettere che quando verso ferragosto ho visto l'agenzia sull'intervista a Padania contro voti e '68 ho pensato fosse solo una confidenza buttata lì tra un grappino e l'altro in vacanza tanto per far parlare di sé durante le olimpiadi. Adesso me la sono andata a leggere e sono rimasto di stucco.
Il Tremonti non è evidentemente una mascotte, un nanetto portaborse: di questo governo rappresenta un po' l'eminenza grigia, è presidente dell'Aspen Istitute Italia ( una associazione nata in USA che privilegia il confronto e il dibattito" a porte chiuse...") e membro fisso del gruppo Bilderberg, insomma è uno che conta.



Il maestro unico! Ma che bella figurina!
di Claudia Fanti

Veramente di corbellerie non se ne può più, non se ne può più di se stessi e della propria dabbenaggine, di aver studiato, scritto, lavorato fino a rinunciare a se stesse, non se ne può più...fate di noi ciò che volete, ma non nascondete le vostre intenzioni...sarebbe più onesto e comprensibile...Cara Ministra non tiri fuori la figurina di riferimento per i cuccioli che noi amiamo senza bamboleggiamenti e parli chiaro di tagli e di disprezzo per la scuola e per ciò che ha realizzato con il sudore del corpo e della testa.



Lettera Aperta al Ministro dell' istruzione Maria Stella Gelmini.
di Stella Carfora

Il sud già così fortemente penalizzato ha bisogno di una scuola pubblica che ridia speranze, fiducia e formazione ai nostri ragazzi, penalizzati dalla mancanza di strutture idonee alla socializzazione alla formazione; con le norme che si stanno attuando negli ultimi tempi le famiglie sono preoccupate!



Il Ministro Gelmini cambi la sua politica oppure si dimetta
di Forum Precariscuola

Poco importa se un ragazzino del nord insulta un coetaneo chiamandolo "terrone".
Questo come lo chiama lei, bullismo o razzismo?
Lei vuole sconfiggere il bullismo proponendo un 5 in condotta, ma nel contempo offre un mero esempio di come sia possibile essere incivili e anticostituzionali usando parole a dir poco disdicevoli.
Le sue parole, infatti, generano pregiudizi, e questi a lungo andare si consolidano e si trasmettono da una generazione all'altra sfociando in quei comportamenti che lei definisce bullismo.



Le mille ragioni del ministro Gelmini
di Giuseppe Aragno

Ogni volta che parla, ministro, lei diventa la prova provata delle sue mille ragioni e non ci sono dubbi: se è giunta a farsi governare da una personalità della sua statura politica e culturale, lei ha perfettamente ragione: la scuola ha irrimediabilmente fallito. La rifondi, perciò, per favore. Trovi il coraggio di farla a sua immagine e somiglianza. Animo.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Dalle scuole del Sud al Ministro Gelmini
di Repubblica Salentina

Non conosciamo in prima persona e a menadito la situazione di tutte le scuole meridionali ma conosciamo le scuole e, soprattutto, i docenti della nostra area, ci riferiamo sia ai docenti di scuola inferiore e superiore che ai docenti universitari. Sono in gamba, sono preparati e, malgrado negli ultimi anni sia venuta sempre meno l'immagine della scuola italiana e dei suoi insegnanti, essi sono sempre impegnati in prima linea nello svolgere con credo, orgoglio e determinazione il loro compito.



Crisi della conoscenza, crisi della memoria! Che fare?
di Maurizio Tiriticco

E' quasi un tormentone constatare che negli ultimi trent'anni si sono raggiunti livelli tali di saperi a fronte dei quali è ben poca cosa ciò che l'uomo ha prodotto nelle migliaia di anni precedenti!
Ed è chiaro che al concetto di "società della conoscenza" si associano buone dosi di ottimismo per il nostro futuro: malattie debellate, lo spazio a portata di mano, beni prodotti a iosa e così via. Se poi più della metà del pianeta non fruisce di tali vantaggi, se il clima va degenerando, se nuove e sempre più massicce migrazioni rischiano di sconvolgere assetti culturali che nel corso dei secoli si sono venuti consolidando, l'ottimismo non manca: la "società della conoscenza" porrà rimedio a tutto! A meno che...



Il diverso di seconda generazione
di Antonio Vigilante

Questa, che potremmo chiamare fase 2 della caccia al diverso, è probabilmente già cominciata. Ne abbiamo avuto qualche anticipazione già anni fa. Tra poco, con ogni probabilità, quelle anticipazioni appariranno rose e fiori. Il diverso diverso, il diverso di seconda generazione, è il meridionale. Perché in Italia le cose vanno male? Colpa dei meridionali. Risposta facile ed efficace.



