Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 16 - a.s. 07/08
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 20/01/2008
raccontiscaffali

Sommario

PAESE ITALIA

La notte della Repubblica

di Giuseppe Aragno
Piena solidarietà ai docenti della Sapienza
di Francesco Mele
Scusate le spalle
di Pierangelo
Oscar Pistorius non potrà partecipare...perché?
di Giocondo Talamonti

DENTRO LA SCUOLA

Dopo 4 mesi di scuola cambio degli insegnanti

di Ernesto De Fazi
Sciopero bianco il 24 per gli arretrati
di Michele Bonicelli
Il riitiro dell'ordinanza
di Florenti
Sui corsi di recupero
di Bruna Bassi


Consulta qui altre rassegne


La notte della Repubblica
di Giuseppe Aragno

S'è detto: altri papi l'hanno fatto e nessuno ha protestato. Non ci si è chiesti il perché e non si è preso atto che si stanno confrontando due poteri che possono convivere pacificamente solo se l'uno riconosce e rispetta le prerogative e i diritti dell'altro.
Benedetto Croce non l'ho mai amato. Chi andasse a leggere però - non è un'impresa folle, ci sono i documenti originali, ma anche libri che li riportano - ciò che ebbe l'animo di dire nel senato fascista al momento della discussione sui Patti del Laterano, troverebbe miserevole e miserabile il fatto che da destra come da sinistra - e scelgo non a caso due nomi: Berlusconi e Veltroni - sul discorso di Croce si sia passati con uno schiacciasassi, con più violenza e virulenza di quanto non fecero i fascisti.



Piena solidarietà ai docenti della Sapienza
di Francesco Mele

Vi giro questo breve comunicato nel quale mi riconosco.
Vi chiedo di aderire e di diffonderlo se ne condividete lo spirito.



Scusate le spalle
di Pierangelo

Domani proverò a scuola a tenere una lezione "frontale" di spalle. Poi vi faccio sapere se riesco ad essere ugualmente chiaro e convincente.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Oscar Pistorius non potrà partecipare...perché?
di Giocondo Talamonti

La decisione della federazione mondiale non boccia solo Pistorius, ma l'umano desiderio di riscatto della schiera infinita di persone che condivide con lui gli stessi problemi; boccia lo sforzo della ricerca, punisce l'impegno tecnologico, stronca lo slancio naturale a volersi confrontare su piani di parità presunti o reali.



Dopo 4 mesi di scuola cambio degli insegnanti
di Ernesto De Fazi

A me sembra incredibile, non so se è successo solo nella mia scuola, ma non credo, ieri sono arrivati dei nuovi insegnanti di sostegno e un nuovo docente di Ed. Fisica (per un totale di 5 docenti) a sostituire altri colleghi che non hanno potuto continuare il lavoro perchè sono uscite le nuove graduatorie. Vi rendete conto che danno per gli alunni, specialmente i diversamente abili, con cui il docente instaura una "relazione particolare" per riuscire ad ottenere il massimo. Bene ora dopo circa 4 mesi di lavoro il docente cambia e la difficoltà per il nuovo che subentra è veramente tanta, l'alunno è disorientato e deve ricostruire quella "relazione particolare" che finalmente aveva trovato.



Sciopero bianco il 24 per gli arretrati
di Michele Bonicelli

Il rinnovo e il pagamento degli arretrati a docenti e ATA sta assumendo ogni giorno che passa toni sempre più paradossali. Non solo gli aumenti che dovevano essere corrisposti dal gennaio 2006 sono stati contrattati solo il 29 novembre 2007 con inclusa con un'indegna "vacanza contrattuale" che da sola avrebbe meritato barricate e scioperi a ripetizione.
Non solo il ri-rinnovo 2008-09 naviga nelle nebbie cimmerie nelle quali l'unica cosa certa è che il governo vuole triennalizzarlo e che quindi chissà quanto dovremo attendere prima di vederlo in busta paga.
Come ciliegina veniamo a sapere che al Tesoro di questi cambiamenti epocali non sanno niente: cosa abbiano fatto nei 40 giorni a disposizione i geniacci dell'Aran-Miur viene lasciato all'intuito del milione di lavoratori che rimarranno ancora senza aumenti dopo 25 mesi di attesa.
Allora io faccio una proposta per una protesta di base: magari non serve a nulla ma almeno ci proviamo.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Il riitiro dell'ordinanza
di Florenti

Egregi colleghi, mi stupisco come non si parli del problema creato dal ministro Fioroni con l'OM 92.
In vari istituti, soprattutto tecnici (Padova, Lucca, Ascoli, Verbania), è stata approvata una mozione COBAS , che chiede al ministro i l ritiro dell'ordinanza,per una serie di fattori che allego.
M'interesserebbero informazioni su come nei vari istituti si sia affrontato il tema...



Sui corsi di recupero
di Bruna Bassi

Che diferenza c'è fra il fatto che con le lezioni private è lo studente a pagare l'onorario del docente, mentre con l'applicazione della nuova normativa sarà la scuola a farlo?
Purtroppo in ogni istituto c'è sempre qualche docente che più di ogni altro desidera guadagnare qualche spicciolo in più. Desiderio più che legittimo anche questo, per carità, soprattutto considerati gli stipendi che ci pongono sulla soglia della povertà.
Ma chi può a questo punto tutelare gli studenti contro gli equilibristi dell'etica professionale?



 

Brevi di cronaca
Adolescenti e bambini immigrati: verso una scuola interculturale?
Melting Pot - 19-01-2008
Nell'ultimo mese l'accesso all'istruzione dei bimbi e ragazzi stranieri è una questione alquanto dibattuta ma che forse non affronta le problematiche concrete che invece per chi, come gli insegnanti, ha a che fare con i bambini stranieri si tratta di questioni più evidenti e tangibili. Un gran dibattimento soprattutto in Veneto e in particolare nella provincia di Treviso per la grandissima presenza di stranieri.

[ leggi ][ commenta
Il mondo della scuola aderirà alla giornata del risparmio energetico
La Stampa.it - 18-01-2008
Agli istituti scolastici, che come è noto sono aperti in prevalenza la mattina, è stato chiesto di interrompere in contemporanea alle ore 12.00 il flusso di energia elettrica spegnendo le luci e tutti i dispositivi elettrici non indispensabili. Per i cittadini privati e tutte le altre istituzioni o enti i cinque minuti di black out sono invece previsti per le ore 18.

[ leggi ][ commenta
Chi nega la libertà di opinione?
Cub Piemonte Ufficio Stampa - 17-01-2008
L'ingente spiegamento di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza in assetto antisommossa contrapposti ad alcune centinaia di manifestanti pacifici fa chiarezza sulle inutili polemiche di politici e giornalisti che hanno condannato come intolleranti quegli studenti e professori che hanno difeso la libertà di coscienza e la laicità delle istituzioni.

[ leggi ][ commenta
I 67 professori contestatari: da noi nessun intento censorio
L'Unità - 16-01-2008
Gli scienziati vogliono precisare che il loro no alla presenza del Pontefice era strettamente limitato all'occasione, in questo caso l'inaugurazione dell'anno accademico dell'ateneo romano «cui partecipa un pubblico di docenti e studenti di diversa formazione politica e religiosa».
«In un altro, diverso contesto la visita del Papa alla Sapienza sarebbe benvenuta, come qualsiasi forma di dialogo e confronto fra culture diverse».

[ leggi ][ commenta
Spreco di organici nel tempo prolungato?
Tuttoscuola - 15-01-2008
In questi ultimi anni il tempo pieno della scuola elementare ha "protetto" il tempo prolungato della scuola media nelle diverse manifestazioni e nei documenti in loro difesa. I difensori del primo hanno accomunato il secondo nelle iniziative di protesta e di richiesta al ministro di turno per il mantenimento e il potenziamento.
Ma se la difesa del tempo pieno e' sacrosanta, per il tempo prolungato ci sono condizioni diverse.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Il grande rifiuto
ilaria ricciotti - 17-01-2008
 ilforasacco 
Un insuccesso?

[ leggi ][ commenta
Follia nelle Università inglesi
Assodigitale - 18-01-2008
 software libero 
Tara Brabazon, professoressa di comunicazione e media dell'Università di Brighton, ha tassitivamente vietato ai propri studenti l'utilizzo di Google e Wikipedia.

[ leggi ][ commenta
Dimessa ...
Doriana Goracci - 19-01-2008
 donne 
Pochi giorni fà, vennero definite un bluff-un'ennesimo psicodramma, le annunciate dimissioni di Franca Rame. Il suo impegno detto inconcludente, oggi si è concluso. Beh questa è la lettera, non alla stampa ma a Marini, in versione integrale e molto
lunga. Ho trovato assai istruttivo il suo racconto. E chi vuole ne rida.Così vanno le cose in Italia.

[ leggi ][ commenta
Censura di guerra
Peacereporter - 16-01-2008
 NO WAR 
Entro la fine di gennaio il Parlamento voterà il rifinanziamento della missione italiana in Afghanistan, dove dal 2006 le forze speciali della 'Task Force 45' combattono i talebani nell'ambito dell'operazione segreta 'Sarissa'. Un impegno bellico destinato ad aumentare dopo il summit Nato di Bucarest in aprile. Abbiamo chiesto un commento ai nostri politici. Nessuna risposta.

[ leggi ][ commenta
Ridere in trincea contro il (cattivo) senso comune
Cinemafrica.org - 14-01-2008
 cinema 
Il caso ha voluto che l'incontro con lo storico e giornalista Jean Léonard Touadi, referee privilegiato di questa prima esperienza africana, e con Jeanne, una mediatrice culturale rwandese, abbia portato Cristina a scoprire una realtà assai poco esplorata, quella delle coppie miste italo-africane, e maturare così il progetto di Bianco e nero.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Infopal
Pubblichiamo notizie e informazioni culturali, politiche e sociali sulla Palestina, dirette al mondo della comunicazione giornalistica, della politica, della cultura e dell'associazionismo italiani, e ai semplici navigatori...

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva