Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 5 - a.s. 06/07
Newsletter fuoriregistro
racconti
f u o r i r e g i s t r o
newsletter del 08/10/2006
raccontiscaffali

Sommario

PIAZZE E PALAZZI

Tra forbice e cacciavite

di Gemma Gentile
No alla Finanziaria
di Rete 28 aprile
Il bastone e la carota
di Cosimo Scarinzi
Sulle disposizione della finanziaria
di CIP - Direttivo Nazionale
La Costituzione violata?
di Comitato di Firenze

DENTRO LE SCUOLE

Giornata mondiale degli insegnanti

di Conbs
Asini e somari
di un'insegnante qualunque
I prof sono perfetti?
di Marianna
FF.SS...
di Lucio Garofalo

IL TEMPO E LA STORIA

1956: l'uomo o la provvidenza?

di Giuseppe Aragno

ORIZZONTI

Campagne per il terzo mondo

di Lorenzo Picunio
Il grande bugiardo
di Gennaro Carotenuto



CONSULTA QUI ALTRE RASSEGNE STAMPA


Tra forbice e cacciavite
di Gemma Gentile

Ammettiamolo: abbiamo trascorso giorni di grande paura. Una forbice gigante minacciava di avvicinarsi alla scuola, per spazzar via le povere risorse di cui ancora dispone, dopo che è stata ridotta quasi sul lastrico negli ultimi anni.
E' stata una minaccia vera, oppure era solo uno strumento per spingerci ad ingoiare più facilmente pillole più leggere, ma comunque sgradite? Non possiamo saperlo con esattezza.
[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


No alla Finanziaria
di Rete 28 aprile

Ora l'accordo indecente è confermato.
Cgil, Cisl, Uil hanno firmato con il governo un "memorandum d'intesa" nel quale si impegnano ad aumentare l'età pensionabile e a ridurre i coefficienti di calcolo della pensione in proporzione all'età.
Cgil, Cisl e Uil si sono impegnate ad aprire il 1 gennaio 2007 e a concludere entro marzo una trattativa sulle pensioni che sarà, dunque, solo "a perdere".



Il bastone e la carota
di Cosimo Scarinzi

Tagli dell'organico e delle retribuzioni

Dopo aver prospettato sfracelli inenarrabili per quanto riguarda la scuola pubblica, il governo, ricorre al classico sistema: sventola una carota che pare appetitosa (la promessa di 100.000 assunzioni in ruolo - 80.000 docenti e 20.000 Ata - nei prossimi tre anni) e si prepara ad usare il bastone.



Sulle disposizione della finanziaria
di CIP - Direttivo Nazionale

Deploriamo il metodo, tutto italiano, di ricorrere a decisioni raffazzonate ed estemporanee, frutto del mercanteggiamento dell'ultima ora, che riducono o contraddicono gli impegni assunti in campagna elettorale. Decisioni precedute da un estenuante chiacchiericcio di cifre in libertà, finalizzate solo a disorientare i cittadini tanto da far sì che le determinazioni finali siano accettate come il male minore e non già come le migliori o le più opportune...



La Costituzione violata?
di Comitato di Firenze

L'art. 33 della Costituzione, la cui attualità milioni di cittadini con il voto referendario hanno recentemente riaffermato in particolare per quanto riguarda il ruolo istituzionale della scuola statale, afferma:
"Enti e privati hanno diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato"
Per il governo di centro-sinistra "senza oneri per lo Stato" significa però "con oneri per lo Stato".



Giornata mondiale degli insegnanti
di Conbs

I docenti inidonei all'insegnamento per motivi di salute non festeggiano la Giornata mondiale degli insegnanti non perchè non si sentano insegnanti e non affianchino nella didattica ogni giorno i docenti curriculari, ma perchè la Finanziaria 2007 non fa che ribadire la Finanziaria 2003 stabilendo la mobilità entro il 2008 per 4.787 persone, molte delle quali superspecializzate.



