Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 26 - a.s. 15/16
fuoriregistro
newsletter n. 26 - a.s. 15/16
BACHECA
Incroci di strade per i diritti umani e la pace
Lanfranco Genito - 16-04-2016
Mercoledì 20 aprile 2016 ore 17.00 al PAN (sala Conferenze III piano) via dei Mille 60 Napoli, con Gerard Lutte, Alex Zanotelli e Nino Daniele, Assessore alla Cultura del Comune.
In Germania i prof profughi insegnano ai bambini profughi
Pasquale Almirante - 15-04-2016
Il progetto dell'università di Potsdam punta a formare un corpo docenti intermedio che aiuti i piccoli rifugiati a non restare indietro nell'apprendimento e a incamminarsi con più dolcezza verso il sistema scolastico tedesco.
Lettera aperta sul referendum del 17 aprile
Studenti per l'ambiente - 14-04-2016
Quel mare che è storia, che è cultura, che è bellezza, non può essere sacrificato per il profitto di pochi, degli stessi che da decenni conducono un attacco scellerato ai nostri territori e alla vita di chi li abita. Il mare, che riempie gli occhi ogni volta che lo guardi, è per sua natura al di fuori delle logiche di mercato, il mare è legame, è vita, ed è di tutti.
La Scuola e la mafia
Claudia Pepe - 12-04-2016
Mentre a "Porta a Porta" andava in onda Salvo Riina, figlio del boss Totò, che dissertava sui comandamenti invocando l'obbedienza a "Onora il padre e la madre" e lasciando da parte il più eloquente "Non uccidere", in un programma di talent, Chiara Perreca, sedici anni di Bacoli provincia di Napoli, ha dedicato il suo monologo alla figura di "un uomo vittima di mafia", Peppino Impastato.
GALASSIA SCUOLA
Il primo anno della buona scuola
di Franco Buccino - 16-04-2016
Con molta superficialità si è proceduto in operazioni delicatissime, perdendo un'occasione storica, quella di sistemare i precari dando, contemporaneamente, maggiori chances alle scuole di migliorare e diversificare l'offerta formativa.
Referendum: Napolitano, Renzi e la maestra di scuola
di Severo Laleo - 15-04-2016
Il vostro parlare è ambiguo, non dovuto da parte di leali interpreti della Costituzione; vero, al contrario, è il discorso di una maestra, non per caso in un'aula di scuola, perché giunge correttamente a salvare, tra i banchi, in lealtà istituzionale, la dignità della persona cittadina.
Liberare la scuola, il bonus di merito e la guerra tra bande
di Vincenzo Pascuzzi - 12-04-2016
È da apprezzare e condividere la recente nota del DS Eugenio Tipaldi che segnala i prevedibilissimi inconvenienti del bonus merito di prossima scadenza e applicazione. Finora non risulta - salvo smentite - nessuna presa di posizione simile.
GRANDANGOLO
Rimettete a noi i vostri debiti
di Lucio Garofalo - 14-04-2016
il meccanismo di esazione delle tasse e dei debiti è oggi il vero atto d'imperio dello Stato moderno sulle persone. Oltre simili metodi c'è solo il saccheggio selvaggio e devastante tipo Lanzichenecchi.
Appello al voto
di Lucio Garofalo - 12-04-2016
Non è un caso che il fronte avverso abbia deciso di sabotare apertamente il referendum.Cerchiamo di convincere il maggior numero di persone poiché il rischio di non conseguire il quorum è assai alto.
NOTIZIE DAL FRONTE
La linea surreal-beffarda
Francesco di Lorenzo - 16-04-2016
Ora che sono state partorite le date dei concorsi nella scuola, ultima demente invenzione di intelletti distratti, si passa a contare quanti ricorsi verranno accettati e quanti invece saranno respinti. Basti solo sapere che vi parteciperanno docenti con esperienza ventennale, già vincitori di altri concorsi; precari storici; neolaureati e insegnanti vicino all'età normalmente denominata pensionabile. Tutti insieme, non si sa quanto appassionatamente (forse neanche un po'). Poi, a chiusura del cerchio, ti arriva, per cercare di dividere la parte sana, cioè i docenti, la tegola del bonus per i prof buoni e meritevoli, 23mila euro lordi che ogni scuola avrà in dotazione e che dovrà distribuire ai propri docenti dopo che il 'comitato di valutazione' avrà deciso con quali criteri assegnarli.
IN CLASSE
La corda tesa
Dimitris Argiropoulos - 16-04-2016
Nella notte tra il 25 e 26 marzo è deceduto Alain Goussot, Professore Associato di Pedagogia Speciale, Docente presso il Dipartimento di Psicologia di Cesena - Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione - Università di Bologna. Alain Goussot è stato uno studioso impegnato e rigoroso, un ricercatore instancabile e integerrimo, capace di indagare i temi più complessi con lucidità e grande onestà intellettuale. Il suo impegno, su tutti i fronti della Pedagogia Speciale, era intenso. Lo ricorda il prof Dimitris Argiropoulos, ricercatore presso l' Università di Bologna e Parma, in occasione di un corso per insegnanti di sostegno: "Per Alain è stato importante resistere alla resa, alla impossibilità.

  Newsletter precedente Newsletter successiva