Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 20 - a.s. 14/15
fuoriregistro
newsletter n. 20 - a.s. 14/15
BACHECA
In giro giocando e leggendo
Carlo Carzan - 11-04-2015
Settimana piena di attività per il Ludomastro e l'Associazione Così per gioco.
Davide Faraone scomparso o eclissato?
Vincenzo Pascuzzi - 09-04-2015
Dopo il debutto scoppiettante al Miur, sei mesi fa come sottosegretario o quasi vice-ministro vicario di Giannini, l'ascesa di Davide Faraone sembra arenata e in difficoltà.
Il MIUR sospende la nota sulla formazione delle classi di strumento musicale nella scuola media
Sindacato SAB - 08-04-2015
Per il prossimo anno le classi di strumento musicale potranno continuare a formarsi anche per gruppi di alunni, fermo restando monitoraggio per il futuro.
Il Forum Insegnanti non parteciperà alle audizioni sul DDL Scuola
Forum Insegnanti - 07-04-2015
Apprendiamo da noto sito scolastico l'elenco di sindacati e associazioni che saranno audite dalla VII Commissione e notiamo, con disappunto, che comprende anche noi.
DDL la buona scuola: cittadini perfetti o sudditi inconsapevoli e repressi?
Lioumis Ioannis - 06-04-2015
Basta paragonare l'antica scuola Aristotelica e la modernissima scuola Renziana per capire il grave degrado antropologico della nostra epoca. Incontro il 21 aprile.
GALASSIA SCUOLA
Ddl scuola: audizioni fuori bersaglio
di Enrico Maranzana - 11-04-2015
Le commissioni parlamentari cultura stanno inventariando proposte e critiche di soggetti interessati alla riforma. Razionalità vorrebbe che l'origine dello stallo dell'istituzione fosse identificata e posta a fondamento degli interventi.
Stefania Giannini: un ministro che si è smarrito
di Enrico Maranzana - 09-04-2015
"Il preside della Buona Scuola è un leader educativo...": asserzione sintomo di un abissale disorientamento: la finalità del sistema educativo è sconosciuta, il sistema di regole in cui la scuola è immersa è ignoto così come i dettami delle scienze dell'organizzazione.
La legalità a corrente alternata
di Paola Frau - 08-04-2015
Se educhiamo alla legalità dobbiamo essere noi per primi onesti e rispettosi delle leggi,e non chiudere un occhio e l'altro pure se la violazione della legge ci fa comodo in quel momento. Un pensiero questo molto elementare che, da educatore, qualsiasi docente dovrebbe porre al centro di tutto.
Perché studiare il Diritto serve ...
di Franco Labella - 07-04-2015
Io penso che al lettore di Fuoriregistro interessi più capire se la situazione che ha determinato le classi atipiche va risolta con la guerra tra poveri o, invece come è convinzione del Coordinamento nazionale dei docenti di Diritto e Economia, con la revisione dei curricola sfasciati dalla Gelmini.
Crocefisso e integralismo: docente sospeso dall'insegnamento
di Giuseppe Aragno - 06-04-2015
Nel silenzio del circo mediatico, impegnato a cancellare ogni traccia di soldi, armi e addestramento fornito ai tagliagole dell'ISIS - utilissimo diavolo d'ultima generazione - a Terni si tolgono cattedra e stipendio a un professore che non vuole croci per i suoi studenti.
GRANDANGOLO
Bisogna chiudere immediatamente i giornali! A volte danno notizie vere...
di Giuseppe Aragno - 09-04-2015
Ustica, la Corte d'Appello conferma: "Il Dc-9 venne abbattuto da un missile".
Il sacrosanto commento del portavoce NATO.
NOTIZIE DAL FRONTE
Contro le mille facce dell'oscurantismo
Francesco di Lorenzo - 11-04-2015
E siamo al delirio. Mentre i tempi per il DDL sulla scuola sono talmente stretti e risicati che il rischio di slittamento è quasi una realtà, il ministro Giannini si affanna a dire in televisione che sta andando tutto bene per quanto riguarda le audizioni. Ma come? Se quasi tutte le associazioni ascoltate hanno espresso pubblicamente dure critiche e massicce perplessità su tutti i singoli aspetti del provvedimento, come si fa a dire con una faccia tosta unica che non ci sono problemi? Paradossalmente, a conti fatti, era più facile convincere un vecchio democristiano della prima repubblica sulla necessità della scuola pubblica, che un politico attuale del PD. Eppure di scuola c'è sempre più bisogno. E se fosse una 'bella scuola' sarebbe meglio per tutti. Anche perché le notizie ci dicono che nel mondo la scuola è sempre più sotto attacco.
IN CLASSE
Scuola Digitale
Enrico Maranzana - 11-04-2015
Scrive Thomas Eliot: Dov'è la saggezza che abbiamo perso in conoscenza? Dov'è la conoscenza che abbiamo perso in informazione? Interrogativi integrati da: Dov'è l'informazione che abbiamo perso nei dati? Un mantra che rende manifesto il disorientamento e la superficialità di cui è infarcita la proposta ministeriale per l'introduzione delle nuove tecnologie dell'informazione nelle scuole. Il giudizio ha la sua motivazione in rete: "La scuola regredisce. Dal Piano Nazionale Informatica al Piano Nazionale Scuola Digitale". Questo scritto propone un breve percorso didattico esemplificativo di informatica/logica matematica che persegue la finalità e rispetta le regole del sistema educativo di istruzione e di formazione attento ai moniti del poeta. Le attività di classe gravitano intorno alla PROgrammazione LOGica: sono orientate alla promozione e al consolidamento di capacità, traguardi verso cui tutti gli insegnamenti devono convergere.

  Newsletter precedente Newsletter successiva