Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 29 - a.s. 07/08
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 04/05/2008
raccontiscaffali

Sommario

PRIMO MAGGIO

La dignità del lavoro

di Giocondo Talamonti
Ci siamo ancora
di Giuseppe Aragno

DENTRO LA SCUOLA

La moltiplicazione dei P.O.N. e dei pesci

di Lucio Garofalo, insegnante
Il Pd, le cuoche e le scodellatrici
di Michele Donnanno
Salviamo le scuole serali
di Nicola De Concilio

PIAZZE E PALAZZI

Al nuovo Ministro

di Emanuela Cerutti
Una lettera per il blog di Beppe Grillo
di Gruppo precari

ORIZZONTI

Ce n'est qu'un début...

di Doriana Goracci
Di cosa abbiamo paura ?
di Bifo


Consulta qui altre rassegne


La dignità del lavoro
di Giocondo Talamonti

L'Italia è piena, per fortuna, di lavoratori onesti e indefessi, di persone alle quali non pesa il sacrificio giornaliero, di gente che riserva la sua abnegazione all'utile collettivo, prima che individuale e che ha lasciato contributi di esperienze da cui altri partiranno per migliorare tecnica e società.



Ci siamo ancora
di Giuseppe Aragno

I nemici del paese vero, quello che pena, stenta, lavora e dispera, sono oggi tutti là, in un'assemblea di nominati senza alcuna delega che consenta rappresentanza, condotti in Parlamento da una legge elettorale incostituzionale e molto più fascista di quella del fascista Acerbo. La copertura legale necessaria a giustificare l'esistenza di uno scempio che pretende di essere Parlamento, verrà dai colpi alla Costituzione che questa assemblea autoconvocata pretenderà di far passare per leggi.


La moltiplicazione dei P.O.N. e dei pesci
di Lucio Garofalo, insegnante

Il "miracolo" s'è avverato pure nella mia scuola. Molto più che in passato ho potuto seguire il turpe spettacolo messo in scena nel "progettificio scolastico" nel quale lavoro. Si è consumato l'ennesimo "mercato delle vacche", senza offesa per le vacche e i loro venditori. Con la differenza, non secondaria, che un vero mercato delle vacche denota una maggiore dignità e legittimità, una maggiore serietà e nobiltà, almeno rispetto alle oscenità affaristiche e venali a cui si assiste in un "progettificio scolastico".



Il Pd, le cuoche e le scodellatrici
di Michele Donnanno

Con la consueta ironia Gian Domenico Stella e Marco Rizzo sul Corriere di oggi presentano, impietosi, all'Italia una sua figura peculiare: la scodellatrice. Profilo professionale sostanzialmente sconosciuto agli altri paesi europei, ma necessario al nostro, nel quale chiedere ad un bidello, o peggio ad una cuoca, di scodellare i pasti, significa ledere i sacri commi del contratto nazionale e avviare un rischioso contenzioso.

[ leggi (3 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Salviamo le scuole serali
di Nicola De Concilio

I docenti e gli studenti del Liceo Artistico Serale R. Cottini, con il presente comunicato, esprimono viva preoccupazione per il progetto da tempo in atto di "riorganizzazione dei corsi per adulti", il cui intento reale è ridurne la consistenza in termini di numero di classi, vedi ad es. Istituzione di un fantomatico "Centro Provinciale per l'Istruzione degli Adulti" ( D.M. 25.10.'07), proprio quando tutte le forze politiche esprimono la necessità di abolire le Province ed affidarne i compiti alle Regioni.



Al nuovo Ministro
di Emanuela Cerutti

La prossima settimana la scuola dovrebbe avere un nuovo Ministro.

Non entro nel merito della competenza specifica di chi assumerà l'incarico, né in quello del gioco successivo di cariche annesse, tutte certamente di alta responsabilità.

Mi limito ad esprimere alcuni desideri per nulla originali: infatti non solo sono tutti contenuti in diversi articoli della Costituzione Italiana, ma da tempo costituiscono oggetto di dibattito nell'ambito scolastico reale e virtuale. Sarebbe bello che il dibattito si allargasse e portasse all'invio, perché no?, di desiderata collettivi al prossimo occupante di Viale Trastevere.



Una lettera per il blog di Beppe Grillo
di Gruppo precari

Caro Beppe,

siamo un gruppo di docenti precari che ti scrivono per esporre la loro difficile situazione.
I docenti precari, molti dei quali hanno più di 45 anni e più di 15 anni di servizio, vengono assunti a settembre per essere licenziati a giugno, non hanno scatti stipendiali di anzianità essendo sempre pagati come neoassunti, hanno molti meno diritti dei docenti di ruolo per quanto riguarda ferie e malattie, sono penalizzati rispetto agli insegnanti di religione, materia facoltativa, ormai quasi tutti di ruolo e che da precari hanno diritto ad aumenti quadriennali, devono ogni anno lasciare la loro classe e la loro scuola per ricominciare tutto daccapo senza alcuna possibilità di svolgere un lavoro continuo.



Ce n'est qu'un début...
di Doriana Goracci

Chissà che conseguenze avrebbe a patire, oggi, un certo "insurrezionale" Piero Calamandrei se dicesse ai giovani, come fece nel 1955 di "andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati,
nei campi dove furono impiccati
". Nei fatti, noi cittadini comuni, non possiamo liberamente incontrare il detenuto nel carcere, nel Cpt o nell'ospedale psichiatrico, senza un attestato che dichiari la nostra parentela o appartenenza ad una associazione.



Di cosa abbiamo paura ?
di Bifo

Il motivo profondo della paura non è stupido. Non lo vediamo perché operiamo quella che la psicoanalisi chiama "rimozione". Cerchiamo di non vedere la causa vera della nostra paura, che è il progressivo dispiegarsi di una catastrofe che sta ormai investendo la civiltà terrestre. Cerchiamo di non vedere gli effetti che il capitalismo liberista ha depositato nel cuore e nella mente dell'umanità, nella superfice fisica del pianeta, nella consistenza velenosa dell'aria.
Abbiamo paura dell'impotenza della politica, dell'incapacità collettiva di arrestare o anche solo rallentare l'accumularsi della devastazione psico-fisica.



 

Sponde
Primo maggio
La Redazione - 28-04-2008
 mappamondo 
Una riflessione di Galimberti alla vigilia della festa del lavoro. Parole che risalgono a 6 anni fa, quando la strada della gabbia globalizzante si era già definita la migliore possibile, probabilmente l'unica, per una costituzione sociale buona. Ma buona per chi? E fino a quando? Forse fino al momento in cui consumo, azienda, capitale, dovranno arrendersi ai propri stessi limiti e cominciare, lentamente, a decrescere...

[ leggi ][ commenta


Brevi di cronaca
Berlusconi: Governo per il 10 maggio.
I Fatti.com - 02-05-2008
Permangono i dubbi sul ministero della Giustizia: potrebbe andare all'ex presidente del Senato, Pera. Interno a Maroni, Gelmini alla Pubblica istruzione. All'Ambiente, Brambilla; Sacconi al Welfare, La Russa alla Difesa.

[ leggi ][ commenta
Il rapporto tra la scuola e il lavoro conquista il palinsesto di RaiTre
Digital Sat - 01-05-2008
Rai Educational conquista il palinsesto di Raitre e con due appuntamenti televisivi, a partire dal 2 maggio, alle 13.10, in collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione, entra nel mondo della scuola e della formazione per sperimentare sul piccolo schermo un nuovo modo di fare didattica ed intrattenimento.

[ leggi ][ commenta
Gelmini quasi certa, in forse il viceministero ad Aprea
La Tecnica della scuola - 30-04-2008
Si fa complicata la distribuzione degli incarichi politici per il Ministero dell'Istruzione. Pochi dubbi su MariaStella Gelmini, per Valentina Aprea si profila la presidenza della Commissione Istruzione. Assunzione dei precari primo nodo da risolvere. Ma forse non si andrà al di là delle 20mila immissioni in ruolo.

[ leggi ][ commenta
Se le scuole paritarie crescono...
Tuttoscuola - 29-04-2008
L'AGESC sottolinea che lo Stato spende per gli allievi delle scuole paritarie molto meno che per quelli delle scuole statali ... con un modesto investimento in favore delle scuole paritarie lo Stato risparmierebbe somme consistenti.

[ leggi ][ commenta
Interventi per la promozione del successo formativo
Lecco provincia - 28-04-2008
Mettiamo in campo una proposta non generica, ma caratterizzata da una forte flessibilità e personalizzazione, proprio per riuscire a parlare al maggior numero possibile di ragazzi. A partire dal presupposto che nessuno vada perduto, ma possa rimanere a suo modo, in relazione alle capacità, agli stili cognitivi, alle aspirazioni, dentro un percorso di formazione, oggi indispensabile per un pieno diritto di cittadinanza".

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
L'amore che non scordo
Magda Indiveri per Voci del Verbo Insegnare - 02-05-2008
 cinema 
È tempo di scoprire e di raccontare l'altra faccia di questo paese, la faccia positiva, propositiva, operosa, creativa, quella di queste maestre e di questi maestri, la faccia di tutti coloro che non fanno notizia, ma fanno miracoli.

[ leggi ][ commenta
I consumatori devono conquistare il potere della domanda
Mauro Artibani - 01-05-2008
 consumo 
La pratica del consumare dilettante si esaurisce nell'acquistare e consumare. Risultato: redditi insufficienti, risparmi allo stremo, debiti sopra il livello di guardia, sprechi ed una montagna di rifiuti.
Un'azione professionalmente adeguata deve invece poter rivendicare la produzione della DOMANDA come compito di istituto.

[ leggi ][ commenta
Idee per una scuola laica
Fondazione Istituto Gramsci Emilia-Romagna - 30-04-2008
 espressioni 
Incontro in occasione della pubblicazione del libro omonimo a cura di Franco Frabboni: a Bologna, martedì 13 maggio 2008.

[ leggi ][ commenta
La Cgil che sarà .......
Coordinamento nazionale RSU - 29-04-2008
 sociale 
Che ci sia maretta in Cgil lo sapevamo da tempo, e non tanto per la presenza di una sinistra sindacale che (con difficoltà) si contrappone alle derive neocorporative sostenute dalla Cisl e viste di buon occhio da parti sempre più consistenti della stessa Cgil. La maretta è evidente, e da tempo, tra chi (nella maggioranza) ancora si muove con cautela (e confusione di linea tanto da riuscire solo a fare pasticci) e chi invece spinge per un salto definitivo (senza se e senza ma) sul terreno proposto dalla Cisl.

[ leggi ][ commenta
VII Marcia di Barbiana
Comitato organizzatore - 28-04-2008
 proposta 
Il 18 maggio saremo di nuovo insieme, in salita verso la scuola di Barbiana. Un appuntamento che ogni
anno si tinge d'impegno e alimenta la speranza, mai rituale.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Asils
Associazione Scuole di Italiano come lingua seconda che raggruppa la maggior parte delle scuole d'italiano che operano in varie parti d'Italia ed ha lo scopo di garantire la serietà e la competenza professionale delle scuole nell'insegnamento e nei servizi rivolti agli studenti.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva