Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 13 - a.s. 16/17
fuoriregistro
newsletter n. 13 - a.s. 16/17
BACHECA
Cieli rossi, Bassano in guerra
Controluce - 28-01-2017
Un film di elevato spessore culturale che racconta, con il supporto di immagini di repertorio recuperate oltre oceano e inedite in Italia, la Grande Guerra vista e vissuta dall'allora Bassano Veneto con particolare riferimento a ciò che accadde sul massiccio del Grappa e l'Altopiano di Asiago e a come gli anni dal 1914 al 1918 abbiano segnato in maniera indelebile il nostro territorio, le nostre montagne.
Appello contro la privatizzazione della biblioteca Lame e contro la decisione dell'Università di mettere a pagamento le attività didattiche rivolte alle scuole
Cesp Bologna - 26-01-2017
Negli ultimi anni la didattica della scuola di base ha subito duri colpi che la spingono a rinchiudersi nelle aule o a pagare per aprirsi alla città.
Prima è stata la ministra Gelmini a togliere nel 2009 le compresenze che fino ad allora permettevano agli insegnanti di rispettare i vincoli assicurativi e di accompagnare in coppia le classi ai musei e ai teatri. Poi il Comune di Bologna nel 2014 ha messo a pagamento le attività proposte dai musei cittadini per le scuole. Quest'anno due nuovi tasselli minacciano di aggiungersi allo smantellamento del diritto ad una fruizione sociale e gratuita del patrimonio culturale cittadino: le attività dei musei universitari e il funzionamento delle biblioteche di quartiere.
GALASSIA SCUOLA
Linee guida ministra Fedeli: un disastro!
di Enrico Maranzana - 28-01-2017
Banale e inefficace la strategia di perseguimento di lodevoli intenzioni: le politiche del personale non incidono sul prestigio dell'istituzione e l'anacronismo della "condivisione del valore della continuità didattica" muove in direzione opposta alla prefigurata.
Quelli della scuola
di Gianfranco Pignatelli - 25-01-2017
Il Liceo Meravigliao è quello che, in questi giorni di open-day, professori - trasformati dagli "impresari scolastici" in adescatori didattici - prospettano a orde di studenti da soggiogare e genitori da abbindolare. Il clima è giocoso, si dà ad intendere ciò che non sarà mai.
Domandona: ha ancora senso parlare di scuola?
di Gianfranco Scialpi - 24-01-2017
Ormai sono diversi decenni che il prodotto scolastico declinato nella preparazione umanistica, scientifica e tecnologica... non interessa! Da tempo viviamo in un contesto dove conta ciò che è utile e serve nell'immediato. In altri termini, decretando la fine della cultura, si è ucciso il futuro ...
GRANDANGOLO
A Torremaggiore, il 20 gennaio 2017, io c'ero...
di Giocondo Talamonti - 26-01-2017
Germinal Cimarelli, medaglia d'oro, cadde, sui monti di Torremaggiore di Cesi (TR), il 20 gennaio 1944, affrontando i nazisti in un'azione di salvataggio dei suoi compagni. La Costituzione è stata scritta con il sacrificio di tanti italiani e non; ricordarli è utile perché dalla conoscenza, dal ricordo, dalla memoria sempre viva si costruisce il futuro.
NOTIZIE DAL FRONTE
Davanti a muri invalicabili
Francesco Di Lorenzo - 28-01-2017
Uno dei decreti attuativi della legge 107 è relativo all'esame conclusivo del primo ciclo didattico, che pare portare a una bella semplificazione, considerando anche la scomparsa dejle prove Invalsi. Solo che, udite udite, le suddette prove si faranno ad aprile e costituiranno requisito imprescindibile per l'accesso all'esame. In più, l'esito di tali prove sarà riportato in un'apposita sezione del documento di attestazione delle competenze che ogni alunno si porterà in dote. Intanto don Pino Demasi lancia l'iniziativa chiamata "wikilegalità", coinvolgendo tutti i ragazzi delle scuole medie, per combattere la loro sfiducia nella cosa pubblica.
IN CLASSE
Un'alternativa all' alternanza scuola-lavoro
Matteo Vescovi - 28-01-2017
Cosa possiamo fare noi insegnanti che ci opponiamo a questa mortificazione della scuola, piegata alle logiche della propaganda ministeriale e agli interessi delle aziende? Qualcosa forse si potrebbe provare a fare. Innanzitutto dichiarare apertamente che hanno ragione gli studenti che rivendicano il diritto ad essere pagati. Un lavoro, per essere tale, deve essere retribuito, altrimenti si chiama hobby, o volontariato. E questo articolo vorrebbe essere anche un appello rivolto a tutti gli insegnanti delle scuole superiori a provare e a raccontare.

  Newsletter precedente Newsletter successiva