Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 30 - a.s. 07/08
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 11/05/2008
raccontiscaffali

Sommario

PIAZZE E PALAZZI

Un Paese di ignoranti?

di Maurizio Tiriticco
Governi: il trionfo delle ombre
di Giuseppe Aragno
Un bel ginepraio
di Emanuela Cerutti
Spero che la scuola migliori
di Oliver
Appello per l'insegnamento della Costituzione nelle scuole
di Comitato di Firenze per la difesa della Costituzione

ORIZZONTI

Servizio minimo

di Fuoriregistro
Slow politics, please
di Alfio Mastropaolo


Consulta qui altre rassegne


Un Paese di ignoranti?
di Maurizio Tiriticco

Un Paese complesso non si può più permettere di distinguere la competenza politica dalla competenza professionale. Oggi un politico è tanto più tale - nel senso della efficienza e della efficacia della sua azione - quanto più è a conoscenza del settore che è chiamato a dirigere: per esperienza diretta, perché lo ha studiato, perché ha prodotto pubblicazioni mirate, ed altro ancora! E si tratta di una competenza che non si improvvisa con qualche frettolosa audizione, ma che si matura nel corso degli anni. Nella democrazia semplice di un Paese povero, forse, potevano essere sufficienti l'intelligenza, l'onestà, uno spirito di servizio, perché i problemi, forse, erano altrettanto semplici. Oggi tutto è estremamente più complicato, ed altrettanto intelligente e competente deve essere un gruppo dirigente! A meno che non voglia costituirsi ad aeternum come una irremovibile casta!



Governi: il trionfo delle ombre
di Giuseppe Aragno

Se l'amico-nemico Berlusconi non avesse sfondato la linea del Piave, il nuovo che avanza avrebbe affidato Scuola e Università a Maria Pia Garavaglia. Ombra di antica storia, vice sindaca a Roma e ministro con Ciampi, approdata alla corte americana del Partito Democratico dopo una vita nella Democrazia Cristiana e gli anni nella militanza nella Margherita, quando un'insospettata vocazione ortofrutticola, zoologica e botanica ha sostituito i partiti con asinelli e cespugli, querce e rose nel pugno.



Un bel ginepraio
di Emanuela Cerutti

Il 5 febbraio scorso, l'allora deputato Gelmini presentava alla camera una proposta di legge d'iniziativa .
Non so quanto l'attuale Ministro Gelmini fonderà la sua proposta per la scuola su tale ipotesi. In ogni caso i primi 2 articoli permettono di aprire un dibattito che potrebbe diventare proficuo, se non altro in termini di chiarezza previa. Ne stralcio alcuni pezzi per esprimere qualche iniziale opinione.



Spero che la scuola migliori
di Oliver

La scuola, così tanto esaltata da chi deve vincere le elezioni così poco sentita dopo le elezioni.
Spero che il futuro Ministro non inizi con il ripristino di vecchie modalità introdotte dall'allora signora Moratti che non avevano nessun significato culturale ma servivano per perdere tanto tempo, es. portfolio. Spero che vengano eliminate le programmazioni regionali che hanno determinato una visione parziale di alcuni studi importanti es. storia, geografia, ecc...



Appello per l'insegnamento della Costituzione nelle scuole
di Comitato di Firenze per la difesa della Costituzione

La Costituzione è la legge fondamentale del nostro Paese; essa afferma i valori fondanti della nostra democrazia ed i principi fondamentali della nostra vita sociale; da più parti si afferma che la scuola deve anzitutto formare il cittadino; ma una tale formazione presuppone anzitutto la conoscenza della Costituzione, dei suoi valori e delle sue origini storiche; un cittadino non può ignorare la legge fondamentale che regola la vita democratica del Paese; nelle scuole italiane però la Costituzione non si studia; la Costituzione deve essere però introdotta nella scuola secondaria come insegnamento autonomo che tutti i giovani devono conoscere e studiare.



Servizio minimo
di Fuoriregistro

Il prossimo 15 maggio gli insegnanti francesi sono chiamati ad astenersi dal lavoro per protestare contro la politica educativa del Ministro Xavier Darcos, che, dicono, non prevede risorse sufficienti per permettere alla scuola di compiere degnamente il suo dovere e che non pare avere realmente a cuore il successo di tutti gli studenti. Recentemente, però, un'altra ragione si è aggiunta a sostegno dello sciopero e ha il sapore dell'indignazione. Il Ministro, infatti, ha deciso che i maestri e le maestre saranno sostituiti, il prossimo giovedì, da impiegati pubblici provenienti da altre amministrazioni, pagati con le trattenute in busta paga dei grévistes.



Slow politics, please
di Alfio Mastropaolo

Una delle più geniali invenzioni degli ultimi decenni è stato il movimento Slow food. Riscoprire i sapori di una volta, le cucine di territorio, i prodotti genuini. L'autenticità dell'alimentazione contro la produzione industriale. Bene, perché non si dovrebbe riscoprire una politica autentica, competitiva con quella drogata dai media, fatta non di leadership e di personaggi mediatici, che esibiscono in piazza le loro private traversie, bensì di azione collettiva, di iniziative solidali, dei bisogni di una larga parte della società molto sofferente e di un'altra fortemente a rischio di mobilità discendente?



 

Brevi di cronaca
In lotta per salvare la scuola pubblica
Cobas scuola - 10-05-2008
Lo sciopero generale della scuola di oggi, promosso dai Cobas, ha registrato un confortante successo: dai primi dati delle principali città, circa il 30% della categoria ha aderito all'iniziativa di lotta per salvare la scuola pubblica e fermarne il preoccupante degrado.

[ leggi ][ commenta
Proposta di legge d'iniziativa del deputato Gelmini.
Camera.it - 09-05-2008
Delega al Governo per la promozione e l'attuazione del merito nella societa` nell'economia e nella pubblica amministrazione e istituzione della Direzione di valutazione e monitoraggio del merito presso l'Autorita` garante della concorrenza e del mercato.
Presentata il 5 febbraio 2008.


[ leggi ][ commenta
È giusto bocciare?
Il Sussidiario.net - 06-05-2008
Di fronte all'insuccesso scolastico il primo riflesso che scatta è semplice: occorre bocciare, magari dopo aver tentato un recupero. Così prevede l'ultima operazione-serietà ministeriale. Bocciare, ma con juicio. Si rischia infatti di perdere migliaia di cattedre! In Germania si è meno ipocriti: non bocciate proprio! Perché costa troppo alle finanze del Paese.

[ leggi ][ commenta
Cattolici in politica
Affari Italiani - 06-05-2008
Un possibile ministro per il governo Berlusconi? Per il segretario politico della Democrazia Cristiana Angelo Sandri, è il professor Lorenzo Ornaghi, magnifico Rettore dell'Università Cattolica del Sacro Cuore.

[ leggi ][ commenta
Che cosa c'e' nel programma del PDL
Tuttoscuola - 05-05-2008
Al primo punto "la ripresa delle 3 i", un richiamo allo slogan individuato da Forza Italia per le elezioni del 2001, ora rilanciato probabilmente anche perche' non accompagnato - o solo parzialmente accompagnato - da risultati soddisfacenti nell'esperienza governativa del 2001-2006....

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Presentazione CLICAP e CLAPUSH
Progetto.clicap - 10-05-2008
 software libero 
Due allievi della classe 5An elettronica dell'Istituto d'Istruzione Superiore "Primo Levi" hanno progettato, costruito e collaudato positivamente, due mouse per persone con problemi nel movimento degli arti, visionabili il prossimo 23 maggio a Torino.

[ leggi ][ commenta
La scuola che insegna a sorridere
tamtam - 09-05-2008
 quaderni 
E se esistesse davvero!
Una scuola che funziona,
una scuola dove tutto porta
verso un mondo migliore....

[ leggi ][ commenta
Un cosiddetto onorevole
Information Guerrilla newsletter - 06-05-2008
 opinione 
Quello che conta è che la terza carica dello Stato ritiene che un gesto simbolico e una protesta democratica, se rivolti contro lo Stato di Israele, siano molto più gravi di un omicidio.

[ leggi ][ commenta
La tela del ragno
Doriana Goracci - 05-05-2008
 sociale 
Mangia pure, dormi cammina, lì in quell'incubo ad aria riscaldata e condizionata, certe zampette solleticanti, apparissero pure come gambe da soubrettine, mentre pensi che ti manca l'aria, ti abbracceranno per sempre, tempo al tempo.

[ leggi ][ commenta
Domani è un altro giorno
Cobas Pomigliano - 05-05-2008
 messaggio 
Si diceva un tempo "la verità è rivoluzionaria". Bisogna guardare in faccia la realtà e i fatti: oggi, 5 maggio, per tanti uomini, donne, per tante vite, storie diverse e comuni, per la collettività operaia di Pomigliano, le loro famiglie, per la storia sociale delle nostre terre, per la storia di classe, è stata una giornata, grigia. Alla fine di una vicenda alterna, a tratti tumultuosa e passionale, gli operai hanno finito per ingoiare quella che non può essere definita altrimenti che come una sconfitta. E lo sanno.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Anno europeo del dialogo interculturale
L'AEDI 2008 riconosce il fatto che la grande diversità culturale dell'Europa rappresenta un vantaggio unico, in quanto incoraggia tutti coloro che vivono in Europa ad esplorare i benefici del nostro ricco patrimonio culturale, nonché le opportunità di imparare da tradizioni culturali diverse.


f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva