Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro - Edizione straordinaria Giugno 2008
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 29/06/2008
EDIZIONE STRAORDINARIA
raccontiscaffali

Sommario

DENTRO LA SCUOLA

Non c'è pudore...

di Claudia Fanti
Il re è nudo, ma ha la foglia di fico
di Cosimo De Nitto
Forse....la democrazia si è trasferita da un'altra parte
di Oliver
C'è merito e merito
di Cosimo De Nitto
Scommettere sulla scuola
di Rosanna Vittori
Erga omnes, ovvero dell'universalità dei principi giuridici
di Cosimo De Nitto

PRECARIO PERCHE'?

I CIP rispondono a Francesco Giavazzi

di C.I.P. Comitati Insegnanti Precari
Ho fatto un sogno
di Angelika
Lettera aperta al ministro Mariastella Gelmini
di Elena La Gioia
Lettera aperta al Presidente della repubblica Napolitano
di Forum Precariscuola
Lettera aperta di un precario ATA
di G.A.
La posizione dei CIP sulle previste immissioni in ruolo
di C.I.P. Comitati Insegnanti Precari

ORIZZONTI BUI

A proposito della schedatura dei bambini ROM ...

di Carla

RIFLESSIONI PEDAGOGICHE

Maturità: e le competenze?

di Maurizio Tiriticco
Quale analisi del testo?
di Maurizo Tiriticco


Ricordate
quando si chiedeva ascolto
al tempo del Ministro Berlinguer
sulla questione della valutazione
di docenti e alunni?
Niente è cambiato?
Si riparte da zero?
Siamo punto e a capo?



A PROPOSITO DI VALUTAZIONE


Non c'è pudore...
di Claudia Fanti

Tutti scaricano sulla scuola frustrazioni e malumori esistenziali; per la scuola e i libri, sempre un
numero maggiore di famiglie sono restie a spendere di più che per i cellulari e i begli abitini. Così come sono restii a fare i governi che si susseguono senza pietà. Spese per la scuola poche e niente! Tagli!
Tutti, anche i politici l'hanno attaccata ai fianchi, e piano piano l'hanno umiliata, messa in ginocchio, alla gogna sui mass media...



Il re è nudo, ma ha la foglia di fico
di Cosimo De Nitto

La questione del merito è un volgare imbroglio che serve a coprire, la volontà vera, come una foglia di fico il re nudo; al di là dei toni educati e cortesi del ministro Gelmini tanto apprezzati (che si debba entusiasticamente apprezzare la buona educazione da parte di chi governa francamente mi sembra troppo. Le buone maniere sono dovute sempre e da parte di tutti, a partire ovviamente da chi ha il compito di governare il paese, e deve dare l'esempio).
Non solo è finito il tempo delle vacche grasse (ammesso che ci sia mai stato per la scuola), ma stanno per essere uccise le poche, magre e malandate vacche che sono rimaste.
Ormai si lavora per la deriva del sistema di istruzione e formazione del nostro paese: con buona pace degli obiettivi di Lisbona.



Forse....la democrazia si è trasferita da un'altra parte
di Oliver

Anche la scuola e i suoi addetti dovrebbero uscire dalla melassa per cercare di ritrovare una propria compattezza culturale a proposito di atteggiamenti che rischiano di stravolgerci la vita, un'azione culturale di informazione è doverosa.



C'è merito e merito
di Cosimo De Nitto

Finalmente un po' di serietà che fa rima con severità e con modernità. Basta con l'egualitarismo degli insegnanti che, come è universalmente noto, sono tutti comunisti incorreggibili e rétro con l'idea fissa (ideologia!) che tutti devono essere messi in condizioni di eccellere. E la piramide sociale dove va a finire?
Viva la piramide!

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Scommettere sulla scuola
di Rosanna Vittori

Denunci l'opposizione, senza paure, senza compromessi, tutto quello che non va nella scuola. A partire dall'elefantiasi inutile della struttura ministeriale, vero argine all'autonomia scolastica (Legge Bassanini), che a ormai undici anni dal suo varo ancora non decolla: sfidi il governo a usare questo come banco di prova del suo federalismo, giochi sul suo terreno. Poi, faccia una seria proposta di legge sullo stato giuridico degli insegnati (altro nodo del degrado scolastico) che li riconosca e, finalmente, li tratti quali veri professionisti della conoscenza.



Erga omnes, ovvero dell'universalità dei principi giuridici
di Cosimo De Nitto

Nell'articolo su scuolaoggi.org dal titolo "Punto di partenza: il diritto alla prestazione dell'alunno" gli autori hanno citato un passaggio del ragionamento che sviluppo in "C'è merito e merito" da ItaliaOggi,.. Avendo, però, ripreso della mia riflessione solo la parte in cui sembra che attacchi direttamente la non-competenza del ministro Gelmini, e tenendoci i nostri evidentemente molto alla sua difesa, posso precisare...