2008 - 1902. Ovvero Dimmi quando, quando, quando
di Cosimo De Nitto

Tenendo dietro alla mia curiosità di spigolare tra vecchi libri mi è capitato di leggere una relazione finale scritta nel giugno 1902 da un maestro-supplente a Pieve Saliceto, piccola frazione di Gualtieri, provincia di Reggio Emilia. Riporto alcune parti che mi sembrano interessanti per gli spunti di riflessione che mi suggeriscono (scusandomi per la lunghezza)

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Un orologio d'occhi e capelli
di Giuseppe Aragno

Giorno dopo giorno l'incantatore di serpenti andava ormai realizzando il suo disegno. Alla prima riunione con Achille e Paolo, cominciò da Maria:
- Per carità, è volenterosa, leale, rigorosa. Lasciatemelo dire, però, ora che non c'è e siamo soli, è rigida e schematica. Brava, non lo nego, addirittura una forza se si va allo scontro. Ma il sindacato, compagni, lo sapete, ormai è raramente scontro e Maria ci viene meno proprio sul terreno del compromesso, quello sul quale, gratta gratta, alla fine si misura davvero il sindacalista.



Olimpiadi campane
di Monica Capezzuto

Pochi giorni fa, ho assistito ad un'intervista ad uno dei pugili italiani che partecipano alle Olimpiadi.
Il pugile è di origine campana.Campania. Italy ... la giornalista non entra nel merito sportivo ma subito la butta sul sociale.
Parla del riscatto del ragazzo venuto dal sud, che è riuscito ad uscire da una situazione disagiata - cosa non vera- che può essere una speranza, il simbolo del riscatto per tutti i ragazzi campani che annegano nella camorra in salsa savianese, che la Campania, fino a ieri invasa dall'immondizia, può finalmente vantare una stella in tutto quello scempio sociale in cui è sommersa ... Neanche un cenno ai meriti sportivi di un ragazzo che si è allenato ore ed ore per centrare un obiettivo.



Nuova quotidianità del vivere civile
di Vincenzo Andraous

Ritengo non più dilazionabile l'urgenza di coniugare in modo autentico teoria e prassi, sicurezza e risocializzazione, in quanto entrambe le istanze sono elementi costitutivi della nostra collettività.
Forse, oltre la condivisione dei principi morali, i quali sono logicamente immutabili, sarebbe più consono e umano condividere le modalità e le sfumature, che invece purtroppo cambiano sovente.



 

Sponde
L'Italia di Berlusconi
La Redazione - 25-08-2008
 mappamondo 
Le vacanze sono giunte al termine, il lavoro riprende dentro le scuole, la domanda sul futuro del Paese si impone. Partiamo con un'analisi lucida e critica sulla situazione dentro la quale ci troviamo. Un'analisi che si apre, come sempre, al confronto e al dibattito, ma che soprattutto fa emergere alcuni nodi del linguaggio politico. Si parla di liberalismo e riformismo per descrivere la tendenza della nostra politica, ma le parole paiono non corrispondere ai fatti che le accompagnano. Occorre riaprire il dizionario della storia e cercare di capire.
Buon anno. Scolastico e non solo.

[ leggi ][ commenta


Brevi di cronaca

Consulta qui altre rassegne

19 settembre: sciopero
CUB Piemonte Ufficio Stampa - 30-08-2008
Per tutti i precari della scuola e della pubblica amministrazione per opporsi ai tagli all'organico e chiedere un trattamento dignitoso per il personale precario oltre alle necessarie assunzioni in ruolo
[ leggi ][ commenta
Stipendi: i docenti non costano troppo
Gildains - 29-08-2008
L'Italia spende per l'istruzione solo il 4,4% del Pil, contro una media europea del 5,1%: ecco perché, a causa di un investimento così basso, le spese per l'istruzione diventano ridicole se si levano gli stipendi del personale.

[ leggi ][ commenta
Succede nel Texas
Repubblica - 28-08-2008
Professori armati di pistola: succede in Texas dove, da lunedi', con l'inizio dell'anno scolastico, gli insegnanti di una piccola e isolata scuola di campagna potranno essere armati in classe in modo da poter reagire a eventuali episodi di violenza. Si tratta del primo caso del genere negli Stati Uniti dove frequenti sono le stragi che si consumano nelle scuole e nei campus.

[ leggi ][ commenta
Caro-libri, Adiconsum: controllare rispetto tetti spesa
Virgilio notizie - 26-08-2008
Lo scorso anno infatti, secondo l'associazione, il 30-40% delle scuole lo avevano sforato. Per questo non solo l'Adiconsum chiede al ministro Gelmini che le scuole che non rispettano il tetto di spesa stabilito dall'Istruzione siano sanzionate, ma ha attivato anche uno sportello per raccogliere sengnalazioni.

[ leggi ][ commenta
Scuola: Gelmini, corsi per gli insegnanti meridionali
Eco di Sicilia - 25-08-2008
Gli insegnanti del sud sono ignoranti. Sarebbero loro, secondo il ministro dell'istruzione, Mariastella Gelmini, la causa della decadenza della cultura italiana fra i banchi di scuola. Per questo il neo ministro ha pensato bene di istituire dei corsi di formazione proprio per gli insegnanti di Sicilia, Puglia, Calabria e Basilicata.

[ leggi ][ commenta
Niente scuola per i bambini malati di tumore
Consorzio Parsifal - 23-08-2008
Niente scuola per i bambini della classe di scuola media del reparto di Pediatria del Policlinico di Bari. I tagli del Ministero per la Pubblica Istruzione sulla provincia barese colpiscono i bambini malati di tumore della struttura ospedaliera pugliese.

[ leggi ][ commenta
L'Italia sta cancellando la memoria
Repubblica - 20-08-2008
E noi stessi, osservando il paesaggio della nostra società, abbiamo la sensazione che lo "spirito del tempo" dominante tenda a cancellare il passato, la storia collettiva, le tragedie e le rinascite tutto agglutinando in una informe massa nera, giudicata inutile perché passata e dunque non utilizzabile in modo speculativo.

[ leggi ][ commenta
Cinque turisti minorenni devastano le scuole medie di Spotorno
IVG - 19-08-2008
Cinque minorenni in vacanza in Riviera sono stati identificati dai carabinieri come responsabili del danneggiamento delle scuole medie di Spotorno.
Chiamati in caserma i genitori del branco invece di prendersela con i propri figli si sono scagliati contro i militari, "accusandoli di aver sbagliato". Sconfortato il commento del capitano...

[ leggi ][ commenta
Da tre Province appello al ministro contro i tagli alla scuola pubblica
Il vostro giornale - 18-08-2008
Una lettera-appello per rivedere i tagli alla scuola pubblica arriverà sul tavolo del ministro dell'istruzione Mariastella Gelmini. E' firmata dagli assessori Carla Siri per la Provincia di Savona, Manuela Cappello per quella di Genova e Anna Maria Mascardo per quella della Spezia. Tre voci unite nell'opposizione al decreto legge 112/08.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam

Il Forasacco n° 16

Non solo Venezia
Direzione Generale Aiaf - 30-08-2008
 cinema 
Dal 29 agosto al 7 settembre 2008 si svolgerà ad Asolo (TV), la ventisettesima edizione dell'AsoloArtFilmFestival...

[ leggi ][ commenta
Il vittimismo di Bagnasco
L'opinione.it - 29-08-2008
 opinione 
I più importanti leader politici italiani inaugurano i grandi raduni popolari di fine estate, a Rimini e a Firenze, rilanciando il dibattito sui grandi temi di attualità della vita pubblica. Bagnasco, Bersani, Bossi (in ordine rigorosamente alfabetico) sono a tutti gli effetti dei capi partito.

[ leggi ][ commenta
L'Ipsia porta bene...
Giocondo Talamonti - 28-08-2008
 messaggio 
Desidero porgere i miei più vivi rallegramenti ad Agamennoni Luca componente del team di canottaggio che, insieme a: Simone Venier, Rossano Galtarossa e Simone Raineri , si è potuto fregiare a Pechino della medaglia d'argento nel "quattro di coppia" .

[ leggi ][ commenta
Salva la scuola. l'Università, la Ricerca
Maria Pia Garavaglia - 26-08-2008
 incontri 
Care Amiche, Cari Amici, mi permetto ricordare che il prossimo 6 settembre, nel contesto della Festa Nazionale del Partito Democratico a Firenze, sarà dedicato uno spazio all'"Area del Sapere" come riporta il programma di seguito...

[ leggi ][ commenta
Centenario della nascita di Pavese
Ufficio Stampa Premio Grinzane Cavour - 23-08-2008
 libri 
Un cartellone di eventi realizzati dal Premio Grinzane Cavour e dalla fondazione Cesare Pavese, d'intesa con la Regione Piemonte , accomunati dalla volontà di riscoprire il rapporto tra Pavese e la sua terra d'origine.

[ leggi ][ commenta
Annoi, ozi del mondo abbiente
Mauro Artibani - 25-08-2008
 consumo 
C'è crisi economica in Gran Bretagna ma, a sorpresa, c'è chi si frega le mani. Mentre le banche perdono miliardi e il settore immobiliare e' in affanno, i consumi di cioccolato e pizza sono in forte crescita. Le cause: la prima migliora l'umore e la seconda costa meno che andare al ristorante.

[ leggi ][ commenta
Stuprare una Donna
l'Unità online - 20-08-2008
 donne 
Lo stupro ha a che fare col sesso? Non mi sembra. Si tratta di rabbia. Stuprano uomini senza donne, ma stuprano anche ragazzini giovani e belli, adulti che hanno già scopato ogni corpo possibile. Stuprano uomini di tutte le razze e di ogni età, stuprano i nostri padri e i nostri fratelli. Non serve neanche un'arma per stuprare una donna. Basta la rabbia.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Fattorie didattiche
Un momento di collegamento tra città e campagna, uno strumento di comunicazione diretta fra l'agricoltore e il cittadino, a cominciare dalle giovani generazioni, per far conoscere la vita degli animali, l'origine dei prodotti che consumiamo, stimolare lo spirito critico e la curiosità. Una maniera per i giovani di scoprire l'importanza sociale ed economica di un mestiere spesso sottovalutato.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva