Newsletter precedente Newsletter successiva  

Fuoriregistro n. 28 - a.s. 13/14
fuoriregistro
newsletter n. 28 - a.s. 13/14
BACHECA
13 maggio
Assemblea pubblica Invalsi - 10-05-2014
Previste azioni di boicottaggio delle prove.
Sciopero Invalsi
Cobas Bologna - 08-05-2014
Nonostante i comportamenti scorretti di diversi dirigenti scolastici, le scuole che non sono riuscite a svolgere regolarmente i quiz sono numerosissime.
Bianco e Nero
El Ghibli - 07-05-2014
Lo scienziato americano Jared Diamond, interrogato da un allievo, affermò che il razzismo è sempre esistito nella storia e in ogni parte della terra.
Raccolta di videodocumenti
Gianni Zappoli - 06-05-2014
Dalla sede di Bologna del Centro Formazione e ricerca don Lorenzo Milani e Scuola di Barbiana.
Tra Reggio Emilia e Santos
Bottega della Comunicazione e della Didattica - 05-05-2014
Incontri internazionali sulla pedagogia Freinet a luglio e sulle mappe concettuali in settembre.
Festival della Complessità
Sergio Boria - 05-05-2014
Complessità e pensiero sistemico. Calcata (VT), 8 giugno 2014.
GALASSIA SCUOLA
La scelta ... vaticana di Stefania Giannini
di Vincenzo Pascuzzi - 08-05-2014
Con la prospettiva di un seggio a Strasburgo, l'incontro a piazza S. Pietro costituisce una preziosa occasione, certo non per un comizio, ma per una presenza significativa a fini di propaganda elettorale.
Invalsi valuta, misura, o che?
di Cosimo De Nitto - 07-05-2014
Se si affida ad un test-questionario-quiz che dir si voglia il compito taumaturgico di valutare gli apprendimenti dei singoli allievi siamo messi molto male.
Non è proprio un buon debutto per Ajello!
di Vincenzo Pascuzzi - 06-05-2014
Viene proprio da pensare a "Il padrino" di Francis Ford Coppola leggendo, sul Corriere del 30 aprile, l'intervista di Antonella De Gregorio alla neo-presidente Invalsi.
Appuntamento Invalsi
di Lorenzo Picunio - 05-05-2014
Abbiamo scuole che cadono a pezzi, non si chiamano più i supplenti, i computer nelle scuole invecchiano a vista d'occhio, non c'è un minuto di contemporaneità fra insegnanti per fare laboratori, né pratici, né linguistici, né informatici: e spendiamo denaro pubblico per l'Invalsi?
Teaching to the test
di Cosimo De Nitto - 05-05-2014
I test preparano alla vita, dicono alcuni sostenitori. Conosco tanti campioni di videogame e di enigmi che non se la passano molto bene nella vita.
GRANDANGOLO
Ordine pubblico: il problema è il governo
di Giuseppe Aragno - 10-05-2014
A bocce ferme, quando la disinformazione scientificamente programmata produce frutti velenosi e l'interesse cala, è difficile tornare su una notizia «consumata».
Ma nessuno ha vinto
di Giocondo Talamonti - 10-05-2014
A perdere sono stati tutti ...
Roșia Montană
di Presidio Europa - 07-05-2014
Il comune rumeno è minacciato dallo sviluppo del più grande progetto di miniera a cielo aperto per l'estrazione di oro mediante il cianuro in Europa, a beneficio di una società mineraria canadese e a scapito delle vite dei residenti, delle comunità e dell'ambiente.
Crisi: trovato il bandolo della matassa
di Mauro Artibani - 06-05-2014
Nell'impallato meccanismo dello scambio, lì dove fanno il prezzo i beni, si mostra la crisi. Anzi in questo ganglio vitale del mercato si è generata e ancor oggi viene rigenerata.
NOTIZIE DAL FRONTE
Il senno smarrito
Francesco Di Lorenzo - 10-05-2014
Le notizie si rincorrono e ci rincorrono da ogni dove. Il ministro Giannini promette un 'tablet' per banco; nel frattempo noi apprendiamo che tre milioni di ragazzi negli ultimi 15 anni hanno abbandonato la scuola. Vale a dire: il 31,9% degli studenti che si sono iscritti alle superiori non sono arrivati al diploma. E sono finiti ad alimentare la quota di NEET, cioè quei soggetti che non vanno a scuola, non hanno lavoro e neanche lo cercano. Da noi, in Italia, sono presenti in percentuale maggiore che altrove; i 'Neet' in Germania arrivano al 9,7% in Francia al 14,5%, mentre in Italia la media è del 23,9% con punte di quasi 40% in Sicilia. Il ministro ha anche chiamato 'Cantiere della scuola' quello che il suo predecessore, Carrozza, aveva appena nominato 'Costituente della scuola'. Nel frattempo, qualcuno è alla ricerca della grande sicurezza che il presidente del consiglio Renzi aveva sulla scuola. Era in cima ai suoi programmi e la voleva rivoltare come un calzino, diceva. Ma gli sarà sfuggito qualcosa, speriamo lo ritrovi.
IN CLASSE
All'origine della dispersione scolastica
Enrico Maranzana - 05-05-2014
Al via il bando per progetti didattici contro la dispersione, 15 milioni di euro alle scuole per attività integrative e pomeridiane. La strategia di contrasto consiste nell'incremento delle risorse "destinate alla realizzazione di percorsi didattici personalizzati e per piccoli gruppi di studenti a rischio abbandono e ad attività integrative rivolte a tutti gli studenti, anche attraverso il prolungamento dell'orario scolastico". Si tratta di un intervento a difesa della tradizionale gestione della scuola: della sua validità non si vuole discutere! Un assaggio dei risultati che si sarebbero potuti ottenere dal dovuto rinnovamento delle attività di classe è visibile in rete ...


  Newsletter precedente Newsletter successiva