I CIP rispondono a Francesco Giavazzi
di C.I.P. Comitati Insegnanti Precari

Dagli editoriali dei saccenti tuttologi ultimamente si sprecano gli articoli per lapidare la professione docente.
[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Ho fatto un sogno
di Angelika

Ho una fantasia molto sbrigliata, di giorno e di notte, ma di notte quello che la mia fantasia imbastisce non posso tenerlo sotto controllo e spesso mi ritrovo la mattina seguente a interrogarmi su quello che ho sognato, a quali inconsci significati devo attribuire gli arzigogolamenti notturni. Ah, ma non mi sono ancora presentata. Questo è necessario per capire il sogno che ho fatto e i pensieri che mi condizionano in questo periodo, più che in altri.



Lettera aperta al ministro Mariastella Gelmini
di Elena La Gioia

Caro Ministro,mi presento. Sono l'ossimoro della Pubblica Istruzione, cioè una docente precaria ma stabile, storica per le cronache.
[ leggi (4 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Lettera aperta al Presidente della repubblica Napolitano
di Forum Precariscuola

Gentilissimo Presidente della Repubblica

i lavoratori precari della scuola italiana le scrivono in nome della democrazia, della giustizia, dell'onestà di cui Lei è rimasto l'unico garante: ci aiuti a "restare in vita".
Siamo più di 140.000 professionisti che hanno dedicato alla scuola pubblica italiana tempo, passione, continui studi e aggiornamenti e molte notti insonni per l'incertezza del nostro futuro.
Gentilissimo Presidente, ci appelliamo a lei come garante delle istituzioni, poiché è stato inflitto un attacco, diretto e "mortale", alla Scuola Pubblica Italiana.



Lettera aperta di un precario ATA
di G.A.

Perché mantenerci precari?
Lei sa cosa intendo dire: nessun finanziamento per accendere un mutuo per acquisto casa, nessun investimento futuro della tanto decantata famiglia, proprio oggi che compri tutto a rate; cosa che puoi fare per un massimo di 6-8 mesi perché dopo ti scade il contratto.



La posizione dei CIP sulle previste immissioni in ruolo
di C.I.P. Comitati Insegnanti Precari

I CIP, Comitati Insegnanti Precari, giudicano del tutto insufficienti le 25mila assunzioni di personale docente annunciate dal Ministero. Il numero di precari così stabilizzato rappresenta una quantità del tutto inadeguata a garantire la continuità didattica e a consolidare la qualità della scuola. "E' gravissimo - sottolinea Maristella Curreli, presidente nazionale dei CIP - che ancora una volta una legge dello Stato sia stata disattesa. Cambiare il sistema di reclutamento, come annunciato dal ministro Gelmini, deluderà le legittime aspettative di quanti da anni attendono una collocazione definitiva nel mondo della scuola".



A proposito della schedatura dei bambini ROM ...
di Carla

Vorrei ricordare che le leggi razziali - razziste del 1938 sono state precedute da un censimento degli italiani di religione ebraica ...

[ leggi (2 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Maturità: e le competenze?
di Maurizio Tiriticco

Il "nuovo" esame di Stato non è né nuovo né vecchio: non è più di maturità, ma non certifica neanche competenze. Così i nostri giovani e l'Unione europea possono attendere! E' da tale ambiguità che discendono anche gli errori di cui ci si lamenta per quanto riguarda la somministrazione delle prove.



Quale analisi del testo?
di Maurizo Tiriticco

Non si tratta affatto di una gaffe o di una svista, ma di un macroscopico errore, segnale di pressappochismo e di ignoranza! Purtroppo è forte il luogo comune per cui, se un poeta prova un'emozione ricordando un sorriso, questo non può essere che femminile! Non è lecito a un poeta maschio provare delle emozioni per un altro maschio!
[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


 

Sponde
NOTA REDAZIONALE
Fuoriregistro - 28-06-2008
 osservascuola 
Avevamo chiuso l'invio delle news settimanali due domeniche fa. Da allora sono successe molte cose, attese e inattese, che hanno suscitato indignazione, rabbia, voglia di dire no, non siamo d'accordo, non crediamo che le scelte del governo italiano facciano il bene del paese e della scuola....


[ leggi ][ commenta


Brevi di cronaca

Consulta qui altre rassegne

Il Ministro Gelmini taglia gli stipendi dei prof
Step1 - 28-06-2008
Già afflitti da stipendi più bassi della media europea, i docenti universitari - e i giovani ricercatori in particolare - subiranno un altro taglio.


[ leggi ][ commenta
Tagli e tasse
Partito Democratico - 27-06-2008
"Abbiamo cominciato un lavoro attraverso il quale vogliamo rendere chiaro agli italiani il contenuto del Dpef varato dal governo", afferma Veltroni. "Ora sappiamo perché ci hanno messo 9 minuti e mezzo a vararl, ed il perché risiede nel fatto che neppure i singoli ministri sanno cosa ci sia scritto". Il punto di critica, in particolare, si concentra sulla questione dei tagli alla Pubblica Istruzione, alla formazione e all'università, messi in campo da Tremonti.


[ leggi ][ commenta
I docenti precari chiedono le immediate dimissioni del Ministro Gelmini
Forum Precariscuola - 26-06-2008
Il debito pubblico causato dall'incapacità della classe politica italiana non verrà risanato dalla lotta all'evasione fiscale, dal taglio degli enti inutili, dalla riduzione di superstipendi e manager di Stato; a pagare sarà la scuola pubblica italiana da cui verranno tagliati 190.000 posti di lavoro in 3 anni.
Il ministro Gelmini si dimostra un pupazzo nelle mani di Tremonti, che controllerà l'effettiva attuazione dei tagli facendole da "tutore"; questo fatto rende ridicoli i continui richiami alla meritocrazia di cui la Gelmini si riempie la bocca.

[ leggi ][ commenta
Maturità: Gaffe del Ministero, la poesia di Montale è dedicata a un uomo
Il Sole 24ore - 19-06-2008
Boris Kniaseff. Chi sarà mai costui? Meglio non rivolgere questa domanda al ministero della Pubblica Istruzione. Si perché agli esperti del dicastero guidato da Maristella Gelmini dev'essere sfuggito che è proprio a questo semisconosciuto coreografo, che Eugenio Montale ha voluto dedicare la sua poesia "Ripenso al tuo sorriso". Versi finiti sulle tracce per il tema d'italiano alla maturità.


[ leggi ][ commenta
Manovra economica: strage su ricerca, scuola ed università. Il governo scommette sull'ignoranza
flcgil - 22-06-2008
La lettura delle anticipazioni sulla manovra economica non lascia dubbi sul fatto che il conto delle spese decise dal nuovo Governo verrà pagato quasi totalmente dai settori della conoscenza.

[ leggi ][ commenta
La lotta per la difesa del tempo pieno non si ferma
UNIcobas Scuola - 20-06-2008
Il 17 Giugno almeno trecento fra genitori ed insegnati con il sindacato Unicobas Scuola hanno manifestato contro il massiccio attacco che l'attuale esecutivo sta portando avanti sul territorio romano nei confronti dell'istituto del Tempo Pieno scolastico. Rilanciamo la difesa del Tempo Pieno con una nuova manifestazione il 1° luglio.


[ leggi ][ commenta


Tam Tam

Il Forasacco n° 13

Progettare un Parco Solidale
Turismo responsabile - 27-06-2008
 pianeta 
Esperienze di cooperazione solidale e turismo responsabile in Italia e in America Latina.


[ leggi ][ commenta
Vietato studiare
Cascina Macondo - 26-06-2008
 in vacanza 
Mercoledì 9 luglio 2008 conferenza-incontro
per insegnanti, studenti universitari, genitori,
educatori, politici, operatori del settore sulla la legge n° 264 del 1999 che ha introdotto il "numero chiuso" nelle Università italiane.

[ leggi ][ commenta
Altro che spegnere la speranza
Vincenzo Andraous - 19-06-2008
 opinione 
E' necessario ripensare un carcere dove esistano veramente tempi e modi di ristrutturazione educativa, rifacendo per davvero i conti con la metà della popolazione detenuta non italiana, con un buon altro quarto di tossicodipendenti, mentre la rimanenza è quella criminalità che ben conosciamo.

[ leggi ][ commenta
Proteggiamo bambine, bambini e genitori
Claudia Fanti - 18-06-2008
 appelli 
Siamo un gruppo di insegnanti di scuola dell'infanzia e primaria. Siamo alquanto preoccupate/i per ciò a cui le/i nostre/i alunni/e ogni giorno sono esposti quando divengono spettatori involontari di una comunicazione violenta, volgare e becera di alcuni programmi televisivi, tg nazionali in testa.

[ leggi ][ commenta
Scatta il concorso Le chiavi di Scuola 2008
Superando.it - 28-06-2008
 proposta 
Dopo il grande successo dell'edizione 2007, la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap) ripropone il concorso "Le chiavi di Scuola", aperto a tutte le scuole, per far emergere e conoscere i tanti esempi di buone prassi di inclusione scolastica nel nostro Paese. Per l'occasione è stato predisposto anche uno specifico sito internet.

[ leggi ][ commenta
Servizio Civile Nazionale
amicidilazzaro.it - 22-06-2008
 comunicato 
E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Bando 2008 per la selezione di giovani volontari inseriti in progetti di Servizio Civile Nazionale.

Se sei una ragazza o un ragazzo tra i 18 ed i 28 anni (non ancora compiuti alla scadenza del bando) con cittadinanza italiana puoi fare domanda per svolgere il Servizio Civile con gli Amici di Lazzaro entro il 7 luglio 2008

[ leggi ][ commenta
Le officine del riscatto dei consumatori
Mauro Artibani - 20-06-2008
 consumo 
Ad onta della stretta creditizia, il 2007 ha segnato il boom in Europa nello sviluppo dei centri commerciali. Nel biennio 2008-9, secondo l'ultimo European Shopping Centres Report pubblicato dal consulente immobiliare Cushman & Wakefield, sono previsti oltre 22 milioni di metri quadrati di nuovi progetti...

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Università del bene comune
immaginare, condividere ed agire per costruire un mondo diverso

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva