Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 7 - a.s. 15/16
fuoriregistro
newsletter n. 7 - a.s. 15/16
BACHECA
La Settima Arte
Lucio Garofalo - 31-10-2015
Un'arte assai complessa e varia, multiforme e vasta, polivalente e totale, un'arte a 360°.
Lo stereotipo tecnologico è una bufala
Cosimo De Nitto - 29-10-2015
L'aver infarcito le classi di Lim, Wi-Fi e tablet non ha avuto effetti positivi sul rendimento. Lo dice un'indagine commissionata dall'Unità di valutazione degli investimenti pubblici della Presidenza del Consiglio dei ministri che mette per la prima volta in relazione l'introduzione dei media digitali nelle scuole con gli esiti dei test Invalsi.
Comportamento antisindacale dell'ATP di Cosenza
Sindacato SAB - 28-10-2015
Il Tribunale di Cosenza condanna il comportamento antisindacale dell'ATP di Cosenza che dovrà pagare anche 1.800,00 euro di spese più accessori in materia d'inamovibilità delle RSU del sindacato SAB, senza il preventivo nulla osta.
Appello sul recupero della Memoria e sull'insegnamento della Storia (A037-GaE)
Francesco Fabbricatore - 27-10-2015
Al di là delle significative "anomalie" nei confronti dei docenti della 37/A, ai quali il M.I.U.R. deve al più presto trovare la giusta soluzione e non demandare ad altri sulla base di un'autonomia nebulosa (la normativa è chiarissima), sul recupero della Memoria mi rivolgo a lei, gentile capo dello Stato Mattarella, che in diverse occasioni ha marcato l'importanza della ricerca storica.
GALASSIA SCUOLA
Un piccolo esercizio di dignità docente
di Francesco Masala - 31-10-2015
Sempre più molti, e anche più, sono disposti a svolgere a casa il lavoro che può, e deve, essere svolto a scuola, con attrezzature della scuola.
La parola d'ordine del momento : dematerializzare
di Paola Frau - 30-10-2015
Siraccontano leggende di docenti ricchi di fantasia, i quali per poter compilare il loro registro nelle aule in cui la rete non arriva, si alzano dalla cattedra e siedono tra i banchi, perché li "prende meglio"...
Le classi super-pollaio!!!
di Gianfranco Scialpi - 29-10-2015
Con la legge di stabilità 2015 Renzi, confermata anche dalla nota ministeriale del 30.09. 2015 - e non poteva essere altrimenti - ha di fatto istituzionalizzato l'evoluzione quantitativa delle classi-pollaio.
L'illecita presunzione del Miur: non aver vincoli di mandato
di Enrico Maranzana - 27-10-2015
Le cause dell'inefficacia dei decreti delegati e della norma sull'autonomia non sono state cercate e, in spregio al vigente sistema di regole, la risposta delle scuole è stata condivisa, giustificata, confermata.
GRANDANGOLO
Chi tocca uno tocca tutti!
di Usi Ait Puglia - 28-10-2015
Sono notizie che non si vorrebbero mai pubblicare, che non ti fanno dormire la notte e costano tempo, fatica immane e il coinvolgimento di persone per bene messe alla gogna dall'avidità di pochi. Avere le prove di quanto si scrive non ti rende meno inquieto.
NOTIZIE DAL FRONTE
Scuola a picco ma percentuali Faraoniche
Francesco di Lorenzo - 31-10-2015
Gli scioperi contro la 'buonascuola' per adesso sono solo annunciati. A qualcuno è venuto il sospetto che si stia mollando la presa, ma si spera siano malelingue. Eppure, timidamente, perché finora nessun altro ha posto il problema, l'ADI ha chiesto che venga salvaguardata la scuola dell'Infanzia Statale. Tale scuola, nei fatti, per ora, non è più nel primo segmento del percorso scolastico italiano. Eppure, secondo i decreti, usciti la scorsa settimana, in merito ai posti di potenziamento tra le diverse province e comunicati dai vari Uffici Scolastici Regionali, lo scollamento tra domanda e offerta è palese. Per fortuna Faraone ci rassicura con le sue percentuali ottimiste sull'abbandono scolastico...come avrà fatto?
IN CLASSE
I linguaggi, l'educazione e la comunicazione...nello sport
Giocondo Talamonti - 31-10-2015
"C'è un degrado del confronto e del dibattito politico che non ha uguali in nessun altro Paese democratico e che ritengo assai grave. Soprattutto in questa legislatura, si registra una escalation di aggressività, turpiloquio e insulti, spesso sessisti, che non fa onore al nostro Paese..." Queste le parole del Presidente della Camera che invitano tutti a riflettere specialmente coloro che sono deputati a impartire le basi dell'educazione nei percorsi di crescita dei giovani. La Scuola e la famiglia in primis devono sentirsi impegnate a ridare all'educazione quel valore aggiunto che ha contraddistinto in passato il rapporto fra le persone.

  Newsletter precedente Newsletter successiva