Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 21 - a.s. 15/16
fuoriregistro
newsletter n. 21 - a.s. 15/16
BACHECA
Uniti siamo tutto ...
Enrico Moroni - 27-02-2016
Sciopero per impedire, prima che sia troppo tardi, quella spirale di morte che inesorabilmente ci sta spingendo nel baratro di un'altra guerra conclamata, in territorio libico.
La superpotenza culturale con le toppe al sedere
Vincenzo Pascuzzi - 25-02-2016
La percentuale di Pil destinata all'istruzione è scesa al 4,2% e il programma elettorale di allora è stato tradito e surrogato da una riforma pessima, pasticciata, ma esaltata come "buona scuola". L'imbarazzo e la vergogna hanno indotto il PD a rimuovere il documento dai suoi siti.
Marx e l'omofobia
Lucio Garofalo - 24-02-2016
È da poco trascorso (sotto silenzio) un anniversario storico estremamente importante: il 21 febbraio 1848 venne pubblicata a Londra la prima edizione del "Manifesto del Partito Comunista" di Karl Marx e Friedrich Engels.
Scuole paritarie cattoliche: bugie, assurdità, trucchetti, illusioni
Vincenzo Pascuzzi - 23-02-2016
Scuola d'élite, scuola per ricchi, scuola che riproduce le disuguaglianze sociali. Oppure che promuove tutti perché 'tanto paghi...' Così Eleonora Fortunato introduce un'intervista in cui viene tratteggiato il programma triennale delle quasi 4mila scuole paritarie cattoliche associate.
Stupratori di anime
Claudia Pepe - 22-02-2016
Quando una dodicenne si getta dalla finestra della sua camera da letto per non andare scuola e per puro caso una tapparella le vieta la morte, ti chiedi in che mondo stiamo vivendo.
GALASSIA SCUOLA
Fatti buon nome e piscia a letto: diranno che hai sudato
di Claudia Pepe - 27-02-2016
Ci stiamo avviando verso una logica aberrante dove si continua a pensare alla scuola come ad un settore qualsiasi della Pubblica Amministrazione. Vogliono disintegrarla con il plauso dei giovincelli rottamatori per cambiare il verso.
Petaloso, pensieri per una piccola parola
di Riccardo Ghinelli - 26-02-2016
Sui social network è stato un giorno di follia. La parola petaloso ha cominciato a rimbalzare in rete e, dovunque sia arrivata, ha provocato reazioni divertite e divertenti. La cosa merita qualche commento.
Annus horribilis per gli insegnanti
di Gianfranco Scialpi - 23-02-2016
L'ultima "proposta indecente" è rappresentata dalla circolare del Miur " Viaggi d'istruzione e visite guidate". Si legge: "gli accompagnatori dovranno prestare attenzione al fatto che il conducente di un autobus non può assumere sostanze stupefacenti, psicotrope (psicofarmaci) né bevande alcoliche, neppure in modica quantità..."
Funzione docente e personalità
di Raimondo Giunta - 22-02-2016
Se l'obiettivo che si vuole raggiungere è quello di disporre di docenti colti, autonomi e professionalmente attrezzati, non mi pare che gli strumenti scelti e le condizioni della vita interna di ogni istituto, determinate con le nuove norme di gestione dell'autonomia e con i poteri assegnati al dirigente scolastico, lo possano consentire.
GRANDANGOLO
Un uomo è un uomo a qualsiasi latitudine viva ...
di Giocondo Talamonti - 26-02-2016
E' triste constatare che chi gode dei diritti sociali, dimentichi presto le sofferenze patite per assicurarseli. Solo cento anni fa milioni di italiani, un esercito più numeroso di quello che l'UE vorrebbe oggi fermare (alzando muri), viveva la stessa identica disperazione degli attuali immigrati, nutriva le stesse speranze diassicurare a se stessi ed ai figli prospettive di vita più umane.
NOTIZIE DAL FRONTE
Il tempo del privilegio
Francesco di Lorenzo - 27-02-2016
Da noi è così, non c'è altro da dire. Quando ci sono in ballo soldi, i nodi vengono al pettine e si litiga, fosse anche per pochi centesimi. Può darsi che questa sia una tendenza non solo italiana, può essere. Certo che da noi è una costante con il sapore della 'fissità'. Non puoi sbagliare: se ci sono contenziosi, se si sta litigando, sposta la tendina (che li nasconde) e troverai dei soldi da gestire. Per fortuna Eraldo Affinati, conosciuto scrittore e docente romano, ha realizzato un reportage sui luoghi dove si insegna attraverso la lezione di don Milani. facendolo rivivere ogni giorno.
IN CLASSE
La cultura informatica a servizio del PTOF
Enrico Maranzana - 27-02-2016
La codifica (coding) è la fase conclusiva dell'approccio informatico alla realtà. Inizialmente si esplora il caso per individuarne le problematiche, successivamente sidefinisce il problema attraverso la specificazione dei risultati attesi, si passa poiall'analisi dei dati disponibili e al reperimento di quelli necessari e, formulata lastrategia risolutiva, ci si rapporta al computer. Quest'ultima fase è molto delicata in quanto, vista la rigidità dello strumento, non si può prescindere dalla sua sintassi: un formalismo faciliterà la comunicazione verso l'esecutore.

  Newsletter precedente Newsletter successiva