Asini e somari
di un'insegnante qualunque

Leggo su certi giornali queste parola, asini, somari, riesumatae dalla Finanziaria. Devo dire che non mi fanno ridere, nonostante i toni ironici degli articolisti che osservano: "Come si fa a risparmiare sulla scuola con un ministro come Giuseppe Fioroni che minacciava le dimissioni di fronte ai tagli previsti in Finanziaria? Semplice: salvando qualche asino da sicura bocciatura" (Italia oggi); oppure: "...i cervelloni della legge finanziaria...per tirar su un po' di soldi hanno deciso di puntare anche sui somari. Scolastici.". (Corriere della Sera).

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


I prof sono perfetti?
di Marianna

Oh dio, non tutti i prof sono "perfetti", ma non bisogna discutere in più occasioni solo di quello che è il "marcio" dell'istituto.. sono dell'idea che, qualche volta, un articolo sulle abilità dei professori in gamba e su come la scuola ci dà (parlo almeno per me) la possibilità di pensare di più al nostro futuro e di costruirlo al meglio con questi completi insegnamenti sarebbe davvero notevole!!



FF.SS...
di Lucio Garofalo

Ho deciso di raccontare in forma ironico-surreale (spero) lo "scandalo" (un piccolo scandalo, non meno scandaloso dei grossi scandali nazionali ed internazionali) a cui ho avuto il dispiacere di assistere durante un collegio dei docenti della mia scuola all'inizio del nuovo anno scolastico.
Francamente ho assistito ad un ignobile e vergognoso "mercato delle vacche", senza offesa per le vacche e per i loro padroni/venditori. La differenza consiste nel fatto che il mercato delle vacche ha una sua maggiore dignità e legittimità, una sua serietà, addirittura una sua nobiltà, almeno rispetto al "mercato" che ho seguito nel corso di una seduta del collegio dei docenti.

[ leggi (1 commento/i) ][ commenta ] [ sommario


1956: l'uomo o la provvidenza?
di Giuseppe Aragno

Vico ebbe una grande intuizione: siamo noi che "facciamo" la storia. E' l'uomo che giunge dalla barbarie alla civiltà e poi torna alla barbarie. Io non credo, però, che a tirarci fuori dall'alternanza ciclica dei "corsi" e dei "ricorsi", dal succedersi costante di progresso e barbarie, sia come egli scrive, la Provvidenza. Protagonisti della storia, noi inoculiamo nella barbarie che torna i germi di tutte le civiltà che si sono spente; esse perciò si succedono in senso progressivo e, nel suo insieme, la storia non va indietro: non saremo mai più barbari dei nostri nonni e i nostri nipoti saranno più civili di noi. Nei tempi che le sono propri, e sono i tempi dell'uomo, noi la spingiamo avanti la storia e indietro non si torna. In questa prospettiva mi pare si inserisca la scelta di quella parte della Cgil che si scrolla di dosso inutili tutele e minaccia lo sciopero.



Campagne per il terzo mondo
di Lorenzo Picunio

Le scuole che hanno combattuto contro la "riforma" Moratti e per la qualita' dell'istruzione pubblica sostengono scuole del terzo mondo.
Ogni insegnante, genitore, studente che lotta per la scuola di tutti in Italia sostiene la salute, l'alfabetizzazione, la qualita' della vita di un bambino del terzo mondo.



Il grande bugiardo
di Gennaro Carotenuto

E' in uscita un'altra pansata. Questa volta si chiama addirittura La grande bugia. Le sinistre italiane e il sangue dei vinti**.
La grande bugia sarebbe la Resistenza. Tra lo spellarsi le mani di tutte le destre passate e presenti, basta dare un'occhiata alle lodi del Giornale o del Tempo, Giorgio Pansa ha "scoperto" le vulgate antiresistenziali di destra ed estrema destra. Le ha fatte proprie, pretende che siano verità rivelate e dogmi di fede. Le spaccia come frutto di un proprio cammino di purificazione e intima alla sinistra, alla comunità scientifica, a chiunque si sia occupato con professionalità e dedizione della guerra di Liberazione negli ultimi sessant'anni di ammetterlo: erano tutte balle inventate dai comunisti.



 

Brevi di cronaca
In sciopero per la democrazia sindacale
Cobas scuola - 07-10-2006
Prosegue ad oltranza dal 2 ottobre lo sciopero della fame davanti al Ministero della Pubblica Istruzione di tre membri dell'Esecutivo Nazionale Cobas Scuola: Ferdinando Alliata, Nicola Giua e Antimo Santoro. Chiediamo la restituzione, almeno durante la fase elettorale delle RSU del diritto di assemblea per i Cobas e per tutti i lavoratori. Fioroni si era impegnato a cancellare il grave vulnus alla democrazia e a restituire le assemblee: ma non ha fatto niente.

[ leggi ][ commenta
Conciliazione
Gilda/UNAMS Puglia - 07-10-2006
Un Dirigente scolastico di un istituto della costituenda B.A.T. provincia (Barletta, Andria,Trani), nella prospettiva di una sicura condanna per condotta antisindacale, ha conciliato in extremis una procedura ex ART. 28 L. 300/70, a due giorni dall'udienza innanzi al Giudice del Lavoro del Tribunale di Trani, obbligandosi al puntuale adempimento delle richieste sindacali contenute nel petitum del ricorso.

[ leggi ][ commenta
Finanziaria: tutti i numeri dell'università
il Manifesto - 06-10-2006
Nei prossimi anni c'è da sperare che «indosseremo gli stivali delle sette leghe». Perché finora, in effetti, «il passo è un più corto del necessario». Non ostenta inesistenti successi il ministro per l'Università e la Ricerca Fabio Mussi nel presentare i numeri della finanziaria 2007, anzi, spera in qualche emendamento parlamentare. Ma spiega: «Le risorse salgono, anche se meno di quanto che avrei desiderato».
[ leggi ][ commenta
5 ottobre: giornata mondiale degli insegnanti
Flc cgil scuola - 05-10-2006
Ancora una volta, lo slogan per il 5 ottobre 2006 "Insegnanti di qualità per un'educazione di qualità" vuole sottolineare lo stretto nesso tra professionalità dei docenti e qualità dell'educazione. In occasione di tale giornata, l'Internazionale dell'Educazione presenterà ufficialmente l'ultimo rapporto del Comitato di esperti ILO/UNESCO sull'implementazione della Raccomandazione nel mondo.

[ leggi ][ commenta
Per la democrazia nelle scuole
Cobas Scuola - 04-10-2006
Dal 2 ottobre (ore 16) per il diritto di assemblea e contro la gattopardesca politica scolastica di Fioroni inizierà a Roma davanti al Ministero PI (V. Trastevere) lo sciopero della fame a oltranza di tre membri dell'Esecutivo nazionale COBAS e lo sciopero della parola in classe e nelle riunioni a scuola di docenti ed Ata imbavagliati con la scritta "Diritto di parola".

[ leggi ][ commenta
Un progetto per risolvere il nodo degli anticipi nella scuola dell'infanzia
Tuttoscuola - 03-10-2006
Classi primavera - Per consolidare l'offerta educativa e per venire incontro alle esigenze delle famiglie verranno istituite classi primavera dedicate ai bambini fra i 2 e i 3 anni secondo un progetto educativo a cui il ministero contribuisce con personale adeguatamente formato, d'intesa con gli enti locali, in via sperimentale.

[ leggi ][ commenta
Il giallo assunzioni a scuola: saranno 150 mila
Italia Oggi - 02-10-2006
Sembrava che nella notte tutto fosse andato a posto. Ma quando ieri mattina il responsabile della pubblica istruzione, Beppe Fioroni, al consiglio dei ministri ha cominciato a sfogliare gli articoli della Finanziaria che riguardavano la scuola è sbiancato. Nell'articolato distribuito figuravano tutti i tagli proposti due giorni prima dal dicastero dell'economia e che avevano fatto infuriare sindacati e parte della maggioranza: cattedre di sostegno all'handicap ridotte, numero di alunni per classe innalzato, assunzioni dei docenti precari per 80 mila unità e in quattro anni.

[ leggi ][ commenta


Tam Tam
Cati Schintu intervista Teresa Sarti
Donne in viaggio - 05-10-2006
 donne 
Teresa Sarti è presidente di Emergency, l'organizzazione umanitaria che porta assistenza medico-chirurgica alle vittime dei conflitti armati e che promuove una cultura di pace e di solidarietà. Oltre alla chirurgia di guerra, l'attivita' di Emergency si è estesa all'assistenza sanitaria di base e all'attenzione ai bisogni sociali delle popolazioni che vivono in situazioni di povertà e di abbandono. Teresa Sarti è moglie di Gino Strada, medico chirurgo, fondatore di Emergency.

[ leggi ][ commenta
Le trame adultistiche
Laura Tussi - 07-10-2006
 quaderni 
Nella storia dell'educazione esistono reges e reginae degli atti educativi, figure che dettano regole, fissano mete, si qualificano per ciò che il non adulto potrà divenire. Gli eroi sono adulti che si propongono come modelli di vita o additano altri eroi. Le balie sono adulti che allevano la propria o altrui prole trasfondendo compiti genitoriali e familiari. Gli istitutori sono adulti mediatori di comunicazione tra i modelli adultistici dominanti e il non adulto.

[ leggi ][ commenta
CONFRONTING THE EVIDENCE - Riaprire le indagini sull'11 settembre.
Arcoiris TV - 02-10-2006
 riletture 
Un'eccezionale inchiesta proposta e finanziata da Jimmy Walter, uno straordinario individuo che ha dato il suo tempo, le sue ricerche e i SUOI SOLDI per lavorare in una positiva e significativa causa: rimettere in discussione tutto quello che si sapeva, o si pensava di sapere, sui tragici eventi dell'11 settembre 2001. Questo coraggioso documentario, finalmente sottotitolato in italiano, getta una nuova luce sui drammatici eventi che sono seguiti a quel drammatico giorno e pone nuove ma evidenti domande a cui le fonti ufficiali e i media non hanno mai prestato troppa attenzione.

[ leggi ][ commenta
Libri che meravigliano e muovono
Iger - 07-10-2006
 incontri 
I libri possono piacere, possono istruire, suggestionare - ma quelli "che muovono" le persone, quelli che fanno presa nelle nostre vite, sono tesori inestimabili, la vera ricchezza del mondo.
Un incontro martedì 10 ottobre a Bologna.

[ leggi ][ commenta
In quale Italia abbiamo vissuto?
disarmiamoli.org - 06-10-2006
 NO WAR 
Il voto bipartisan alla Camera sulla missione in Libano rivela un'altra Italia rispetto a quella nella quale credevamo di aver vissuto in questi anni. Ce la racconta Gianfranco Fini, il quale legittimamente chiede ai banchi dell'ex opposizione di fare autocritica sul passato, dato che "le missioni militari italiane si sono sempre svolte nel rispetto dell'articolo 11", come recita il testo dell'Ordine del Giorno della Casa delle Libertà recepito dal governo Prodi...

[ leggi ][ commenta
Tabaré Vázquez: l'Uruguay non firmerà.
http://www.gennarocarotenuto.it - 04-10-2006
 diritti 
Tabaré ha parlato giovedì al paese: se pure, come ovvio, proseguiranno trattative con il governo degli Stati Uniti per questioni tariffarie e doganali, non ci sarà un TLC, e tantomeno può essere preso in considerazione il cosiddetto "fast track", il prendere o lasciare imposto dagli Stati Uniti che avevano fretta di portare a casa un risultato che colpisse duramente l'integrazione latinoamericana.

[ leggi ][ commenta
L'acqua di Milano sta per essere privatizzata dal sindaco Moratti
Rete Nuovi Municipi - 03-10-2006
 pianeta 
Crediamo sia venuto il momento di ribadire che anche a Milano l'acqua va tratta come un bene pubblico, indisponibile sul mercato, e di mobilitare l'opinione pubblica contro questo progetto di privatizzazione.

[ leggi ][ commenta


 Siti consigliati 
Alekos didattica
On-line i percorsi didattici e laboratori di approfondimento per scuole e gruppi.

Scuola popolare
Nata a Bergamo nel 1967, la Scuola Popolare organizza corsi serali per studenti lavoratori che desiderano conseguire un diploma di maturità del liceo sociopsicopedagogico e sociale. E' storicamente una delle prime realtà del volontariato che si è affermata nella Provincia di Bergamo. Si è costituita in associazione, senza scopo di lucro, nel 1988 con il nome di "ASSOCIAZIONE SCUOLA POPOLARE DI BERGAMO". Essa, come dice lo Statuto associativo "si impegna a promuovere e diffondere l'interesse per la cultura, con iniziative tese a ad offrire a chiunque lo desideri opportunità di arricchimento e approfondimento del proprio bagaglio culturale".

Associazione Italiana dislessia
E' costituita con un triplice scopo:
Sensibilizzare il mondo professionale, scolastico e la pubblica opinione sul problema della dislessia evolutiva;
Promuovere ricerca e formazione nei diversi ambiti di intervento: servizi sanitari, riabilitativi e scuola;
Offrire agli utenti un punto di riferimento certo e qualificato per ottenere informazioni e aiuto per consulenza e assistenza per l'identificazione del problema o per l'approccio riabilitativo e scolastico.

f u o r i r e g i s t r o
FuoriRegistro si richiama al titolo di un bel libro di Domenico Starnone edito da Feltrinelli. Un romanzo gustoso e divertente sulla scuola vista dall'interno, attraverso l'agire concreto di chi ogni giorno si scontra con le sue mille contraddizioni. La rivista intende essere uno spazio aperto al racconto delle personali esperienze quotidiane, siano esse episodi di cronaca che muovono al riso o allo sdegno o riflessioni intorno ai più vasti temi di ordine politico-culturale che attraversano le nostre aule così come le nostre piazze. Questo il Progetto.
La newsletter, che ha una cadenza settimanale, è a disposizione di chiunque voglia partecipare; il modulo on-line permette di inviare contributi sotto forma di testi o di file, evitando i rischi di infezioni ai quali la posta elettronica, e particolarmente gli allegati, è purtroppo esposta.
Rimane comunque possibile comunicare con la redazione all'indirizzo redazione_fuoriregistro@yahoo.it e consultare tutti i precedenti interventi alla pagina http://www.didaweb.net/fuoriregistro/. I materiali pubblicati sono esportabili con citazione della fonte.
Puoi cancellarti dalla newsletter utilizzando il seguente indirizzo: http://www.didaweb.net/fuoriregistro/newsletter.php.

Direttore responsabile: Luciano Scateni
In redazione: Emanuela Cerutti (coordinamento), Giuseppe Aragno, Marino Bocchi, Grazia Perrone, Anna Pizzuti.
Collaborano: Ilaria Ricciotti, Pierangelo Indolfi. Cura il sito Maurizio Guercio.

Registrazione Tribunale di Frosinone n. 324 del 08.07.2005
Fuoriregistro non è responsabile della pubblicità che Domeus inserisce sulla newsletter, offrendoci un servizio di distribuzione gratuita.

  Newsletter precedente Newsletter successiva