Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 14 - a.s. 07/08
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 06/01/2008
raccontiscaffali

Sommario

BUONGIORNO 2008

Anni che passano

di ilaria ricciotti
Nulla da festeggiare ...
di Grazia Perrone
Ma quale anno nuovo...
di Vittorio Delmoro

DI NUOVO A SCUOLA

Una proposta pedagogico-politica per il nuovo anno

di Lucio Garofalo
Il sostegno è la discarica della scuola?
di Precari Salerno
Per un'educazione emotiva
di Maurizio Tiriticco

PAESE NOSTRO

La Costituzione ha sessant'anni

di Giuseppe Aragno
Emergenza costituzionale: sinistra svegliati !!
di Corrado Mauceri
L'Italia
di Alberto Giovanni Biuso

ORIZZONTI

Manca l'informazione. Quella seria...

di Vincenzo Andraous
Soldato di pace
di Vincenzo Andraous


Consulta qui altre rassegne


Anni che passano
di ilaria ricciotti

La precarietà è figlia della nostra civiltà, ma valori, sentimenti, affetti, ideali, non possono durare un sol batter d'ali!
E tu, 2008, he anno sarai?
Porterai serenità o tanti, tanti guai?

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Nulla da festeggiare ...
di Grazia Perrone

1050 morti sul lavoro; 1.050.378 (oltre un milione!) di infortuni; 26.259 nuovi invalidi civili. Si tratta - come scrive l'ultimo editoriale di Altrenotizie - di (...)"Donne e uomini, italiani e stranieri che non festeggeranno più nessun nuovo anno, che non cresceranno, che non vedranno crescere i loro figli, che non vivranno una vita di coppia, che non arriveranno alla pensione, che non produrranno reddito per sé e per la società. (...)".

[ leggi (5 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


Ma quale anno nuovo...
di Vittorio Delmoro

Mettiamoci l'animo in pace : questo 2008 sarà come il 2007 e così pure il successivo, il successivo, il successivo, il succ... La strada è ancora lunga e la talpa ne ha di terra da scavare, compresa quella delle nostre tombe.



Una proposta pedagogico-politica per il nuovo anno
di Lucio Garofalo

Francamente auspico che un giorno, anche nelle scuole pubbliche italiane si approdi finalmente all'adozione di un autentico spirito laicista, ovvero ad un approccio di tipo relativistico e interculturalistico nell'interazione dialettica tra docenti e discenti, vale a dire nel processo didattico-educativo che dovrebbe costituire il rapporto centrale e privilegiato all'interno delle dinamiche socio-relazionali esistenti nella scuola. Questo spirito di apertura e di tolleranza etico-civile, rappresenta una preziosa linfa vitale, una forma mentis assai proficua per la formazione culturale e per la piena emancipazione intellettuale e morale della personalità umana.



Il sostegno è la discarica della scuola?
di Precari Salerno

I docenti precari di sostegno e le famiglie degli alunni diversamente abili, sono indignati per il provvedimento preso dalla maggioranza di centro sinistra nell'ultima Finanziaria, che prevede la riconversione obbligatoria sul sostegno dei docenti di ruolo soprannumerari. In questo modo si mortificano gli alunni diversamente abili e le loro famiglie, i docenti precari di sostegno che dopo anni di precariato, dopo aver acquisito competenza sul campo....PERDERANNO IL LAVORO!!



Per un'educazione emotiva
di Maurizio Tiriticco

L'amica Flavia Marostica, dell'Irre Emilia-Romagna, ha reagito così al mio ultimo scritto: "Mi è piaciuto molto l'ultimo tuo articolo sulle abilità metaemozionali o intelligenza emotiva. Sono perfettamente d'accordo. Purtroppo i miei amici disciplinaristi (con cui condivido quasi tutto) ancora non riescono ad accettare questa dimensione e quasi sempre ne ignorano l'importanza per lo stesso apprendimento disciplinare".
Con argomentazioni diverse anche Marco Lodoli interviene, anche se indirettamente, sul tema delle emozioni in Se la ragione è un ferro vecchio, su "la Repubblica" del 27 dicembre.



La Costituzione ha sessant'anni
di Giuseppe Aragno

Non è vero che "la Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendono effettivo questo diritto". Non è vero nemmeno che ripudia la guerra e "promuove lo sviluppo della cultura provvedendo alla formazione dei cittadini e sostenendo le spese per la scuola dello Stato". Non è vero. La Repubblica sostiene ormai le spese delle scuole confessionali e lascia le università in balia dello strapotere dei "baroni".
Sessant'anni dopo la sua nascita, pochi o molti che siano, la Costituzione della Repubblica, mai completamente attuata, viene fatta passare dalle classi dirigenti come un ferrovecchio da rottamare.



Emergenza costituzionale: sinistra svegliati !!
di Corrado Mauceri

la sinistra non solo ha dimenticato che nel programma dell'UNIONE era stato assunto l'impegno a modificare, prima di ogni riforma costituzionale, l'art. 138 della Costituzione per metterla in sicurezza, ma ha anche approvato, senza nemmeno un confronto con tutte quelle forze impegnate nel Paese nella difesa della Costituzione, le modifiche volte a trasformare il Governo da organo collegiale in un organo monocratico (Presidente del Consiglio coadiuvato dai Ministri da lui nominati ed eventualmente revocati)...



L'Italia
di Alberto Giovanni Biuso

Una metafora

Un Paese meraviglioso. Una natura ricca di verde, di sole, di acque. Uno scrigno dell'arte universale. Città che hanno fatto la storia del Mediterraneo e dell'Europa. E dentro tante persone capaci, oneste, intelligentissime, generose. Questo è l'Italia.

Ma è anche il territorio controllato da mafie, n'dranghete, camorre. Sono anche le città devastate dall'abusivismo edilizio e da ogni pensabile bruttura. Il Paese dei furbi e dei fessi, dei fessi che si credono furbi....



Manca l'informazione. Quella seria...
di Vincenzo Andraous

E' di questi giorni la polemica sulla pubblicazione di alcune intercettazioni telefoniche, e soprattutto su come è condotta la televisione di Stato.
"Un oltraggio alla civiltà del diritto" è stato sentenziato, un'offesa alla dignità della persona coinvolta ingiustamente, è stato affermato.
Intercettazioni e contrattazioni si sommano volgarmente, diventano gossip, peggio, terreno di conquista politica.



Soldato di pace
di Vincenzo Andraous

Questo Occidente autonominatosi gendarme del mondo, soldato di pace e giustizia, custode delle ricchezze dell'universo, si è lasciato sfuggire l'occasione di difendere il valore per cui è nato, la libertà e le scelte di una nazione oppressa.
Questa perdita apparirà alla fine un incidente di percorso, un'assenza di rimbalzo, affinchè il Pakistan possa partorire un'era di riforme e di equità sociale.



 

Brevi di cronaca
Meglio confidare nel 2008!
Superando.it - 05-01-2008
Può anche essere che nei "meandri" del Ministero della Pubblica Istruzione sia in preparazione qualche nuovo atto giuridico o amministrativo: se sarà così lo verremo a sapere presto. Quel che è certo è che ad oggi i fatti positivi per l'integrazione scolastica delle persone con disabilità sono assai pochi e le associazioni non potranno più accontentarsi di semplici promesse.

[ leggi ][ commenta
Disegno di legge sul lifelong learning
La Tecnica della scuola - 04-01-2008
Il Consiglio dei Ministri, nella seduta del 21 dicembre scorso, ha approvato un disegno di legge sul lifelong learning. Era ora! L'Italia nel lontano 2000 ha sottoscritto a Lisbona l'impegno a raggiungere alcuni traguardi entro il 2010.

[ leggi ][ commenta
Finanziaria 2008: Ridefinisce l'organico di sostegno ma non per il ruolo
Leonardo D'Onofrio - presidente IUniScuola - 29-12-2007
E' cambiato il Governo,è cambiato il Ministro,sono stati sostituiti alcuni dirigenti,ma la politica della gestione degli organici del personale nella scuola Statale è sempre la stessa: risparmiare pagando di meno il personale .

[ leggi ][ commenta
Un anno di scuola dalla A alla Z
Tuttoscuola - 02-01-2008
S
Supplenze
Il nuovo regolamento per le supplenze dovrebbe porre fine ad un periodo critico per i servizi scolastici, dove l'interesse dei supplenti, trasformato in diritto, prevaleva sui diritti degli alunni.
Ma in molte scuole, a causa del ritardo delle nuove graduatorie di istituto, si continuano ad applicare i vecchi regolamenti, per la gioia dei supplenti e lo sconforto dei loro colleghi titolari e degli alunni.

[ leggi ][ commenta
Vediamoci a Bologna il 21 gennaio
Comitato Promotore Incontro Nazionale - 01-01-2008
Per fare il punto della campagna, dei temi e delle questioni emerse, e cominceremo a ipotizzare date, luogo e modalità dell'incontro nazionale.

[ leggi ][ commenta
Alunni di una scuola minore
Peacereporter - 31-12-2007
Gli attivisti umanitari di tutta Europa hanno cantato vittoria, ieri, quando il tribunale di massimo grado per la difesa dei diritti umani, la Corte europea di Strasburgo, ha condannato la Repubblica Ceca per aver praticato 'discriminazioni razziali' ai danni di numerosi bambini Rom.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
il forasacco di fine anno
ilaria ricciotti - 30-12-2007
 ilforasacco 
Che ne dite se ognuno di noi ,
tanto per esorcizzare,
comunica le cose da buttare?
Situazioni, eventi e fattacci,
trappole, inganni e legacci?

[ leggi ][ commenta
Tahar Ben Jelloun presidente della giuria
Ufficio Stampa Premio Grinzane Cavour - - 29-12-2007
 libri 
Tahar Ben Jelloun è il nuovo presidente della Giuria dei Critici del Premio Grinzane Cavour, la cui cerimonia di Designazione si svolgerà sabato 19 gennaio 2008 al Palazzo Reale di Torino.

Membro della Giuria dal 2004, lo scrittore franco-marocchino è tra i più rappresentativi autori del mondo arabo.

[ leggi ][ commenta
Il Tevere
E-Art - 05-01-2008
 pianeta 
Un laboratorio di e-learning per scoprire tradizioni e cultura di un fiume che attraversa il Centro Italia.

[ leggi ][ commenta
Caro Napolitano ti scrivo ...
www.sbilanciamoci.org - 04-01-2008
 NO WAR 
In relazione alle dichiarazioni del Presidente della Repubblica che - in occasione del saluto inviato ai militari italiani presenti in Afghanistan - chiede maggiori risorse per le Forze Armate, la campagna Sbilanciamoci ha inviato la seguente lettera, allegando anche l'ultimo Rapporto sulla finanziaria del 2007 e il dossier "Addio alle armi"

[ leggi ][ commenta
Consumatori? Mister Prezzi...
mauro artibani - 02-01-2008
 consumo 
Siamo stati interdetti!
Presso il Ministero dello Sviluppo Economico viene istituito il garante per la sorveglianza dei prezzi. Compito, quello di vigilare sull'andamento delle determinazioni di costo dei prodotti e riferire eventuali anomalie.
Ma che diavolo di consumatori siamo?

[ leggi ][ commenta
Cui prodest?
Lucio Garofalo - 31-12-2007
 opinione 
A chi giovano queste azioni criminali e stragiste che, per la loro tipologia, mirano a colpire in modo brutale e indiscriminato le masse, e non solo bersagli ben individuati come, in questo caso, Benazir Bhutto?

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Altrasalute, informazioni per il benessere
Medicina alternativa, Medicina Naturale, Cure Naturali, Peperoncino, Naturopatia, Diete, Aromaterapia, Fiori di Bach, Fiori Australiani, Integratori, Vitamine, Omeopatia, Reiky, Schiatsu, Yoga, Chiropratica, Osteopatia, Focusing, Biomusica, Difesa Personale, Fitoterapia

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
Ideatore: Marino Bocchi
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Grazia Perrone
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi
Sviluppo e manutenzione del sito: Maurizio Guercio

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva