Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 35 - a.s. 15/16
fuoriregistro
newsletter n. 35 - a.s. 15/16
BACHECA
Nessuna trasparenza nella gestione degli organici e dei posti nell'ATP di Cosenza
Sindacato SAB - 18-06-2016
Comportamenti questi che creano solo sfiducia e sconforto fra gli operatori scolastici interessati al proprio futuro e al posto di lavoro.
Jo Cox, Jo Cox, Jo Cox e il dolore attivo
Severo Laleo - 17-06-2016
E' più profondo il dolore, più penetrante la commozione, quando una persona di grande apertura e solidarietà, con parole e opere, nei confronti dei diseredati della terra, scompare per la violenza di qualche squilibrato sì, ma ben allevato dalla nostra indifferenza comoda e dalla nostra incapacità di sradicare, con gli strumenti della cultura e della legge, ogni idea/professione, di eliminazione dell'altra/o.
Un solo mondo, un solo futuro
Focsiv - 14-06-2016
Il Seminario Nazionale "Educare alla cittadinanza mondiale e alla cooperazione internazionale: il miglior investimento per il futuro" si terrà a Roma il 23 giugno 2016 dalle ore 14.30 alle ore 18.30 presso l'Aula Paolo VI - Pontificia Università Lateranense - Piazza San Giovanni In Laterano, 4
La Francia protesta anche per la riforma dell'ortografia
Tullio de Mauro - 13-06-2016
Grandi preoccupazioni in Francia. A quanto pare, stando ai giornali, le grandi preoccupazioni si sono manifestate, ancora una volta, per lo stato e le sorti dell'ortografia.
GALASSIA SCUOLA
Valutare i processi attributivi del bonus premiale
di Enrico Maranzana - 16-06-2016
L'anno scolastico è finito: il dirigente scolastico assegnerà i fondi per la valorizzazione del merito ai docenti. Lo scenario è desolante.
Brutti segnali per il contratto
di Gianfranco Scialpi - 14-06-2016
Ha scritto E. Bloch "Per far approvare provvedimenti di destra, è sufficiente che questi siano macchiati di rosso, cioè del colore della sinistra".
Lettera di due insegnanti travolte da un'insolita riforma renzusconiana in un immenso mare fatto di carte
di Claudia Pepe, Annachiara Piffari - 13-06-2016
Un insegnante è una figura professionale che opera principalmente nell'ambito delle istituzioni dell'educazione formale come risorsa umana appartenente ad uno specifico progetto educativo. Questa è la definizione di Wikipedia: più la leggiamo più ci fa innervosire.
GRANDANGOLO
Homo homini lupus
di Lucio Garofalo - 17-06-2016
In base ad una persuasione assai diffusa nell'immaginario collettivo, si suppone che in "tenera età" le amicizie siano ancora sincere e disinteressate. In realtà, non è sempre così...
13 giugno 2016: 72° anniversario della Liberazione di Terni
di Giocondo Talamonti - 13-06-2016
Scarsa la partecipazione della città: pur se gli anziani non fanno mancare la loro presenza, i giovani sono rari, forse perché non sensibilizzati sulla storia della propria città.
NOTIZIE DAL FRONTE
I test Invalsi e il metodo Ludovico
Francesco Masala - 18-06-2016
Al Miur e all'Invalsi (Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione) non ne possono più di leggere ancora sulla libertà di non somministrare o addirittura di non svolgere i test Invalsi. Ecco cosa ancora si legge in Internet, su queste presunte libertà impunite, e a cosa si ispirano in quegli alti istituti culturali per attivare contromisure definitive per sottoporre tutti ai test. E' ora di fare un salto di qualità, i tempi sono maturi e favorevoli. "La valutazione è parte integrante del percorso formativo, non è il fine. Per questo proponiamo modelli di valutazione narrativa, ossia una descrizione che motivi il voto per aiutarci a comprendere cosa migliorare nelle singole materie, ed una nuova valutazione di sistema campionaria, indipendente e partecipata".
IN CLASSE
Appunti sulla guerra contro i maestri in resistenza
#20ZLN - 18-06-2016
Perché un movimento che è stato ferocemente attaccato su tutti i fronti continua a crescere? Perché, se sono "vandali", "pigri", "fannulloni", "terroristi", "corrotti", "oppositori-del-progresso", molte persone dal basso, non poche dal mezzo , e persino alcune dall'alto, omaggiano, a volte in silenzio, i maestri che difendono ciò che chiunque difenderebbe? "il problema è che fabbricavamo tante bugie per i media che finimmo per crederle noi stessi. Creammo una scenografia della vittoria che nascondeva il nostro fallimento. Le nostre stesse discrepanze evitarono che sentissimo il rumore del nostro collasso. Il problema non è mentire, ma credere alle proprie bugie."

  Newsletter precedente Newsletter successiva